it opay

Spillikins №408. Come ti monitora il tuo smartphone: SMS, chiamate, programmi

La settimana si è rivelata ricca di eventi politici nelle telecomunicazioni. Quanto vale almeno la visita del FAS all'ufficio di Lenovo, dove gli antimonopolisti cercavano documenti sui bandi per lo Stato e il sistema GAS Elections. Nelle principali pubblicazioni economiche, hanno scritto in modo molto dettagliato sulle affermazioni e sui sospetti della FAS, che sembra che la stessa Lenovo e HP abbiano concordato i prezzi, abbiano organizzato un cartello. I giornalisti di pubblicazioni in conversazioni private hanno condiviso che le informazioni scorrevano dalla parte della FAS, i funzionari hanno parlato volentieri di questi argomenti. A mio avviso, questo è un danno non professionale e di fatto alla reputazione aziendale sia delle aziende che delle persone che vi lavorano. È successo che Mitsubishi Pajero 2000 Silver mercato dei fornitori di PC e server, lavorare con lo stato è molto ristretto e tutti si conoscono molto bene. Inoltre, le aziende lavorano nel modo più trasparente possibile, poiché il controllo statale sui progetti su larga scala è completo. E ora la ciliegina sulla torta: la redditività di tali progetti per i fornitori raramente raggiunge anche lo zero, di norma si tratta di valori negativi. Lo stato approfitta della sua posizione, mentre le aziende combattono per la quota di mercato. E questi sono fatti ben noti che qualsiasi persona che ha lavorato nel settore per più di un paio di mesi può nominare. Tutti lo sanno, oltre a capire come e su cosa guadagnano i fornitori: ricordiamo lo stesso servizio e la successiva manutenzione.Ma la FAS dimostra un'ostinata riluttanza anche a dimostrare di voler studiare il mercato e capire cosa sta succedendo su di esso. Ignorano semplicemente il mercato e poi provano a testare le loro ipotesi su cosa sta succedendo con incursioni come questa. Da un punto di vista professionale, sembra divertente, ma allo stesso tempo molto triste, poiché mostra la debolezza della FAS e l'incapacità di adempiere ai propri doveri diretti. Forse lo fanno meglio in altri settori, ma a giudicare dal modo in cui Putin ha rimproverato in pubblico il capo della FAS Artemyev e gli ha proibito di discutere dei prezzi del gas, dal momento che Artemyev non lo capisce, anche lì non va tutto bene. Pertanto, puoi considerare le azioni della FAS come una sorta di performance. Avendo parlato contro Google e non provando nulla in effetti, la FAS ha semplicemente nominato Google colpevole con una decisione amministrativa. Ma questo mostra anche la debolezza del FAS come servizio pubblico. Senza comprendere il problema e non riuscendo a capire se esiste un caso e la composizione della violazione, decidono semplicemente che esiste. È triste. E con Lenovo o HP, tutto sarà semplice: vogliono nominarli colpevoli di qualcosa, quindi, forse, li nomineranno. Ma dubito che queste aziende rimarranno in silenzio e non esprimeranno il loro punto di vista su ciò che sta accadendo, e quindi la FAS sembrerà di nuovo pallida.

Un altro evento politico è la discussione sulla possibilità che MegaFon acquisti una parte di Mail.ru. Anche il presupposto che l'azionista di queste due società nella persona del Sig. Usmanov unirà queste attività è così ridicolo che non c'è nulla di cui discutere qui. Sposta semplicemente i soldi da una tasca all'altra e poi se la transazione viene approvata. Non ci sarà alcuna sinergia speciale, e non è prevista. Tutti gli asset di Usmanov stanno già lavorando in un modo o nell'altro, a condizioni di mercato. Questo è un affare del mercato aziendale, non riguarda direttamente le aziende stesse. Pertanto, non ha senso discutere di questo problema, tranne quando ti piace semplicemente contare i soldi degli altri e i loro movimenti. Ma basta con queste domande, parliamo di eventi di alto profilo accaduti questa settimana.

Contenuto

La porta "segreta" nel tuo smartphone: come il telefono fa trapelare la tua corrispondenza

Il tema della sicurezza dei dati nell'elettronica moderna preoccupa quasi tutti, tu, come privato, ti preoccupi che nessuno veda i tuoi brillanti messaggi con i gatti. I governi di ogni singolo Paese negano il diritto degli altri Paesi di controllare i propri cittadini, ritenendo che questa sia esclusivamente una loro prerogativa e ingerenza negli affari interni. Ma le più curiose e interessanti sono le “scoperte” che fanno le società di sicurezza. Dopo tali “scoperte”, ho sempre la sensazione che per la prima volta qualcuno si sia occupato di studiare gli smartphone moderni e cosa è installato su di essi, oltre a come funziona il tutto. Proverò a descrivere visivamente come funziona in pratica, altrimenti sono comparsi molti teorici in giro che non rappresentano il reale stato delle cose.

Il colpo di scena è arrivato ancora una volta dagli USA, l'azienda Kryptowire ha rilasciato una dichiarazione molto forte: alcuni smartphone Android venduti in America sono dotati di un software che invia la corrispondenza degli utenti, i loro elenchi di chiamate e altre informazioni in Cina ogni 72 ore. La società Kryptowire non è molto conosciuta in campo pubblico, è apparsa nel 2011 come progetto del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti (come parte del programma DARPA stesso che ha lanciato Internet), questa startup ha anche versato denaro dal Dipartimento di l'interno. Il sito web dell'azienda afferma che l'elenco dei clienti spazia dalle agenzie governative ai principali canali televisivi nazionali. La principale specializzazione dell'azienda è l'analisi del traffico dei dispositivi mobili e una soluzione di terze parti indipendente che aiuta a evitare le minacce e, secondo l'azienda stessa, fornisce ulteriore sicurezza.

La bomba è esplosa dopo la pubblicazione di questa storia sul New York Times, il numero delle discussioni e delle pubblicazioni ha cominciato ad aumentare, i giornalisti russi mi hanno chiesto commenti su questo argomento più di una dozzina di volte, e si trattava spesso di pubblicazioni lontane da tecnologia. Tutti erano entusiasti dell'argomento dei telefoni cinesi che spiavano gli utenti americani. Ma se l'articolo originale del New York Times era più o meno reale e aderiva ai fatti, sebbene non ne spiegasse la natura, allora le successive ristampe hanno già giocato un telefono viziato e la situazione ha acquisito una sfumatura grottesca.

Quindi, per capire qual è la posta in gioco, devi capire come funziona il mercato degli smartphone dai produttori di secondo e terzo livello. Noi, come utenti, siamo abituati al fatto che i nostri smartphone possono essere aggiornati via etere. In precedenza, dovevi scaricare il firmware e aggiornarlo via cavo da un computer. O anche prima era possibile solo con l'aiuto di una visita personale al centro servizi. Ovviamente è più comodo aggiornare il dispositivo via etere e non andare da nessuna parte.

