it opay

CES 2017. Giorno zero. QLED vs. OLED: la battaglia per il mercato televisivo di fascia alta statunitense

Per Samsung, il mercato dei televisori è stato e rimane un mercato chiave, ed è determinato a livello di coscienza e decenni, quando l'azienda ha costruito la sua intera strategia sull'opposizione a Sony, conquistando quote di mercato nei televisori, dal momento che ha è stato il principale prodotto di consumo che ha permesso di ricevere milioni di miliardi arrivati. La storia della vittoria di Samsung su Sony è ben descritta nel libro di Chang Xi Jin, non vedo motivo per ripeterla, vale la pena leggerla, in quanto descrive nel dettaglio la strategia di crescita e i vettori di attacco scelti da Sony. Questo libro esamina la prima fase della crescita di Samsung nel mercato globale. Forse perché i televisori sono stati il ​​primo successo significativo dell'azienda, Samsung sta tenendo così tanto questo mercato. Da poco più di dieci anni l'azienda è leader mondiale nel mercato televisivo. Durante questo periodo, molte aziende sono riuscite a lasciare questo mercato o stanno riscontrando seri problemi e subiscono perdite per miliardi.

Non sono riuscito a trovare l'equilibrio di potere per il 2016, gli ultimi dati di IHS Research descrivono il mercato 2015. A pezzi, la quota di mercato di Samsung quell'anno era del 21% (22,5% un anno prima), il concorrente più vicino era LG con una quota del 12,6% (14,5% prima). Sony è in testa con un ampio margine, occupa il terzo posto. Allo stesso tempo, il rapporto fornisce statistiche interessanti sui paesi produttori, il primo posto è occupato dalla Corea del Sud grazie a Samsung e LG, questo è il 33,6% (nel 2014 - 37,1%), il Giappone sta perdendo terreno, e questo si vede chiaramente nella scomparsa di molti marchi (ad esempio Sharp, Toshiba, Hitachi, JVC, Pioneer) - quota nel mondo 15,3% (18,8%). Ma le aziende cinesi, al contrario, crescono del 27,5% (21,8% nel 2014). Dobbiamo essere consapevoli che la crescita delle aziende cinesi è dovuta a televisori economici costruiti su pannelli LCD di diverse generazioni. È difficile raggruppare tutte le aziende sotto lo stesso ombrello, ma stiamo assistendo a una ripetizione della strategia di Samsung a livello di produttori cinesi, solo che ora sono tutti concentrati sulla detronizzazione dell'azienda sudcoreana. E mentre ci riescono, mangiano aggressivamente le vendite nei segmenti di prezzo basso e medio, principalmente nel mercato interno in Cina, ma cercano anche di entrare nei mercati esteri, principalmente negli Stati Uniti. Con l'espansione delle aziende cinesi, non tutto fila liscio, mentre i mercati esteri non danno vendite apprezzabili, tuttavia, questo cambierà in futuro.

CES 2017 Day Zero QLED vs OLED CES 2017. Giorno zero. QLED contro OLED

La situazione del mercato TV ricorda in qualche modo un confronto tra smartphone, ma invece di Apple nel segmento premium, Samsung si oppone a LG, che ha scommesso sulla tecnologia OLED. L'unicità della storia di questo confronto sta nel fatto che Samsung è stato uno dei pionieri del mercato OLED, ma ad un certo punto hanno deciso che la tecnologia per i televisori non era così interessante come i "quantum dots" che hanno creato da un altro, materiale inorganico. Il vantaggio della tecnologia "quantum dot" è una diversa durata dei televisori, non vi è alcun burn-in del colore blu nel tempo. In teoria, questo vantaggio con un'immagine uguale o migliore avrebbe dovuto giocare nelle mani di Samsung. Ma questo non è successo. Inoltre, il fatto che Samsung abbia così tanto successo nella promozione degli schermi AMOLED negli smartphone ha giocato uno scherzo crudele UNA CASA A BUON PREZZO IN VENDITA A MASAKA, centinaia di milioni di dollari spesi per il marketing AMOLED hanno iniziato a lavorare per il concorrente diretto LG. Molti acquirenti di TV vengono in negozio e chiedono di vedere i TV OLED Samsung, si fidano della qualità di questi schermi.Sono sorpresi di apprendere che LG è il produttore di TV OLED, mentre Samsung no. Risultato? È ovvio che nel più grande mercato televisivo ad alto prezzo del mondo negli Stati Uniti, LG è diventata leader in un paio d'anni. Alla fine del 2016, Kim Gwang-jin, capo della divisione TV di LG, ha affermato che la quota di televisori OLED nel segmento premium negli Stati Uniti è diventata maggiore di quella dei televisori LCD. In effetti, questa affermazione significava che LG ha battuto Samsung nella corsa per questo segmento di mercato. Ecco i numeri sugli OLED da lui citati. Nei televisori con diagonale superiore a 65 pollici e prezzo superiore a $ 3.000, l'OLED occupa il 53%, per i modelli con prezzo da 2.000 e con una diagonale di 55 pollici, questo è già l'80% del mercato nordamericano. Un risultato straordinario che mostra il fantastico errore di calcolo di Samsung in termini di posizionamento della tecnologia quantum dot e di comunicazione dei suoi vantaggi al consumatore. La scommessa di Samsung non è andata a buon fine dal punto di vista del consumatore di massa, vota con i suoi soldi per OLED, considerando questa tecnologia come la migliore. Nel mercato, non importa quale tecnologia sia effettivamente migliore, ciò che conta è come le persone pensano, anche se sbagliano, ma è la loro opinione che conta. Samsung non è stata in grado di convincere gli acquirenti, mentre era necessario cambiare quegli stessi punti quantici, trovare un nuovo nome per la stessa tecnologia e dimostrare che stava succedendo qualcosa di nuovo. In effetti, l'emergere del termine QLED è una risposta a OLED, le abbreviazioni sono persino consonanti e se guardi come viene scritto QLED, hai la sensazione che stessero cercando di ottenere una somiglianza consapevole con OLED.