Purtroppo, non tutti i produttori di telefoni hanno un ampio staff di programmatori, a volte il "produttore" non ha affatto tali dipendenti, non ne hanno bisogno. Il telefono viene acquistato da una fabbrica cinese, che adatta il software alle esigenze del cliente. Ricorda che molti modelli economici provenienti dalla Cina sono completamente privati ​​della possibilità di aggiornamenti via etere. Come mai? La risposta è ovvia: le aziende che li hanno ordinati in Cina hanno risparmiato su questa opzione, sono troppo piccole per questo. Nell'ambito del contratto MADA di Google, il produttore si impegna a rispettare le specifiche tecniche minime per la piattaforma, ma anche a non installare software che possano portare a vulnerabilità dei dati degli utenti. Quando gli smartphone vengono testati nei laboratori certificati da Google, viene rilasciato un certificato e viene fissato un checksum per il firmware (MD5). Quando il firmware viene modificato, di norma, non vengono più controllati, ma il dispositivo originale deve essere dotato del firmware che ha superato il test di compatibilità e sicurezza.Il costo della certificazione è di 10.000 dollari, che non è tanto per un lotto di 20-30mila pezzi, ma si nota già per un lotto minimo di 5-10mila pezzi. Molti piccoli produttori non lo fanno, soprattutto perché in questo caso c'è un alto rischio di non superare il test per i componenti, escono anche altri punti di ottimizzazione e il dispositivo diventa notevolmente più costoso. E per le piccole imprese non è redditizio. Ciò non copre nemmeno il fatto che tutti i partner ufficiali di Google ricevano spazio illimitato nel cloud dell'azienda per gli aggiornamenti del firmware e del dispositivo. In effetti, tali dispositivi sono un ordine di grandezza più sicuri degli smartphone di piccoli o anche grandi produttori, ma non sono stati testati dal programma di Google.

Per qualsiasi produttore di smartphone, poter aggiornare il firmware o installare programmi da remoto su un telefono è un'opportunità illimitata che può fare o risparmiare denaro. Ad esempio, spesso i dispositivi di fabbrica possono presentare piccoli difetti nel software, un aggiornamento over-the-air li elimina. Oppure, ad esempio, un'azienda firmerà un accordo sulla distribuzione di qualche programma, con l'aiuto di FOTA puoi trasferire questo software su telefoni già venduti, aumentando così le sue "vendite". Esistono numerose opzioni e scenari per l'utilizzo di FOTA, ma uno dei più importanti è la raccolta di informazioni sul telefono e sul suo proprietario. Quasi tutti i produttori sono interessati ai seguenti dati:

  • Marca, modello e tempo di attivazione del telefono
  • Posizione di attivazione (GPS, LBS o semplicemente una regione, come una città o un'area all'interno di una città)
  • Operatore di comunicazione
  • Numero di schede SIM installate e tutte le informazioni su di esse
  • Programmi installati dall'utente
  • Statistiche sull'utilizzo dello smartphone: conversazioni, avvio di singoli programmi e così via

Il produttore non è affatto interessato a chi usa esattamente il suo telefono. Sarai tu, io o il mitico Ivan Ivanovich, a lui non importa. Ma, ad esempio, le informazioni su dove e quando il telefono è stato attivato per la prima volta sono interessanti dal punto di vista della vendita e del controllo del canale retail, oltre che dell'attività di assistenza e fornitura di pezzi di ricambio. Quello che l'utente utilizza al telefono è interessante per capire cosa può essere venduto ad altre aziende e cosa dovrebbe essere preinstallato. Esiste un numero enorme di scenari e, a seconda dell'azienda, è possibile implementare opzioni interessanti e complesse che portano entrate aggiuntive o nessuna delle opportunità disponibili. Ad esempio, ecco come appare un normale file Excel con i dati di un tipico programma di attivazione incorporato in uno smartphone; vengono raccolti nel cloud. Per ovvi motivi, ho rimosso alcune colonne, come i numeri IMEI del dispositivo o altre caratteristiche univoche.

E ora la "scoperta" di cui dovresti essere a conoscenza. Tutte le aziende del mondo lo fanno e non ci sono eccezioni. Per i grandi produttori, come Apple o Samsung, questo viene fatto dal loro software, che è stato sviluppato internamente. Per i piccoli produttori vengono offerte sul mercato soluzioni di terze parti che svolgono esattamente lo stesso compito. Il bello del mondo Android è che lo smartphone e il suo software sembrano un insieme di mattoni, puoi prendere qualcosa direttamente dal sistema, puoi installare qualcosa da solo, poiché lo ritieni più redditizio. Ma da questa flessibilità e forza deriva una debolezza dell'approccio: ci sono più punti di ingresso che possono essere potenzialmente attaccati.

Prima di indignarti per il fatto che qualcuno stia raccogliendo informazioni su di te, smettiamola. Non esiste una legge in nessun paese al mondo che vieti al produttore di qualsiasi pezzo di ferro di raccogliere informazioni su come lo usi, se non ti identifica in alcun modo e non cerca di rivelare la tua identità. Comprensibilmente, le aziende non cercano di rivelare la tua identità, anche se conoscere il tuo indirizzo GMail lo rende un gioco da ragazzi per chiunque, per non parlare di smartphone o altri produttori di dispositivi. Ma l'account GMail non è ancora identificato con le informazioni personali, né il tuo numero di telefono, IMSI o IMEI. Questo crea un'enorme area grigia in cui esistono tutti i produttori di elettronica e le aziende che scrivono software per esso.

Torniamo alla storia pubblicizzata da Kryptowire. Alcuni smartphone Blu venduti negli Stati Uniti hanno inviato dati a server cinesi. Naturalmente, non hanno avvertito i loro utenti di questo. In America Latina, il marchio Blu è ben noto e ha forti vendite. Negli Stati Uniti, gli smartphone Blu sono apparsi relativamente di recente, hanno vendite moderate e non possono essere definiti molto popolari. In una certa misura, Blu può essere chiamata Fly, operando in altri mercati: l'assenza di fabbriche proprie, il lavoro con fabbriche diverse, la ricerca del prezzo migliore. E uno zoo completo tra le soluzioni che l'azienda utilizza. E questo è un approccio comune nel mercato, non c'è niente di sbagliato in questo, è un modello di business completamente funzionante.

Il partner di aggiornamento via etere di Blu è Adups, con sede a Shanghai. La soluzione di Adups è molto popolare tra i marchi più piccoli in quanto fornisce un modo economico per aggiornare i telefoni via etere. In teoria, ogni azienda dovrebbe testare il firmware per conto proprio, oltre a crearlo e quindi caricarlo ai propri utenti. Adups fornisce uno strumento per farlo. Questo fa parte del firmware che ricevi con il tuo smartphone. Inoltre, il produttore può impostare una priorità per gli aggiornamenti, ad esempio, indipendentemente dalle tue impostazioni, il download avverrà sulla rete cellulare, anche durante il roaming: nelle impostazioni è presente anche un elemento del genere!