Voglio soffermarmi subito sulla questione del ciclo di vita dei televisori. Negli Stati Uniti, ha una media di 8 anni per i modelli costosi. Ad esempio, LG afferma che la vita di una TV OLED sarà di circa 10 anni se la guardi per 8 ore al giorno. Cioè, per 10 anni non ci saranno cambiamenti critici nella qualità dell'immagine. Per quanto mi riguarda, questo rimuove tutti i problemi di durata della tecnologia, è impossibile considerare OLED contro QLED in questo aspetto, è stupido.

Durante la dimostrazione dei nuovi televisori Samsung, abbiamo confrontato le stesse immagini su un pannello OLED di LG e nuovi dispositivi Samsung. Il guadagno era visibile ad occhio nudo in QLED, che era ciò che doveva essere ottenuto. Sarò l'avvocato di LG, poiché ci sono diversi punti che mi sembrano inverosimili in questo confronto. Innanzitutto, questo è un confronto tra i modelli LG dell'anno scorso e gli ultimi televisori Samsung. Se osserviamo come sono cambiati i modelli Quantum Dot nel corso dell'anno, vedremo che sono fondamentalmente diversi e la qualità dell'immagine è cresciuta notevolmente. Ho tutte le ragioni per credere che anche LG non sia rimasta a guardare, di conseguenza, la qualità degli attuali televisori OLED aumenterà e si equalizzeranno. In secondo luogo, la zona in cui venivano proiettati i televisori non corrispondeva fondamentalmente alle condizioni abituali in cui sarebbero stati guardati. Faretti troppo luminosi, che facevano funzionare la retroilluminazione in misura maggiore di quanto non sarebbe a casa. Considerando che Samsung ha circa 2000 nits, questi modelli dovrebbero assolutamente vincere.

CES 2017 Day Zero QLED vs OLED CES 2017. Giorno Zero. QLED vs OLED CES 2017 Day Zero QLED vs OLED CES 2017. Giorno zero. QLED vs. OLED CES 2017. Giorno zero. QLED vs. OLED

Come ho detto sopra, non si tratta tanto della tecnologia TV, ma del marketing e di ciò che il consumatore pensa sia l'opzione migliore. I SUHD dell'anno scorso erano eccellenti in termini di immagine, ma il nome furioso, lo strano posizionamento: tutto ciò non ha avuto effetto sotto forma di una quota di mercato significativa, in Samsung hanno perso contro LG in questo segmento. Pertanto, le discussioni sui vantaggi o gli svantaggi di QLED rispetto a OLED sono discorsi inutili, sono importanti per una piccola parte degli acquirenti.

Senza pretendere di avere una profonda conoscenza dei televisori, condividerò le mie impressioni. I pannelli LCD hanno sempre avuto problemi con gli angoli di visualizzazione, deviano del 30-35% e l'immagine diventa sbiadita, i colori scompaiono. In QLED, questo problema è stato risolto, ho guardato l'immagine da diverse angolazioni, rimane eccellente. Un'altra domanda è la qualità del colore nero, è diventato nero e, secondo le impressioni soggettive durante la presentazione, sembra sugli schermi OLED. Per gli amanti dei numeri esatti, dirò che i modelli mostrano il 99% dello spazio colore DCI-P3.

Dalla curiosità: tre serie di TV, Q7, Q8 e Q9. Se prima i modelli di punta erano sempre curvi, ora il Q9 è senza curva, e nel Q8 lo è, nel Q7 i modelli sono tali e così. Hanno giocato abbastanza nel marketing dei televisori curvi, ora sono tornati alle loro solite forme.

CES 2017 Day Zero QLED vs OLED CES 2017. Giorno zero. QLED contro OLED

Per i miei gusti senza pretese, i televisori Samsung sono fantastici in termini di qualità dell'immagine, ma mi piacciono anche i televisori OLED di LG. Cosa scegliere è sconosciuto, dal momento che Samsung non ha detto nulla sul costo di questi modelli. Mi permetto di suggerire che sarà uguale al costo dei televisori LG OLED simili per diagonale e riempimento. E questo non lascia possibilità di un forte aumento dei QLED rispetto agli OLED, il prezzo per molti è decisivo a parità di qualità dell'immagine. E questi televisori hanno un'immagine più o meno simile. Non ci sono miracoli al mondo, il che significa che le vendite nel segmento superiore non potranno decollare. Ci vorrà una notevole quantità di denaro per promuovere QLED, ma Samsung può convincere il mercato che la tecnologia è di gran lunga superiore a OLED? A mio parere, questo è un compito quasi impossibile, il che significa che il dominio di LG in Nord America continuerà. Sotto i nostri occhi si sta svolgendo una battaglia che durerà almeno dai tre ai quattro anni. L'aspetto del termine QLED è solo il primo, marketing shooting, una sorta di rebranding di Quantum Dot. Cosa accadrà dopo? Più modelli, un tentativo di rendere la tecnologia più economica e più prodotta in serie. E se riusciamo a implementarlo, Samsung sarà in grado di vincere grazie al prezzo basso, e vincere sia LG che aziende cinesi, e QLED, o qualunque sia il nome dei punti quantici, arriveranno nei modelli del segmento medio .

Ho paura di sembrare ripetitivo, ma lo ripeto, la percezione di QLED è la chiave per vincere o perdere il mercato televisivo. Finora, nulla suggerisce che gli acquirenti dimenticheranno improvvisamente OLED e si affretteranno a scegliere QLED. Quindi molto probabilmente vedremo "invenzione" e altri termini in modo che appaiano "nuove" tecnologie che consentiranno la vendita di più televisori.

Sarò felice se i professionisti del mercato televisivo correggeranno la mia visione delle cose e contribuiranno nei commenti. Grazie. E non dimenticare di aprire altri materiali della mostra.

CES 2017. Giorno zero. QLED vs. OLED: la battaglia per il mercato televisivo di fascia alta statunitense

Per Samsung, il mercato dei televisori è stato e rimane un mercato chiave, ed è determinato a livello di coscienza e decenni, quando l'azienda ha costruito la sua intera strategia sull'opposizione a Sony, conquistando quote di mercato nei televisori, dal momento che ha è stato il principale prodotto di consumo che ha permesso di ricevere milioni di miliardi arrivati. La storia della vittoria di Samsung su Sony è ben descritta nel libro di Chang Xi Jin, non vedo motivo per ripeterla, vale la pena leggerla, in quanto descrive nel dettaglio la strategia di crescita e i vettori di attacco scelti da Sony. Questo libro esamina la prima fase della crescita di Samsung nel mercato globale. Forse perché i televisori sono stati il ​​primo successo significativo dell'azienda, Samsung sta tenendo così tanto questo mercato. Da poco più di dieci anni l'azienda è leader mondiale nel mercato televisivo. Durante questo periodo, molte aziende sono riuscite a lasciare questo mercato o stanno riscontrando seri problemi e subiscono perdite per miliardi.