Spikers #408 Spikers #408

In Blu, parte del firmware è stato prelevato da un dispositivo fornito in Cina con un marchio diverso. Inoltre, hanno copiato il codice in modo sconsiderato e senza molta comprensione, e questo codice, in particolare, conteneva funzioni di tracciamento, ovvero l'invio di SMS, chiamate e altre informazioni ai server di questo produttore cinese. Questo è esattamente ciò che ha trovato Kryptowire. Inoltre, l'aspetto di queste funzioni non significa affatto che un altro marchio cinese abbia organizzato la sorveglianza dei propri utenti, ma piuttosto l'implementazione della memorizzazione delle informazioni degli utenti nel cloud, per la quale gli utenti stessi danno il permesso al telefono. Ma i telefoni Blu inizialmente non avevano questa opzione e gli utenti semplicemente non lo sapevano. E ancora, prima di indignarti, pensa che lo stesso iCloud / Samsung Cloud e soluzioni simili in realtà fanno esattamente la stessa cosa: invia SMS, elenchi di chiamate e altri dati al cloud dal tuo dispositivo. Non ci sono differenze nell'implementazione.

Il fatto che Kryptowire abbia deliberatamente taciuto sulla natura standard della situazione e su come è sorta indica che stavano cercando un modo per mettere in evidenza la loro azienda e le soluzioni che offrono. Creano l'apparenza di una minaccia e di una sorveglianza dalla Cina. La cosa divertente è che la loro soluzione di fatto si occupa esattamente dello stesso, ma a un livello superiore, poiché non hanno accesso al telefono a livello hardware e firmware, ma intercettano e analizzano il traffico degli utenti. Ognuno gioca il proprio gioco.

Blu ha rilasciato una dichiarazione su quali modelli hanno riscontrato il problema e lo ha descritto sul loro sito Web qui.

Spikers #408 Spillikins #408

Secondo me, la storia nei media è molto capovolta, poiché le cose abbastanza standard sono presentate come sorveglianza, anche se non lo è. Tutti i produttori raccolgono dati sui dispositivi (ma non sugli utenti in quanto tali!). Ogni azienda utilizza una soluzione propria o di terze parti, sono quasi tutte uguali in termini di funzionalità. Non tutti i produttori sono in grado di testare correttamente dispositivi e software su di essi, il che si traduce in tali storie. Naturalmente, questa è una questione di fiducia nel fatto di essere seguiti o meno, così come di come interpretare queste situazioni.Ricordo un'accesa discussione su come è stato costruito l'algoritmo di analisi della posta in GMail, quando il robot "leggeva" la posta e poi ti venivano mostrati annunci che corrispondevano alle parole chiave che si verificavano nella tua corrispondenza. All'epoca, molte lance sono state infrante sul fatto che Google o un'altra azienda abbia il diritto di intromettersi nella corrispondenza privata e se può farlo. La risposta è stata che l'algoritmo funziona ancora oggi e le persone hanno smesso di averne paura, perché si sono resi conto che erano i programmi a farlo, e non alcuni amministratori annoiati. Allo stesso modo svanirà il timore che i nostri smartphone trasmettano molte informazioni ad aziende esterne, queste non sono solo produttori di hardware e piattaforme, ma anche Facebook e altri social network. E quante informazioni raccolgono su di te Angry Birds o altri giocattoli possono essere dedicate a una dozzina di articoli, sono molto avidi di dati sugli utenti, le loro dipendenze e cosa fanno sui loro smartphone. La domanda è riguardo. Pensi di essere seguito? Quindi dovresti rinunciare a qualsiasi telefono e allo stesso tempo smettere di uscire, perché ci sono telecamere ogni venti metri e sicuramente "seguono" tutti quelli che passano. Questa è una sorta di mondo utopico, che è stato mostrato nella serie Person of Interest. La serie stessa è di grado C, ma l'idea del Grande Fratello, che all'improvviso è diventata automatica e può essere monitorata attraverso qualsiasi telecamera, sia essa telefonica o installata per strada, si sta muovendo molto forte lì. Per quanto mi riguarda, questa è ancora un'utopia e tali sistemi sono improbabili nel prossimo decennio e non sono necessari in questa forma.È sufficiente che qualcosa di simile esista già nella stessa metropolitana di Mosca, e questo è abbastanza, non è necessario organizzare una sorveglianza totale da tutte le telecamere. Basta occupare i punti chiave dell'infrastruttura e la metropolitana è uno di questi.

Chiamate Wi-Fi con il tuo numero abituale: la prima chiamata Wi-Fi da MTS

MTS ha lanciato la funzione Call over Wi-Fi, che finora funziona solo su due telefoni: Galaxy S7/S7 EDGE. Se apparirà su più dispositivi è una domanda, oserei suggerire che molto probabilmente no. Questa storia riguarda le innovazioni degli operatori che non diventano mai ampiamente disponibili, ma si può dire che tale e tale operatore è stato il primo. Sebbene la stessa funzione Wi-Fi Calling sia utile e non abbia analoghi per alcuni scenari. In un certo senso, il destino di questa funzione assomiglierà a HD Voice, un codec che la maggior parte degli operatori ha, ma che viene utilizzato raramente nella pratica. Ma viene gradualmente introdotto in un numero crescente di telefoni. La presenza di HD Voice non è considerata da nessuno un vantaggio competitivo, anche quando pubblicizzano il servizio gli operatori non vedono un afflusso di abbonati che li scelgono proprio per questo.

Quindi, Wi-Fi Calling è apparso insieme all'aggiornamento di novembre del firmware S7 / S7 EDGE, puoi vedere il pulsante corrispondente nella tenda.

Spikers #408 Spillikins #408

Finora, questa tecnologia può essere utilizzata solo in MTS, altri operatori non prevedono di introdurre rapidamente il servizio, perché non vedono molto vantaggio e non vogliono spendere risorse su di esso. Il servizio stesso sembra molto semplice, puoi ricevere ed effettuare chiamate mentre sei fuori dalla rete MTS se disponi di una connessione Wi-Fi. Cioè, usi il tuo Wi-Fi per essere in contatto. L'approccio dell'operatore qui è esattamente lo stesso delle femtocelle, che tu stesso acquisti, installi e paghi per la loro connessione Internet, bypassando l'operatore. Anche se Internet è tuo, ogni chiamata viene addebitata alle tariffe del tuo operatore. La stessa cosa la vediamo nel servizio di MTS, paghi per ogni chiamata alle tariffe del tuo piano tariffario, non sono state fatte eccezioni. Se vuoi essere in contatto dove non c'è rete MTS, allora per favore paga, e questo nonostante il fatto che in realtà stai già pagando per il Wi-Fi. Per molti consumatori, questa ideologia sembra strana, poiché la mancanza di copertura di rete è un problema dell'operatore, che deve risolvere, e non a spese dell'abbonato. Ma qui tutto sembra che i problemi dell'abbonato debbano essere risolti dall'abbonato stesso.

In pratica, il Wi-Fi Calling è molto interessante per chi per qualche motivo non ha un normale segnale di operatore, ma necessita di una connessione. In una città è facile immaginare che potrebbero essere scantinati, aree remote con edifici caotici e scarsa segnaletica. E questa è un'aggiunta molto utile alle capacità dell'operatore. Ma tutta l'utilità è livellata dalla mancanza di supporto per un numero maggiore di telefoni, dalla conoscenza degli abbonati di questa possibilità. Per chi non avesse ancora capito che arrivano chiamate da e verso il vostro attuale numero, lo sottolineerò a parte. Il servizio non è un programma VoIP aggiuntivo, ti basta chiamare dal tuo telefono, come fai sempre. Non è molto chiaro come MTS abbia risolto la questione dei permessi, in Russia è sempre la stessa zona grigia, non ci sono divieti o permessi. Spero che il servizio diventi diffuso, anche se al momento non ci sono motivi per crederlo.

Qualcomm e Samsung sviluppano congiuntamente il processore Snapdragon 835

Dividiamo le notizie sul nuovo chipset di Qualcomm in due parti. In primo luogo, discuteremo le caratteristiche dell'utente di questo chipset e solo allora parleremo della cooperazione tra Qualcomm e Samsung, nonché del motivo per cui è così importante per il mercato e di ciò che tutti guadagnano e perdono in questo accordo.

Al vertice tecnologico di Qualcomm, la società ha annunciato lo sviluppo congiunto dell'835° chipset con Samsung. Tradizionalmente per Qualcomm, le informazioni non sono state completamente divulgate, la maggior parte delle caratteristiche del chipset sarà rivelata a gennaio al CES di Las Vegas, cosa che di solito accade. Innanzitutto, a differenza degli Snapdragon 820/821, prodotti secondo lo standard tecnologico a 14 nm, il nuovo processore riceverà 10 nm (tecnologia FinFET). I processori saranno prodotti presso lo stabilimento Samsung, Qualcomm non ha una produzione propria.

Il passaggio a 10 nm consente un uso più efficiente del 30% dell'area del die, riduce anche il consumo energetico fino al 40% e aumenta le prestazioni del processore del 27%. Queste cifre, a parte i compiti reali, dovrebbero essere considerate ideali, è necessario guardare le prestazioni del chipset su dispositivi reali. Ma non c'è motivo di credere che sarà lento o avrà problemi.

Contemporaneamente al processore, Qualcomm ha aggiornato le specifiche Quick Charge, ora è la quarta versione. Rispetto alla terza versione, la velocità di ricarica dei dispositivi è del 20% più veloce e anche l'efficienza del lavoro è aumentata (di nuovo, un aumento virtuale del 30%).

Spikers #408 Spillikins #408 < img src="https://mobile-review.com/articles/2016/image/birulki-408/4.jpg" alt="Spikers #408" width="640" height="329"/> Spillikins #408

I regimi di temperatura sono stati completamente ridisegnati, ora le batterie si riscaldano di 5 gradi in meno, la ricarica richiede cavi da 3 o 5A, cosa ancora rara nei telefoni. Lascia che ti ricordi che inizialmente lo standard si concentrava sul connettore USB di tipo C. Grazie a questo, un telefono con Quick Charge 4 sarà in grado di determinare il tipo di cavo collegato e le sue capacità, il che crea un ulteriore livello di protezione.

Dal punto di vista del marketing, è stata fatta una forte affermazione che la tecnologia consente di caricare uno smartphone in 5 minuti, che funzionerà per circa 5 ore. Si tratta di un numero virtuale, poiché sappiamo solo che la batteria dello smartphone ha una capacità di 2750 mAh, e ci vorranno 15 minuti per caricarne la metà. È possibile che stiamo parlando del Galaxy S8, questo è il primo dispositivo a supportare questa tecnologia e la capacità della batteria è simile a quella prevista nella versione più giovane del dispositivo. A mio avviso, lo sviluppo delle tecnologie di ricarica rapida è eccellente, otteniamo una buona soluzione che trova applicazione nella vita reale. Il modo in cui gli utenti iPhone vivono senza questa opportunità è assolutamente incomprensibile per me, una specie di età della pietra in tutti i sensi.

Ora parliamo di un altro punto importante, cosa è successo a Qualcomm e perché stanno lavorando così a stretto contatto con Samsung. Come sapete, le ammiraglie di Samsung ottengono due versioni di processori, i loro Exynos e quelli migliori di Qualcomm. Samsung preferisce i propri processori, mentre le versioni Qualcomm vengono spedite negli Stati Uniti e in un certo numero di altri paesi, occupano fino a un terzo della torta totale, mentre la maggior parte dei chipset sono progettati e prodotti da Samsung. Tuttavia, Samsung produce anche Snapdragon, poiché Qualcomm non ha stabilimenti propri e l'azienda li produce su ordinazione.

All'inizio del 2015, si è saputo che Samsung non prevedeva di utilizzare processori Qualcomm nell'attuale generazione di flagship, il che ha causato aspettative negative tra gli investitori di questa azienda, l'azienda ha iniziato a tremare. Nota come è diminuito il valore delle azioni e guarda anche cosa è successo loro durante tutto l'anno.

Spillikins #408

Fino a febbraio 2016, quando Samsung ha confermato che avrebbe utilizzato di nuovo i chipset Qualcomm nei suoi flagship, le azioni erano in calo. E solo dopo è iniziata la rinascita e gli investitori hanno creduto che la situazione si sarebbe normalizzata. Le azioni di Samsung hanno dato a Qualcomm molti mal di testa e non c'erano molti modi per risolvere il problema. Samsung ha sfruttato al meglio questo aspetto e l'ultimo annuncio dello Snapdragon 835 lo dimostra chiaramente.

Quindi, cosa è stato detto a New York che la maggior parte dei giornalisti invitati non ha capito. Per la prima volta, Qualcomm ha annunciato che si trattava di un co-sviluppo di un processore con Samsung, senza dire che le società si sono scambiate le proprie proprietà intellettuali relative a questo sviluppo. Cioè, Qualcomm ha ricevuto brevetti su come produrre processori utilizzando la tecnologia FinFET a 10 nm e Samsung ha ricevuto sviluppi nel campo della microarchitettura del processore più lo stesso Quick Charge 4. Lascia che ti ricordi che Samsung ha precedentemente ricevuto tutti gli sviluppi di Qualcomm per quanto riguarda i caricabatterie rapidi, ha utilizzato silenziosamente soluzioni simili sulla piattaforma Exynos, senza alcuna pretesa di brevetto. Ora hanno accesso a più lavori di Qualcomm. Perché Qualcomm ha svelato quali sono le basi dell'attività dell'azienda?

La risposta sta nella situazione del 2015 e in ciò che Qualcomm può fare dopo in termini di processori di produzione. Samsung potrebbe rifiutarsi di utilizzare i processori Qualcomm nei propri dispositivi senza alcuna perdita, è impossibile costringerli a farlo. Un tentativo di pressione legale attraverso i brevetti comporterebbe un rifiuto da parte di Qualcomm di produrre processori, il che comporterebbe un aumento del costo dei processori di TSMC, poiché semplicemente non ci sono altri produttori. Inoltre, TSMC è in ritardo rispetto a Samsung in termini di tasso di adozione di 10 nm, nonché volume di produzione di tali processori, e sono più costosi. Un altro problema è che la produzione di TSMC è caricata con Apple e non c'è spazio per Qualcomm.