Non sono riuscito a trovare l'equilibrio di potere per il 2016, gli ultimi dati di IHS Research descrivono il mercato 2015. A pezzi, la quota di mercato di Samsung quell'anno era del 21% (22,5% un anno prima), il concorrente più vicino era LG con una quota del 12,6% (14,5% prima). Sony è in testa con un ampio margine, occupa il terzo posto. Allo stesso tempo, il rapporto fornisce statistiche interessanti sui paesi produttori, il primo posto è occupato dalla Corea del Sud grazie a Samsung e LG, questo è il 33,6% (nel 2014 - 37,1%), il Giappone sta perdendo terreno, e questo si vede chiaramente nella scomparsa di molti marchi (ad esempio Sharp, Toshiba, Hitachi, JVC, Pioneer) - quota nel mondo 15,3% (18,8%). Ma le aziende cinesi, al contrario, crescono del 27,5% (21,8% nel 2014). Dobbiamo essere consapevoli che la crescita delle aziende cinesi è dovuta a televisori economici costruiti su pannelli LCD di diverse generazioni. È difficile raggruppare tutte le aziende sotto lo stesso ombrello, ma stiamo assistendo a una ripetizione della strategia di Samsung a livello di produttori cinesi, solo che ora sono tutti concentrati sulla detronizzazione dell'azienda sudcoreana. E mentre ci riescono, mangiano aggressivamente le vendite nei segmenti di prezzo basso e medio, principalmente nel mercato interno in Cina, ma cercano anche di entrare nei mercati esteri, principalmente negli Stati Uniti. Con l'espansione delle aziende cinesi, non tutto fila liscio, mentre i mercati esteri non danno vendite apprezzabili, tuttavia, questo cambierà in futuro.

CES 2017 Day Zero QLED vs OLED CES 2017. Giorno zero. QLED contro OLED

La situazione del mercato TV ricorda in qualche modo un confronto tra smartphone, ma invece di Apple nel segmento premium, Samsung si oppone a LG, che ha scommesso sulla tecnologia OLED. L'unicità della storia di questo confronto sta nel fatto che Samsung è stato uno dei pionieri del mercato OLED, ma ad un certo punto hanno deciso che la tecnologia per i televisori non era così interessante come i "quantum dots" che hanno creato da un altro, materiale inorganico. Il vantaggio della tecnologia "quantum dot" è una diversa durata dei televisori, non vi è alcun burn-in del colore blu nel tempo. In teoria, questo vantaggio con un'immagine uguale o migliore avrebbe dovuto giocare nelle mani di Samsung. Ma questo non è successo. Inoltre, il fatto che Samsung abbia così tanto successo nella promozione degli schermi AMOLED negli smartphone ha giocato uno scherzo crudele UNA CASA A BUON PREZZO IN VENDITA A MASAKA, centinaia di milioni di dollari spesi per il marketing AMOLED hanno iniziato a lavorare per il concorrente diretto LG. Molti acquirenti di TV vengono in negozio e chiedono di vedere i TV OLED Samsung, si fidano della qualità di questi schermi.Sono sorpresi di apprendere che LG è il produttore di TV OLED, mentre Samsung no. Risultato? È ovvio che nel più grande mercato televisivo ad alto prezzo del mondo negli Stati Uniti, LG è diventata leader in un paio d'anni. Alla fine del 2016, Kim Gwang-jin, capo della divisione TV di LG, ha affermato che la quota di televisori OLED nel segmento premium negli Stati Uniti è diventata maggiore di quella dei televisori LCD. In effetti, questa affermazione significava che LG ha battuto Samsung nella corsa per questo segmento di mercato. Ecco i numeri sugli OLED da lui citati. Nei televisori con diagonale superiore a 65 pollici e prezzo superiore a $ 3.000, l'OLED occupa il 53%, per i modelli con prezzo da 2.000 e con una diagonale di 55 pollici, questo è già l'80% del mercato nordamericano. Un risultato straordinario che mostra il fantastico errore di calcolo di Samsung in termini di posizionamento della tecnologia quantum dot e di comunicazione dei suoi vantaggi al consumatore. La scommessa di Samsung non è andata a buon fine dal punto di vista del consumatore di massa, vota con i suoi soldi per OLED, considerando questa tecnologia come la migliore. Nel mercato, non importa quale tecnologia sia effettivamente migliore, ciò che conta è come le persone pensano, anche se sbagliano, ma è la loro opinione che conta. Samsung non è stata in grado di convincere gli acquirenti, mentre era necessario cambiare quegli stessi punti quantici, trovare un nuovo nome per la stessa tecnologia e dimostrare che stava succedendo qualcosa di nuovo. In effetti, l'emergere del termine QLED è una risposta a OLED, le abbreviazioni sono persino consonanti e se guardi come viene scritto QLED, hai la sensazione che stessero cercando di ottenere una somiglianza consapevole con OLED.

Voglio concentrarmi subito sul ciclo di vita dei televisori. Negli Stati Uniti, ha una media di 8 anni per i modelli costosi. Ad esempio, LG afferma che la vita di una TV OLED sarà di circa 10 anni se la guardi per 8 ore al giorno. Cioè, per 10 anni non ci saranno cambiamenti critici nella qualità dell'immagine. Per quanto mi riguarda, questo rimuove tutti i problemi di durata della tecnologia, è impossibile considerare OLED contro QLED in questo aspetto, è stupido.

Durante la dimostrazione dei nuovi televisori Samsung, abbiamo confrontato le stesse immagini su un pannello OLED di LG e nuovi dispositivi Samsung. Il guadagno era visibile ad occhio nudo in QLED, che doveva essere raggiunto. Sarò l'avvocato di LG, poiché ci sono diversi punti che mi sembrano inverosimili in questo confronto. Innanzitutto, questo è un confronto tra i modelli LG dell'anno scorso e gli ultimi televisori Samsung. Se osserviamo come sono cambiati i modelli Quantum Dot nel corso dell'anno, vedremo che sono fondamentalmente diversi e la qualità dell'immagine è cresciuta notevolmente. Ho tutte le ragioni per credere che anche LG non sia rimasta a guardare, di conseguenza, la qualità degli attuali televisori OLED aumenterà e si equalizzeranno. In secondo luogo, la zona in cui venivano proiettati i televisori non corrispondeva fondamentalmente alle condizioni abituali in cui sarebbero stati guardati. Faretti troppo luminosi, che facevano funzionare la retroilluminazione in misura maggiore di quanto non sarebbe a casa. Considerando che Samsung ha circa 2000 nits, questi modelli dovrebbero assolutamente vincere.

CES 2017 Day Zero QLED vs OLED CES 2017. Giorno Zero. QLED vs OLED CES 2017 Day Zero QLED vs OLED CES 2017. Giorno zero. QLED vs. OLED CES 2017. Giorno zero. QLED vs. OLED

Come ho detto sopra, non si tratta tanto della tecnologia TV, ma del marketing e di ciò che il consumatore pensa sia l'opzione migliore. I SUHD dell'anno scorso erano eccellenti in termini di immagine, ma il nome furioso, lo strano posizionamento: tutto ciò non ha avuto effetto sotto forma di una quota di mercato significativa, in Samsung hanno perso contro LG in questo segmento. Pertanto, le discussioni sui vantaggi o gli svantaggi di QLED rispetto a OLED sono discorsi inutili, sono importanti per una piccola parte degli acquirenti.

Senza pretendere di avere una profonda conoscenza dei televisori, condividerò le mie impressioni. I pannelli LCD hanno sempre avuto problemi con gli angoli di visualizzazione, deviano del 30-35% e l'immagine diventa sbiadita, i colori scompaiono. In QLED, questo problema è stato risolto, ho guardato l'immagine da diverse angolazioni, rimane eccellente. Un'altra domanda è la qualità del colore nero, è diventato nero e, secondo le impressioni soggettive durante la presentazione, sembra sugli schermi OLED. Per gli amanti dei numeri esatti, dirò che i modelli mostrano il 99% dello spazio colore DCI-P3.

Dalla curiosità: tre serie di TV, Q7, Q8 e Q9. Se prima i modelli di punta erano sempre curvi, ora il Q9 è senza curva, e nel Q8 lo è, nel Q7 i modelli sono tali e così. Hanno giocato abbastanza nel marketing dei televisori curvi, ora sono tornati alle loro solite forme.

CES 2017 Day Zero QLED vs OLED CES 2017. Giorno zero. QLED contro OLED

Per i miei gusti senza pretese, i televisori Samsung sono fantastici in termini di qualità dell'immagine, ma mi piacciono anche i televisori OLED di LG. Cosa scegliere è sconosciuto, dal momento che Samsung non ha detto nulla sul costo di questi modelli. Mi permetto di suggerire che sarà uguale al costo di TV OLED LG simili per diagonale e riempimento. E questo non lascia possibilità di un forte aumento dei QLED rispetto agli OLED, il prezzo per molti è decisivo a parità di qualità dell'immagine. E questi televisori hanno un'immagine più o meno simile. Non ci sono miracoli al mondo, il che significa che le vendite nel segmento superiore non potranno decollare. Ci vorrà una notevole quantità di denaro per promuovere QLED, ma Samsung può convincere il mercato che la tecnologia è di gran lunga superiore a OLED? A mio parere, questo è un compito quasi impossibile, il che significa che il dominio di LG in Nord America continuerà. Sotto i nostri occhi si sta svolgendo una battaglia che durerà almeno dai tre ai quattro anni. L'aspetto del termine QLED è solo il primo, marketing shooting, una sorta di rebranding di Quantum Dot. Cosa accadrà dopo? Più modelli, un tentativo di rendere la tecnologia più economica e più prodotta in serie. E se riusciamo a implementarlo, Samsung sarà in grado di vincere grazie al prezzo basso, e vincere sia LG che aziende cinesi, e QLED, o qualunque sia il nome dei punti quantici, arriveranno nei modelli del segmento medio .

Ho paura di sembrare ripetitivo, ma lo ripeto, la percezione di QLED è la chiave per vincere o perdere il mercato televisivo. Finora, nulla suggerisce che gli acquirenti dimenticheranno improvvisamente OLED e si affretteranno a scegliere QLED. Quindi molto probabilmente vedremo "invenzione" e altri termini in modo che appaiano "nuove" tecnologie che consentiranno la vendita di più televisori.

Sarò felice se i professionisti del mercato televisivo correggeranno la mia visione delle cose e contribuiranno nei commenti. Grazie. E non dimenticare di aprire altri materiali della mostra.

CES 2017. Giorno zero. QLED vs. OLED: la battaglia per il mercato televisivo di fascia alta statunitense

Per Samsung, il mercato dei televisori è stato e rimane un mercato chiave, ed è determinato a livello di coscienza e decenni, quando l'azienda ha costruito la sua intera strategia sull'opposizione a Sony, conquistando quote di mercato nei televisori, dal momento che ha è stato il principale prodotto di consumo che ha permesso di ricevere milioni di miliardi arrivati. La storia della vittoria di Samsung su Sony è ben descritta nel libro di Chang Xi Jin, non vedo motivo per ripeterla, vale la pena leggerla, in quanto descrive nel dettaglio la strategia di crescita e i vettori di attacco scelti da Sony. Questo libro esamina la prima fase della crescita di Samsung nel mercato globale. Forse perché i televisori sono stati il ​​primo successo significativo dell'azienda, Samsung sta tenendo così tanto questo mercato. Da poco più di dieci anni l'azienda è leader mondiale nel mercato televisivo. Durante questo periodo, molte aziende sono riuscite a lasciare questo mercato o stanno riscontrando seri problemi e subiscono perdite per miliardi.