In Qualcomm, l'obiettivo strategico era mantenere Samsung come acquirente dei suoi processori di nuova generazione, in qualsiasi quantità, e anche come produttore di questi processori. E per risolvere questo problema, Qualcomm era pronta a compiere qualsiasi passo, compreso il trasferimento di tecnologia al suo diretto concorrente. Samsung ha messo alle strette Qualcomm e ha mostrato cosa possono fare con l'azienda se lo desiderano. E lo hanno fatto in pratica nel 2015. Di conseguenza, molti sviluppi di Qualcomm appariranno in una forma o nell'altra nella serie Exynos, il che significa che Samsung acquisterà prodotti da Qualcomm in misura minore. Cioè, la situazione si trasformerà ancora in una perdita per Qualcomm, ma è stata spostata nel tempo nel futuro. Qualcomm ne è chiaramente e chiaramente consapevole, quindi l'azienda è alla ricerca di nuovi mercati, l'acquisto di NXP Semiconductor per 39 miliardi di dollari è la risposta a questa minaccia. Qualcomm sta cercando di trovare nuove nicchie di mercato, poiché stanno iniziando a perdere nell'area tradizionale, e questo gioco è stato effettivamente giocato, è impossibile cambiare qualcosa qui. Se l'azienda avesse le proprie fabbriche, potrebbe giocare a questo gioco in modo diverso, ma Qualcomm ha rifiutato di investire denaro nella produzione, il che si è lasciato in una posizione vulnerabile.

Molto spesso sento sostenere che Qualcomm ha un ampio portafoglio di brevetti che proteggerà l'azienda. È così ingenuo che è difficile anche discuterne seriamente. Un ampio portafoglio di brevetti non potrebbe proteggere nessuna azienda dal collasso, l'esempio della stessa Nokia lo dimostra nella sua interezza. Pertanto, se Qualcomm non riuscirà a trasformare la propria attività nei prossimi 3-4 anni, entrerà nella fase di una crisi acuta.

Per capire che Qualcomm sta segnando il passo, basta guardare il valore delle azioni NVidia, la società ha fatto un balzo vertiginoso verso l'alto nel 2016, e questo è solo l'inizio.

Spikers #408

È possibile che prenderò uno dei numeri di "Couch Analytics" per una storia sui motivi dell'ascesa di NVidia e darò Qualcomm come esempio inverso. Nel frattempo, ripeto ancora una volta ciò che ho già detto più volte in Spillikins, Samsung utilizza in modo aggressivo la sua produzione di componenti per creare un vantaggio sul mercato, e questo è assolutamente corretto.

Ad esempio, nel 2017 l'azienda inizia a produrre schermi AMOLED con arrotondamento su quattro lati. Nessuno tranne Samsung può utilizzare tali schermi nei propri prodotti. Come mai? La risposta è ovvia: questa è una differenza visiva rispetto ad altre società, che non può essere ripetuta. La stessa Apple, avendo deciso di aggiungere alla linea un iPhone con schermo OLED, non potrà realizzarlo in serie, la fornitura di tali matrici è un limite, sul mercato non ce ne sono abbastanza. Il mercato diventa interessante, perché il limite è in com

Spillikins №408. In che modo il tuo smartphone ti sta seguendo: SMS, chiamate, programmi

La settimana si è rivelata ricca di eventi politici nelle telecomunicazioni. Quanto vale almeno la visita del FAS all'ufficio di Lenovo, dove gli antimonopolisti cercavano documenti sui bandi per lo Stato e il sistema GAS Elections. Nelle principali pubblicazioni economiche, hanno scritto in modo molto dettagliato sulle affermazioni e sui sospetti della FAS, che sembra che la stessa Lenovo e HP abbiano concordato i prezzi, abbiano organizzato un cartello. I giornalisti di pubblicazioni in conversazioni private hanno condiviso che le informazioni scorrevano dalla parte della FAS, i funzionari hanno parlato volentieri di questi argomenti. A mio avviso, questo non è professionale e di fatto danneggia la reputazione aziendale di entrambe le aziende e delle persone che vi lavorano. È successo che Mitsubishi Pajero 2000 Silver mercato dei fornitori di PC e server, lavorare con lo stato è molto ristretto e tutti si conoscono molto bene.Inoltre, le aziende lavorano nel modo più trasparente possibile, poiché il controllo statale sui progetti su larga scala è completo. E ora la ciliegina sulla torta: la redditività di tali progetti per i fornitori raramente raggiunge anche lo zero, di norma si tratta di valori negativi. Lo stato approfitta della sua posizione, mentre le aziende combattono per la quota di mercato. E questi sono fatti ben noti che qualsiasi persona che ha lavorato nel settore per più di un paio di mesi può nominare. Tutti lo sanno, oltre a capire come e su cosa guadagnano i fornitori: ricordiamo lo stesso servizio e la successiva manutenzione. Ma la FAS dimostra un'ostinata riluttanza anche a dimostrare di voler studiare il mercato e capire cosa sta succedendo su di esso. Ignorano semplicemente il mercato e poi provano a testare le loro ipotesi su cosa sta succedendo con incursioni come questa. Da un punto di vista professionale, sembra divertente, ma allo stesso tempo molto triste, poiché mostra la debolezza della FAS e l'incapacità di adempiere ai propri doveri diretti. Forse lo fanno meglio in altri settori, ma a giudicare dal modo in cui Putin ha rimproverato in pubblico il capo della FAS Artemyev e gli ha proibito di discutere dei prezzi del gas, dal momento che Artemyev non lo capisce, anche lì non va tutto bene. Pertanto, puoi considerare le azioni della FAS come una sorta di performance. Avendo parlato contro Google e non provando nulla in effetti, la FAS ha semplicemente nominato Google colpevole con una decisione amministrativa. Ma questo mostra anche la debolezza del FAS come servizio pubblico. Senza comprendere il problema e non riuscendo a capire se esiste un caso e la composizione della violazione, decidono semplicemente che esiste. È triste.E con Lenovo o HP, tutto sarà semplice: vogliono nominarli colpevoli di qualcosa, quindi, forse, li nomineranno. Ma dubito che queste aziende rimarranno in silenzio e non esprimeranno il loro punto di vista su ciò che sta accadendo, e quindi la FAS sembrerà di nuovo pallida.

Un altro evento politico è la discussione sulla possibilità che MegaFon acquisti una parte di Mail.ru. Anche il presupposto che l'azionista di queste due società nella persona del Sig. Usmanov unirà queste attività è così ridicolo che non c'è nulla di cui discutere qui. Sposta semplicemente i soldi da una tasca all'altra e poi se la transazione viene approvata. Non ci sarà alcuna sinergia speciale, e non è prevista. Tutti i beni di Usmanov stanno già lavorando in un modo o nell'altro, a condizioni di mercato. Questo è un affare del mercato aziendale, non riguarda direttamente le aziende stesse. Pertanto, non ha senso discutere di questo problema, tranne quando ti piace semplicemente contare i soldi degli altri e i loro movimenti. Ma basta con queste domande, parliamo di eventi di alto profilo accaduti questa settimana.