Non sono riuscito a trovare l'equilibrio di potere per il 2016, gli ultimi dati di IHS Research descrivono il mercato 2015. A pezzi, la quota di mercato di Samsung quell'anno era del 21% (22,5% un anno prima), il concorrente più vicino era LG con una quota del 12,6% (14,5% prima). Sony è in testa con un ampio margine, occupa il terzo posto. Allo stesso tempo, il rapporto fornisce statistiche interessanti sui paesi produttori, il primo posto è occupato dalla Corea del Sud grazie a Samsung e LG, questo è il 33,6% (nel 2014 - 37,1%), il Giappone sta perdendo terreno, e questo si vede chiaramente nella scomparsa di molti marchi (ad esempio Sharp, Toshiba, Hitachi, JVC, Pioneer) - quota nel mondo 15,3% (18,8%). Ma le aziende cinesi, al contrario, crescono del 27,5% (21,8% nel 2014). Dobbiamo essere consapevoli che la crescita delle aziende cinesi è dovuta a televisori economici costruiti su pannelli LCD di diverse generazioni. È difficile raggruppare tutte le aziende sotto lo stesso ombrello, ma stiamo assistendo a una ripetizione della strategia di Samsung a livello di produttori cinesi, solo che ora sono tutti concentrati sulla detronizzazione dell'azienda sudcoreana. E mentre ci riescono, mangiano aggressivamente le vendite nei segmenti di prezzo basso e medio, principalmente nel mercato interno in Cina, ma cercano anche di entrare nei mercati esteri, principalmente negli Stati Uniti. Con l'espansione delle aziende cinesi, non tutto fila liscio, mentre i mercati esteri non danno vendite apprezzabili, tuttavia, questo cambierà in futuro.

CES 2017 Day Zero QLED vs OLED CES 2017. Giorno zero. QLED contro OLED

La situazione del mercato TV ricorda in qualche modo un confronto tra smartphone, ma invece di Apple nel segmento premium, Samsung si oppone a LG, che ha scommesso sulla tecnologia OLED. L'unicità della storia di questo confronto sta nel fatto che Samsung è stato uno dei pionieri del mercato OLED, ma ad un certo punto hanno deciso che la tecnologia per i televisori non era così interessante come i "quantum dots" che hanno creato da un altro, materiale inorganico. Il vantaggio della tecnologia "quantum dot" è una diversa durata dei televisori, non vi è alcun burn-in del colore blu nel tempo. In teoria, questo vantaggio con un'immagine uguale o migliore avrebbe dovuto giocare nelle mani di Samsung. Ma questo non è successo. Inoltre, il fatto che Samsung abbia così tanto successo nella promozione degli schermi AMOLED negli smartphone ha giocato uno scherzo crudele UNA CASA A BUON PREZZO IN VENDITA A MASAKA, centinaia di milioni di dollari spesi per il marketing AMOLED hanno iniziato a lavorare per il concorrente diretto LG. Molti acquirenti di TV vengono in negozio e chiedono di vedere i TV OLED Samsung, si fidano della qualità di questi schermi.Sono sorpresi di apprendere che LG è il produttore di TV OLED, mentre Samsung no. Risultato? È ovvio che nel più grande mercato televisivo ad alto prezzo del mondo negli Stati Uniti, LG è diventata leader in un paio d'anni. Alla fine del 2016, Kim Gwang-jin, capo della divisione TV di LG, ha affermato che la quota di televisori OLED nel segmento premium negli Stati Uniti è diventata maggiore di quella dei televisori LCD. In effetti, questa affermazione significava che LG ha battuto Samsung nella corsa per questo segmento di mercato. Ecco i numeri sugli OLED da lui citati. Nei televisori con diagonale superiore a 65 pollici e prezzo superiore a $ 3.000, l'OLED occupa il 53%, per i modelli con prezzo da 2.000 e con una diagonale di 55 pollici, questo è già l'80% del mercato nordamericano. Un risultato straordinario che mostra il fantastico errore di calcolo di Samsung in termini di posizionamento della tecnologia quantum dot e di comunicazione dei suoi vantaggi al consumatore. La scommessa di Samsung non è andata a buon fine dal punto di vista del consumatore di massa, vota con i suoi soldi per OLED, considerando questa tecnologia come la migliore. Nel mercato, non importa quale tecnologia sia effettivamente migliore, ciò che conta è come le persone pensano, anche se sbagliano, ma è la loro opinione che conta. Samsung non è stata in grado di convincere gli acquirenti, mentre era necessario cambiare quegli stessi punti quantici, trovare un nuovo nome per la stessa tecnologia e dimostrare che stava succedendo qualcosa di nuovo. In effetti, l'emergere del termine QLED è una risposta a OLED, le abbreviazioni sono persino consonanti e se guardi come viene scritto QLED, hai la sensazione che stessero cercando di ottenere una somiglianza consapevole con OLED.

Voglio concentrarmi subito sul ciclo di vita dei televisori. Negli Stati Uniti, ha una media di 8 anni per i modelli costosi. Ad esempio, LG afferma che la vita di una TV OLED sarà di circa 10 anni se la guardi per 8 ore al giorno. Cioè, per 10 anni non ci saranno cambiamenti critici nella qualità dell'immagine. Per quanto mi riguarda, questo rimuove tutti i problemi di durata della tecnologia, è impossibile considerare OLED contro QLED in questo aspetto, è stupido.

Durante la dimostrazione dei nuovi televisori Samsung, abbiamo confrontato le stesse immagini su un pannello OLED di LG e nuovi dispositivi Samsung. Il guadagno era visibile ad occhio nudo in QLED, che doveva essere raggiunto. Sarò l'avvocato di LG, poiché ci sono diversi punti che mi sembrano inverosimili in questo confronto. Innanzitutto, questo è un confronto tra i modelli LG dell'anno scorso e gli ultimi televisori Samsung. Se osserviamo come sono cambiati i modelli Quantum Dot nel corso dell'anno, vedremo che sono fondamentalmente diversi e la qualità dell'immagine è cresciuta notevolmente. Ho tutte le ragioni per credere che anche LG non sia rimasta a guardare, di conseguenza, la qualità degli attuali televisori OLED aumenterà e si equalizzeranno. In secondo luogo, la zona in cui venivano proiettati i televisori non corrispondeva fondamentalmente alle condizioni abituali in cui sarebbero stati guardati. Faretti troppo luminosi, che facevano funzionare la retroilluminazione in misura maggiore di quanto non sarebbe a casa. Considerando che Samsung ha circa 2000 nits, questi modelli dovrebbero assolutamente vincere.

CES 2017 Day Zero QLED vs OLED CES 2017. Giorno Zero. QLED vs OLED CES 2017 Day Zero QLED vs OLED CES 2017. Giorno zero. QLED vs. OLED CES 2017. Giorno zero. QLED vs. OLED

Come ho detto sopra, non si tratta tanto della tecnologia TV, ma del marketing e di ciò che il consumatore pensa sia l'opzione migliore. I SUHD dell'anno scorso erano eccellenti in termini di immagine, ma il nome furioso, lo strano posizionamento: tutto ciò non ha avuto effetto sotto forma di una quota di mercato significativa, in Samsung hanno perso contro LG in questo segmento. Pertanto, le discussioni sui vantaggi o gli svantaggi di QLED rispetto a OLED sono discorsi inutili, sono importanti per una piccola parte degli acquirenti.

Senza pretendere di avere una profonda conoscenza dei televisori, condividerò le mie impressioni. I pannelli LCD hanno sempre avuto problemi con gli angoli di visualizzazione, deviano del 30-35% e l'immagine diventa sbiadita, i colori scompaiono. In QLED, questo problema è stato risolto, ho guardato l'immagine da diverse angolazioni, rimane eccellente. Un'altra domanda è la qualità del colore nero, è diventato nero e, secondo le impressioni soggettive durante la presentazione, sembra sugli schermi OLED. Per gli amanti dei numeri esatti, dirò che i modelli mostrano il 99% dello spazio colore DCI-P3.

Dalla curiosità: tre serie di TV, Q7, Q8 e Q9. Se prima i modelli di punta erano sempre curvi, ora il Q9 è senza curva, e nel Q8 lo è, nel Q7 i modelli sono tali e così. Hanno giocato abbastanza nel marketing dei televisori curvi, ora sono tornati alle loro solite forme.

CES 2017 Day Zero QLED vs OLED CES 2017. Giorno zero. QLED contro OLED

Per i miei gusti senza pretese, i televisori Samsung sono fantastici in termini di qualità dell'immagine, ma mi piacciono anche i televisori OLED di LG. Cosa scegliere è sconosciuto, dal momento che Samsung non ha detto nulla sul costo di questi modelli. Mi permetto di suggerire che sarà uguale al costo dei televisori LG OLED simili per diagonale e riempimento. E questo non lascia possibilità di un forte aumento dei QLED rispetto agli OLED, il prezzo per molti è decisivo a parità di qualità dell'immagine. E questi televisori hanno un'immagine più o meno simile. Non ci sono miracoli al mondo, il che significa che le vendite nel segmento superiore non potranno decollare. Ci vorrà una notevole quantità di denaro per promuovere QLED, ma Samsung può convincere il mercato che la tecnologia è di gran lunga superiore a OLED? A mio parere, questo è un compito quasi impossibile, il che significa che il dominio di LG in Nord America continuerà. Sotto i nostri occhi si sta svolgendo una battaglia che durerà almeno dai tre ai quattro anni. L'aspetto del termine QLED è solo il primo, marketing shooting, una sorta di rebranding di Quantum Dot. Cosa accadrà dopo? Più modelli, un tentativo di rendere la tecnologia più economica e più prodotta in serie. E se riusciamo a implementarlo, Samsung sarà in grado di vincere grazie al prezzo basso, e vincere sia LG che aziende cinesi, e QLED, o qualunque sia il nome dei punti quantici, arriveranno nei modelli del segmento medio .

Ho paura di sembrare ripetitivo, ma lo ripeto, la percezione di QLED è la chiave per vincere o perdere il mercato televisivo. Finora, non c'è nulla che suggerisca che i consumatori dimenticheranno improvvisamente l'OLED e si affretteranno a scegliere QLED. Quindi molto probabilmente vedremo "invenzione" e altri termini in modo che appaiano "nuove" tecnologie che consentiranno la vendita di più televisori.

Sarò felice se i professionisti del mercato televisivo correggeranno la mia visione delle cose e contribuiranno nei commenti. Grazie. E non dimenticare di aprire altri materiali della mostra.

CES 2017. Giorno zero. QLED vs. OLED: la battaglia per il mercato televisivo di fascia alta statunitense

Per Samsung, il mercato dei televisori è stato e rimane un mercato chiave, ed è determinato dal livello di consapevolezza e da decenni, quando l'azienda ha costruito la sua intera strategia per affrontare Sony, conquistando quote di mercato nei televisori, come era il è arrivato il principale prodotto di consumo che ha permesso di ricevere miliardi di dollari. La storia della vittoria di Samsung su Sony è ben descritta nel libro di Chang Xi Jin, non vedo motivo per ripeterla, vale la pena leggerla, in quanto descrive nel dettaglio la strategia di crescita e i vettori di attacco scelti da Sony. Questo libro esamina la prima fase della crescita di Samsung nel mercato globale. Forse perché i televisori sono stati il ​​primo successo significativo dell'azienda, Samsung sta tenendo così tanto questo mercato. Da poco più di dieci anni l'azienda è leader mondiale nel mercato televisivo. Durante questo periodo, molte aziende sono riuscite a lasciare questo mercato o stanno riscontrando seri problemi e subiscono perdite per miliardi.