Contenuto

La porta "segreta" nel tuo smartphone: come il telefono fa trapelare la tua corrispondenza

Il tema della sicurezza dei dati nell'elettronica moderna preoccupa quasi tutti, tu, come privato, ti preoccupi che nessuno veda i tuoi brillanti messaggi con i gatti. I governi di ogni singolo Paese negano il diritto degli altri Paesi di controllare i propri cittadini, ritenendo che questa sia esclusivamente una loro prerogativa e ingerenza negli affari interni. Ma le più curiose e interessanti sono le “scoperte” che fanno le società di sicurezza. Dopo tali “scoperte”, ho sempre la sensazione che per la prima volta qualcuno si sia occupato di studiare gli smartphone moderni e cosa è installato su di essi, oltre a come funziona il tutto. Proverò a descrivere visivamente come funziona in pratica, altrimenti sono comparsi molti teorici in giro che non rappresentano il reale stato delle cose.

Il colpo di scena è arrivato ancora una volta dagli USA, l'azienda Kryptowire ha rilasciato una dichiarazione molto forte: alcuni smartphone Android venduti in America sono dotati di un software che invia la corrispondenza degli utenti, i loro elenchi di chiamate e altre informazioni in Cina ogni 72 ore. La società Kryptowire non è molto conosciuta in campo pubblico, è apparsa nel 2011 come progetto del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti (come parte del programma DARPA stesso che ha lanciato Internet), questa startup ha anche versato denaro dal Dipartimento di l'interno. Il sito web dell'azienda afferma che l'elenco dei clienti spazia dalle agenzie governative ai principali canali televisivi nazionali. La principale specializzazione dell'azienda è l'analisi del traffico dei dispositivi mobili e una soluzione di terze parti indipendente che aiuta a evitare le minacce e, secondo l'azienda stessa, fornisce ulteriore sicurezza.

La bomba è esplosa dopo la pubblicazione di questa storia sul New York Times, il numero delle discussioni e delle pubblicazioni ha cominciato ad aumentare, i giornalisti russi mi hanno chiesto commenti su questo argomento più di una dozzina di volte, e si trattava spesso di pubblicazioni lontane da tecnologia. Tutti erano entusiasti dell'argomento dei telefoni cinesi che spiavano gli utenti americani. Ma se l'articolo originale del New York Times era più o meno reale e aderiva ai fatti, sebbene non ne spiegasse la natura, allora le successive ristampe hanno già giocato un telefono viziato e la situazione ha acquisito una sfumatura grottesca.

Quindi, per capire qual è la posta in gioco, devi capire come funziona il mercato degli smartphone dai produttori di secondo e terzo livello. Noi, come utenti, siamo abituati al fatto che i nostri smartphone possono essere aggiornati via etere. In precedenza era necessario scaricare il firmware e aggiornarlo via cavo da un computer. O anche prima era possibile solo con l'aiuto di una visita personale al centro servizi. Ovviamente è più comodo aggiornare il dispositivo via etere e non andare da nessuna parte.

Purtroppo, non tutti i produttori di telefoni hanno un ampio staff di programmatori, a volte il "produttore" non ha affatto tali dipendenti, non ne hanno bisogno. Il telefono viene acquistato da una fabbrica cinese, che adatta il software alle esigenze del cliente. Ricorda che molti modelli economici provenienti dalla Cina sono completamente privati ​​della possibilità di aggiornamenti via etere. Come mai? La risposta è ovvia: le aziende che li hanno ordinati in Cina hanno risparmiato su questa opzione, sono troppo piccole per questo. Nell'ambito del contratto MADA di Google, il produttore si impegna a rispettare le specifiche tecniche minime per la piattaforma, ma anche a non installare software che possano portare a vulnerabilità dei dati degli utenti. Quando gli smartphone vengono testati nei laboratori certificati da Google, viene rilasciato un certificato e viene fissato un checksum per il firmware (MD5). Quando il firmware viene modificato, di norma, non vengono più controllati, ma il dispositivo originale deve essere dotato del firmware che ha superato il test di compatibilità e sicurezza.Il costo della certificazione è di 10.000 dollari, che non è tanto per un lotto di 20-30mila pezzi, ma si nota già per un lotto minimo di 5-10mila pezzi. Molti piccoli produttori non lo fanno, soprattutto perché in questo caso c'è un alto rischio di non superare il test per i componenti, escono anche altri punti di ottimizzazione e il dispositivo diventa notevolmente più costoso. E per le piccole imprese non è redditizio. Ciò non copre nemmeno il fatto che tutti i partner ufficiali di Google ricevano spazio illimitato nel cloud dell'azienda per gli aggiornamenti del firmware e del dispositivo. In effetti, tali dispositivi sono un ordine di grandezza più sicuri degli smartphone di piccoli o anche grandi produttori, ma non sono stati testati dal programma di Google.

Per qualsiasi produttore di smartphone, poter aggiornare il firmware o installare programmi da remoto su un telefono è un'opportunità illimitata che può fare o risparmiare denaro. Ad esempio, spesso i dispositivi di fabbrica possono presentare piccoli difetti nel software, un aggiornamento over-the-air li elimina. Oppure, ad esempio, un'azienda firmerà un accordo sulla distribuzione di qualche programma, con l'aiuto di FOTA puoi trasferire questo software su telefoni già venduti, aumentando così le sue "vendite". Esistono numerose opzioni e scenari per l'utilizzo di FOTA, ma uno dei più importanti è la raccolta di informazioni sul telefono e sul suo proprietario. Quasi tutti i produttori sono interessati ai seguenti dati:

  • Marca, modello e tempo di attivazione del telefono
  • Posizione di attivazione (GPS, LBS o semplicemente una regione, come una città o un'area all'interno di una città)
  • Operatore di comunicazione
  • Numero di schede SIM installate e tutte le informazioni su di esse
  • Programmi installati dall'utente
  • Statistiche sull'utilizzo dello smartphone: conversazioni, avvio di singoli programmi e così via

Il produttore non è affatto interessato a chi usa esattamente il suo telefono. Sarai tu, io o il mitico Ivan Ivanovich, a lui non importa. Ma, ad esempio, le informazioni su dove e quando il telefono è stato attivato per la prima volta sono interessanti dal punto di vista della vendita e del controllo del canale retail, oltre che dell'attività di assistenza e fornitura di pezzi di ricambio. Quello che l'utente utilizza al telefono è interessante per capire cosa può essere venduto ad altre aziende e cosa dovrebbe essere preinstallato. Esiste un numero enorme di scenari e, a seconda dell'azienda, è possibile implementare opzioni interessanti e complesse che portano entrate aggiuntive o nessuna delle opportunità disponibili. Ad esempio, ecco come appare un normale file Excel con i dati di un tipico programma di attivazione incorporato in uno smartphone; vengono raccolti nel cloud. Per ovvi motivi, ho rimosso alcune colonne, come i numeri IMEI del dispositivo o altre caratteristiche univoche.