Non sono riuscito a trovare l'equilibrio di potere per il 2016, gli ultimi dati di IHS Research descrivono il mercato 2015. A pezzi, la quota di mercato di Samsung quell'anno era del 21% (22,5% un anno prima), il concorrente più vicino era LG con una quota del 12,6% (14,5% prima). Sony è in testa con un ampio margine, occupa il terzo posto. Allo stesso tempo, il rapporto fornisce statistiche interessanti sui paesi produttori, il primo posto è occupato dalla Corea del Sud grazie a Samsung e LG, questo è il 33,6% (nel 2014 - 37,1%), il Giappone sta perdendo terreno, e questo si vede chiaramente nella scomparsa di molti marchi (ad esempio Sharp, Toshiba, Hitachi, JVC, Pioneer) - quota nel mondo 15,3% (18,8%). Ma le aziende cinesi, al contrario, crescono del 27,5% (21,8% nel 2014). Dobbiamo essere consapevoli che la crescita delle aziende cinesi è dovuta a televisori economici costruiti su pannelli LCD di diverse generazioni. È difficile raggruppare tutte le aziende sotto lo stesso ombrello, ma stiamo assistendo a una ripetizione della strategia di Samsung a livello di produttori cinesi, solo che ora sono tutti concentrati sulla detronizzazione dell'azienda sudcoreana. E mentre ci riescono, mangiano aggressivamente le vendite nei segmenti di prezzo basso e medio, principalmente nel mercato interno in Cina, ma cercano anche di entrare nei mercati esteri, principalmente negli Stati Uniti. Con l'espansione delle aziende cinesi, non tutto fila liscio, mentre i mercati esteri non danno vendite apprezzabili, tuttavia, questo cambierà in futuro.

La situazione del mercato TV ricorda in qualche modo un confronto tra smartphone, ma invece di Apple nel segmento premium, Samsung si oppone a LG, che ha scommesso sulla tecnologia OLED. L'unicità della storia di questo confronto sta nel fatto che Samsung è stato uno dei pionieri del mercato OLED, ma ad un certo punto hanno deciso che la tecnologia per i televisori non era così interessante come i "quantum dots" che hanno creato da un altro, materiale inorganico. Il vantaggio della tecnologia "quantum dot" è una diversa durata dei televisori, non vi è alcun burn-in del colore blu nel tempo. In teoria, questo vantaggio con un'immagine uguale o migliore avrebbe dovuto giocare nelle mani di Samsung. Ma questo non è successo. Inoltre, il fatto che Samsung abbia così tanto successo nella promozione degli schermi AMOLED negli smartphone ha giocato uno scherzo crudele.UNA CASA A BUON PREZZO IN VENDITA DA MASAKA, centinaia di milioni di dollari spesi per il marketing AMOLED hanno iniziato a funzionare per un concorrente diretto, LG. Molti acquirenti di TV vengono in negozio e chiedono di vedere i TV OLED Samsung, si fidano della qualità di questi schermi. Sono sorpresi di apprendere che LG è il produttore di TV OLED, mentre Samsung no. Risultato? È ovvio che nel più grande mercato televisivo ad alto prezzo del mondo negli Stati Uniti, LG è diventata leader in un paio d'anni. Alla fine del 2016, Kim Gwang-jin, capo della divisione TV di LG, ha affermato che la quota di televisori OLED nel segmento premium negli Stati Uniti è diventata maggiore di quella dei televisori LCD. In effetti, questa affermazione significava che LG ha battuto Samsung nella corsa per questo segmento di mercato.Ecco i numeri sugli OLED da lui citati. Nei televisori con diagonale superiore a 65 pollici e prezzo superiore a $ 3.000, l'OLED occupa il 53%, per i modelli con prezzo da 2.000 e con una diagonale di 55 pollici, questo è già l'80% del mercato nordamericano. Un risultato straordinario che mostra il fantastico errore di calcolo di Samsung in termini di posizionamento della tecnologia quantum dot e di comunicazione dei suoi vantaggi al consumatore. La scommessa di Samsung non è andata a buon fine dal punto di vista del consumatore di massa, vota con i suoi soldi per OLED, considerando questa tecnologia come la migliore. Nel mercato, non importa quale tecnologia sia effettivamente migliore, ciò che conta è come le persone pensano, anche se sbagliano, ma è la loro opinione che conta. Samsung non è stata in grado di convincere gli acquirenti, mentre era necessario cambiare quegli stessi punti quantici, trovare un nuovo nome per la stessa tecnologia e dimostrare che stava succedendo qualcosa di nuovo. In effetti, l'emergere del termine QLED è una risposta a OLED, le abbreviazioni sono persino consonanti e se guardi come viene scritto QLED, hai la sensazione che stessero cercando di ottenere una somiglianza consapevole con OLED.

La situazione del mercato TV ricorda in qualche modo un confronto tra smartphone, ma invece di Apple nel segmento premium, Samsung si oppone a LG, che ha scommesso sulla tecnologia OLED. L'unicità della storia di questo confronto sta nel fatto che Samsung è stato uno dei pionieri del mercato OLED, ma ad un certo punto hanno deciso che la tecnologia per i televisori non era così interessante come i "quantum dots" che hanno creato da un altro, materiale inorganico. Il vantaggio della tecnologia "quantum dot" è una diversa durata dei televisori, non vi è alcun burn-in del colore blu nel tempo. In teoria, questo vantaggio con un'immagine uguale o migliore avrebbe dovuto giocare nelle mani di Samsung. Ma questo non è successo. Inoltre, il fatto che Samsung abbia così tanto successo nella promozione degli schermi AMOLED negli smartphone ha giocato uno scherzo crudele. UNA CASA A BUON PREZZO IN VENDITA A MASAKA UNA CASA A BUON PREZZO IN VENDITA A MASAKA , centinaia di milioni di dollari spesi per il marketing AMOLED hanno iniziato a lavorare per un concorrente diretto, LG. Molti acquirenti di TV vengono in negozio e chiedono di vedere i TV OLED Samsung, si fidano della qualità di questi schermi. Sono sorpresi di apprendere che LG è il produttore di TV OLED, mentre Samsung no. Risultato? È ovvio che nel più grande mercato televisivo ad alto prezzo del mondo negli Stati Uniti, LG è diventata leader in un paio d'anni.Alla fine del 2016, Kim Gwang-jin, capo della divisione TV di LG, ha affermato che la quota di televisori OLED nel segmento premium negli Stati Uniti è diventata maggiore di quella dei televisori LCD. In effetti, questa affermazione significava che LG ha battuto Samsung nella corsa per questo segmento di mercato. Ecco i numeri sugli OLED da lui citati. Nei televisori con diagonale superiore a 65 pollici e prezzo superiore a $ 3.000, l'OLED occupa il 53%, per i modelli con prezzo da 2.000 e con una diagonale di 55 pollici, questo è già l'80% del mercato nordamericano. Un risultato straordinario che mostra il fantastico errore di calcolo di Samsung in termini di posizionamento della tecnologia quantum dot e di comunicazione dei suoi vantaggi al consumatore. La scommessa di Samsung non è andata a buon fine dal punto di vista del consumatore di massa, vota con i suoi soldi per OLED, considerando questa tecnologia come la migliore. Nel mercato, non importa quale tecnologia sia effettivamente migliore, ciò che conta è come le persone pensano, anche se sbagliano, ma è la loro opinione che conta. Samsung non è stata in grado di convincere gli acquirenti, mentre era necessario cambiare quegli stessi punti quantici, trovare un nuovo nome per la stessa tecnologia e dimostrare che stava succedendo qualcosa di nuovo. In effetti, l'aspetto del termine QLED è una risposta a OLED, le abbreviazioni sono persino consonanti e se guardi come viene scritto QLED, hai la sensazione che stessero cercando di ottenere una somiglianza consapevole con OLED.