E ora per la "scoperta" di cui dovresti essere a conoscenza. Tutte le aziende del mondo lo fanno e non ci sono eccezioni. Per i grandi produttori, come Apple o Samsung, questo viene fatto dal loro software, che è stato sviluppato internamente. Per i piccoli produttori vengono offerte sul mercato soluzioni di terze parti che svolgono esattamente lo stesso compito. Il bello del mondo Android è che lo smartphone e il suo software sembrano un insieme di mattoni, puoi prendere qualcosa direttamente dal sistema, puoi installare qualcosa da solo, poiché lo ritieni più redditizio. Ma da questa flessibilità e forza deriva una debolezza dell'approccio: ci sono più punti di ingresso che possono essere potenzialmente attaccati.

Prima di indignarti per il fatto che qualcuno stia raccogliendo informazioni su di te, smettiamola. Non esiste una legge in nessun paese al mondo che vieti al produttore di qualsiasi pezzo di ferro di raccogliere informazioni su come lo usi, se non ti identifica in alcun modo e non cerca di rivelare la tua identità. Comprensibilmente, le aziende non cercano di rivelare la tua identità, anche se conoscere il tuo indirizzo GMail lo rende un gioco da ragazzi per chiunque, per non parlare di smartphone o altri produttori di dispositivi. Ma l'account GMail non è ancora identificato con le informazioni personali, né il tuo numero di telefono, IMSI o IMEI. Questo crea un'enorme area grigia in cui esistono tutti i produttori di elettronica e le aziende che scrivono software per esso.

Torniamo alla storia pubblicizzata da Kryptowire. Alcuni smartphone Blu venduti negli Stati Uniti hanno inviato dati a server cinesi. Naturalmente, non hanno avvertito i loro utenti di questo. In America Latina, il marchio Blu è ben noto e ha forti vendite. Negli Stati Uniti, gli smartphone Blu sono apparsi relativamente di recente, hanno vendite moderate e non possono essere definiti molto popolari. In una certa misura, Blu può essere chiamata Fly, operando in altri mercati: l'assenza di fabbriche proprie, il lavoro con fabbriche diverse, la ricerca del prezzo migliore. E uno zoo completo tra le soluzioni che l'azienda utilizza. E questo è un approccio comune nel mercato, non c'è niente di sbagliato in questo, è un modello di business completamente funzionante.

Il partner di Blu per gli aggiornamenti over-the-air è Adups, con sede a Shanghai. La soluzione di Adups è molto popolare tra i marchi più piccoli in quanto fornisce un modo economico per aggiornare i telefoni via etere. In teoria, ogni azienda dovrebbe testare il firmware per conto proprio, oltre a crearlo e quindi caricarlo ai propri utenti. Adups fornisce uno strumento per farlo. Questo fa parte del firmware che ricevi con il tuo smartphone. Inoltre, il produttore può impostare una priorità per gli aggiornamenti, ad esempio, indipendentemente dalle tue impostazioni, il download avverrà sulla rete cellulare, anche durante il roaming: nelle impostazioni è presente anche un elemento del genere!

Spikers #408 Spikers #408

In Blu, parte del firmware è stato prelevato da un dispositivo fornito in Cina con un marchio diverso. Inoltre, hanno copiato il codice in modo sconsiderato e senza molta comprensione, e questo codice, in particolare, conteneva funzioni di tracciamento, ovvero l'invio di SMS, chiamate e altre informazioni ai server di questo produttore cinese. Questo è esattamente ciò che ha trovato Kryptowire. Inoltre, l'aspetto di queste funzioni non significa affatto che un altro marchio cinese abbia organizzato la sorveglianza dei propri utenti, ma piuttosto l'implementazione della memorizzazione delle informazioni degli utenti nel cloud, per la quale gli utenti stessi danno il permesso al telefono. Ma i telefoni Blu inizialmente non avevano questa opzione e gli utenti semplicemente non lo sapevano. E ancora, prima di indignarti, pensa che lo stesso iCloud / Samsung Cloud e soluzioni simili in realtà fanno esattamente la stessa cosa: invia SMS, elenchi di chiamate e altri dati al cloud dal tuo dispositivo. Non ci sono differenze nell'implementazione.

Il fatto che Kryptowire abbia deliberatamente taciuto sulla natura standard della situazione e su come è sorta indica che stavano cercando un modo per mettere in evidenza la loro azienda e le soluzioni che offrono. Creano l'apparenza di una minaccia e di una sorveglianza dalla Cina. La cosa divertente è che la loro soluzione di fatto si occupa esattamente dello stesso, ma a un livello superiore, poiché non hanno accesso al telefono a livello hardware e firmware, ma intercettano e analizzano il traffico degli utenti. Ognuno gioca il proprio gioco.

Blu ha rilasciato una dichiarazione su quali modelli hanno riscontrato il problema e lo ha descritto sul loro sito Web qui.

Spikers #408 Spillikins #408

Secondo me, la storia nei media è molto capovolta, poiché le cose abbastanza standard sono presentate come sorveglianza, anche se non lo è. Tutti i produttori raccolgono dati sui dispositivi (ma non sugli utenti in quanto tali!). Ogni azienda utilizza una soluzione propria o di terze parti, sono quasi tutte uguali in termini di funzionalità. Non tutti i produttori sono in grado di testare correttamente dispositivi e software su di essi, il che si traduce in tali storie. Naturalmente, questa è una questione di fiducia nel fatto di essere seguiti o meno, così come di come interpretare queste situazioni.Ricordo un'accesa discussione su come è stato costruito l'algoritmo di analisi della posta in GMail, quando il robot "leggeva" la posta e poi ti venivano mostrati annunci che corrispondevano alle parole chiave che si verificavano nella tua corrispondenza. All'epoca, molte lance sono state infrante sul fatto che Google o un'altra azienda abbia il diritto di intromettersi nella corrispondenza privata e se può farlo. La risposta è stata che l'algoritmo funziona ancora oggi e le persone hanno smesso di averne paura, perché si sono resi conto che erano i programmi a farlo, e non alcuni amministratori annoiati. Allo stesso modo svanirà il timore che i nostri smartphone trasmettano molte informazioni ad aziende esterne, queste non sono solo produttori di hardware e piattaforme, ma anche Facebook e altri social network. E quante informazioni raccolgono su di te Angry Birds o altri giocattoli possono essere dedicate a una dozzina di articoli, sono molto avidi di dati sugli utenti, le loro dipendenze e cosa fanno sui loro smartphone. La domanda è riguardo. Pensi di essere seguito? Quindi dovresti rinunciare a qualsiasi telefono e allo stesso tempo smettere di uscire, perché ci sono telecamere ogni venti metri e sicuramente "seguono" tutti quelli che passano. Questa è una sorta di mondo utopico, che è stato mostrato nella serie Person of Interest. La serie stessa è di grado C, ma l'idea del Grande Fratello, che all'improvviso è diventata automatica e può essere monitorata attraverso qualsiasi telecamera, sia essa telefonica o installata per strada, si sta muovendo molto forte lì. Per quanto mi riguarda, questa è ancora un'utopia e tali sistemi sono improbabili nel prossimo decennio e non sono necessari in questa forma.È sufficiente che qualcosa di simile esista già nella stessa metropolitana di Mosca, e questo è abbastanza, non è necessario organizzare una sorveglianza totale da tutte le telecamere. Basta occupare i punti chiave dell'infrastruttura e la metropolitana è uno di questi.