Voglio concentrarmi subito sul ciclo di vita dei televisori. Negli Stati Uniti, ha una media di 8 anni per i modelli costosi. Ad esempio, LG afferma che la vita di una TV OLED sarà di circa 10 anni se la guardi per 8 ore al giorno. Cioè, per 10 anni non ci saranno cambiamenti critici nella qualità dell'immagine. Per quanto mi riguarda, questo rimuove tutti i problemi di durata della tecnologia, è impossibile considerare OLED contro QLED in questo aspetto, è stupido.

Durante la dimostrazione dei nuovi televisori Samsung, abbiamo confrontato le stesse immagini su un pannello OLED di LG e nuovi dispositivi Samsung. Il guadagno era visibile ad occhio nudo in QLED, che doveva essere raggiunto. Sarò l'avvocato di LG, poiché ci sono diversi punti che mi sembrano inverosimili in questo confronto. Innanzitutto, questo è un confronto tra i modelli LG dell'anno scorso e gli ultimi televisori Samsung. Se osserviamo come sono cambiati i modelli Quantum Dot nel corso dell'anno, vedremo che sono fondamentalmente diversi e la qualità dell'immagine è cresciuta notevolmente. Ho tutte le ragioni per credere che anche LG non sia rimasta a guardare, di conseguenza, la qualità degli attuali televisori OLED aumenterà e si equalizzeranno. In secondo luogo, la zona in cui venivano proiettati i televisori non corrispondeva fondamentalmente alle condizioni abituali in cui sarebbero stati guardati. Faretti troppo luminosi, che facevano funzionare la retroilluminazione in misura maggiore di quanto non sarebbe a casa. Considerando che Samsung ha circa 2000 nits, questi modelli dovrebbero assolutamente vincere.

Come ho detto sopra, non si tratta tanto della tecnologia TV, ma del marketing e di ciò che il consumatore pensa sia l'opzione migliore. I SUHD dell'anno scorso erano eccellenti in termini di immagine, ma il nome furioso, lo strano posizionamento: tutto ciò non ha avuto effetto sotto forma di una quota di mercato significativa, in Samsung hanno perso contro LG in questo segmento. Pertanto, le discussioni sui vantaggi o gli svantaggi di QLED rispetto a OLED sono discorsi inutili, sono importanti per una piccola parte degli acquirenti.

Senza pretendere di avere una profonda conoscenza dei televisori, condividerò le mie impressioni. I pannelli LCD hanno sempre avuto problemi con gli angoli di visualizzazione, deviano del 30-35% e l'immagine diventa sbiadita, i colori scompaiono. In QLED, questo problema è stato risolto, ho guardato l'immagine da diverse angolazioni, rimane eccellente. Un'altra domanda è la qualità del colore nero, è diventato nero e, secondo le impressioni soggettive durante la presentazione, sembra sugli schermi OLED. Per gli amanti dei numeri esatti, dirò che i modelli mostrano il 99% dello spazio colore DCI-P3.

Dalla curiosità: tre serie di TV, Q7, Q8 e Q9. Se prima i modelli di punta erano sempre curvi, ora il Q9 è senza curva, e nel Q8 lo è, nel Q7 i modelli sono tali e così. Hanno giocato abbastanza nel marketing dei televisori curvi, ora sono tornati alle loro solite forme.

Per i miei gusti senza pretese, i televisori Samsung sono fantastici in termini di qualità dell'immagine, ma mi piacciono anche i televisori OLED di LG. Cosa scegliere è sconosciuto, dal momento che Samsung non ha detto nulla sul costo di questi modelli. Mi permetto di suggerire che sarà uguale al costo dei televisori LG OLED simili per diagonale e riempimento. E questo non lascia possibilità di un forte aumento dei QLED rispetto agli OLED, il prezzo per molti è decisivo a parità di qualità dell'immagine. E questi televisori hanno un'immagine più o meno simile. Non ci sono miracoli al mondo, il che significa che le vendite nel segmento superiore non potranno decollare. Ci vorrà una notevole quantità di denaro per promuovere QLED, ma Samsung può convincere il mercato che la tecnologia è di gran lunga superiore a OLED? A mio parere, questo è un compito quasi impossibile, il che significa che il dominio di LG in Nord America continuerà. Sotto i nostri occhi si sta svolgendo una battaglia che durerà almeno dai tre ai quattro anni. L'aspetto del termine QLED è solo il primo, marketing shooting, una sorta di rebranding di Quantum Dot. Cosa accadrà dopo? Più modelli, un tentativo di rendere la tecnologia più economica e più prodotta in serie. E se riusciamo a implementarlo, Samsung sarà in grado di vincere grazie al prezzo basso, e vincere sia LG che aziende cinesi, e QLED, o qualunque sia il nome dei punti quantici, arriveranno nei modelli del segmento medio .

Ho paura di sembrare ripetitivo, ma lo ripeto, la percezione di QLED è la chiave per vincere o perdere il mercato televisivo. Finora, nulla suggerisce che gli acquirenti dimenticheranno improvvisamente OLED e si affretteranno a scegliere QLED. Quindi molto probabilmente vedremo "invenzione" e altri termini in modo che appaiano "nuove" tecnologie che consentiranno la vendita di più televisori.

Sarò felice se i professionisti del mercato televisivo correggeranno la mia visione delle cose e contribuiranno nei commenti. Grazie. E non dimenticare di aprire altri materiali della mostra.