Chiamate Wi-Fi con il tuo numero abituale: la prima chiamata Wi-Fi da MTS

MTS ha lanciato la funzione Call over Wi-Fi, che finora funziona solo su due telefoni: Galaxy S7/S7 EDGE. Se apparirà su più dispositivi è una domanda, oserei suggerire che molto probabilmente no. Questa storia riguarda le innovazioni degli operatori che non diventano mai ampiamente disponibili, ma si può dire che tale e tale operatore è stato il primo. Sebbene la stessa funzione Wi-Fi Calling sia utile e non abbia analoghi per alcuni scenari. In un certo senso, il destino di questa funzione assomiglierà a HD Voice, un codec che la maggior parte degli operatori ha, ma che viene utilizzato raramente nella pratica. Ma viene gradualmente introdotto in un numero crescente di telefoni. La presenza di HD Voice non è considerata da nessuno un vantaggio competitivo, anche quando pubblicizzano il servizio gli operatori non vedono un afflusso di abbonati che li scelgono proprio per questo.

Quindi, Wi-Fi Calling è apparso insieme all'aggiornamento di novembre del firmware S7 / S7 EDGE, puoi vedere il pulsante corrispondente nella tenda.

Spikers #408 Spillikins #408

Finora, questa tecnologia può essere utilizzata solo in MTS, altri operatori non prevedono di introdurre rapidamente il servizio, perché non vedono molto vantaggio e non vogliono spendere risorse su di esso. Il servizio stesso sembra molto semplice, puoi ricevere ed effettuare chiamate mentre sei fuori dalla rete MTS se disponi di una connessione Wi-Fi. Cioè, usi il tuo Wi-Fi per essere in contatto. L'approccio dell'operatore qui è esattamente lo stesso delle femtocelle, che tu stesso acquisti, installi e paghi per la loro connessione Internet, bypassando l'operatore. Anche se Internet è tuo, ogni chiamata viene addebitata alle tariffe del tuo operatore. La stessa cosa la vediamo nel servizio di MTS, paghi per ogni chiamata alle tariffe del tuo piano tariffario, non sono state fatte eccezioni. Se vuoi essere in contatto dove non c'è rete MTS, allora per favore paga, e questo nonostante il fatto che in realtà stai già pagando per il Wi-Fi. Per molti consumatori, questa ideologia sembra strana, poiché la mancanza di copertura di rete è un problema dell'operatore, che deve risolvere, e non a spese dell'abbonato. Ma qui tutto sembra che i problemi dell'abbonato debbano essere risolti dall'abbonato stesso.

In pratica, il Wi-Fi Calling è molto interessante per chi per qualche motivo non ha un normale segnale di operatore, ma necessita di una connessione. In una città è facile immaginare che potrebbero essere scantinati, aree remote con edifici caotici e scarsa segnaletica. E questa è un'aggiunta molto utile alle capacità dell'operatore. Ma tutta l'utilità è livellata dalla mancanza di supporto per un numero maggiore di telefoni, dalla conoscenza degli abbonati di questa possibilità. Per chi non avesse ancora capito che arrivano chiamate da e verso il vostro attuale numero, lo sottolineerò a parte. Il servizio non è un programma VoIP aggiuntivo, ti basta chiamare dal tuo telefono, come fai sempre. Non è molto chiaro come MTS abbia risolto la questione dei permessi, in Russia è sempre la stessa zona grigia, non ci sono divieti o permessi. Spero che il servizio diventi diffuso, anche se al momento non ci sono motivi per crederlo.

Qualcomm e Samsung sviluppano congiuntamente il processore Snapdragon 835

Dividiamo le notizie sul nuovo chipset di Qualcomm in due parti. In primo luogo, discuteremo le caratteristiche dell'utente di questo chipset e solo allora parleremo della cooperazione tra Qualcomm e Samsung, nonché del motivo per cui è così importante per il mercato e di ciò che tutti guadagnano e perdono in questo accordo.

Al vertice tecnologico di Qualcomm, la società ha annunciato lo sviluppo congiunto dell'835° chipset con Samsung. Tradizionalmente per Qualcomm, le informazioni non sono state completamente divulgate, la maggior parte delle caratteristiche del chipset sarà rivelata a gennaio al CES di Las Vegas, cosa che di solito accade. Innanzitutto, a differenza degli Snapdragon 820/821, prodotti secondo lo standard tecnologico a 14 nm, il nuovo processore riceverà 10 nm (tecnologia FinFET). I processori saranno prodotti nello stabilimento Samsung, Qualcomm non ha una produzione propria.

Il passaggio a 10 nm consente un uso più efficiente del 30% dell'area del die, riduce anche il consumo energetico fino al 40% e aumenta le prestazioni del processore del 27%. Queste cifre, a parte i compiti reali, dovrebbero essere considerate ideali, è necessario guardare le prestazioni del chipset su dispositivi reali. Ma non c'è motivo di credere che sarà lento o avrà problemi.

Contemporaneamente al processore, Qualcomm ha aggiornato le specifiche Quick Charge, ora è la quarta versione. Rispetto alla terza versione, la velocità di ricarica dei dispositivi è del 20% più veloce e anche l'efficienza del lavoro è aumentata (di nuovo, un aumento virtuale del 30%).

Spikers #408 Spillikins #408 < img src="https://mobile-review.com/articles/2016/image/birulki-408/4.jpg" alt="Spikers #408" width="640" height="329"/> Spillikins #408

I regimi di temperatura sono stati completamente ridisegnati, ora le batterie si riscaldano di 5 gradi in meno, la ricarica richiede cavi da 3 o 5A, cosa ancora rara nei telefoni. Lascia che ti ricordi che inizialmente lo standard si concentrava sul connettore USB di tipo C. Grazie a questo, un telefono con Quick Charge 4 sarà in grado di determinare il tipo di cavo collegato e le sue capacità, il che crea un ulteriore livello di protezione.

Dal punto di vista del marketing, è stata fatta una forte affermazione che la tecnologia consente di caricare uno smartphone in 5 minuti, che funzionerà per circa 5 ore. Si tratta di un numero virtuale, poiché sappiamo solo che la batteria dello smartphone ha una capacità di 2750 mAh, e ci vorranno 15 minuti per caricarne la metà. È possibile che stiamo parlando del Galaxy S8, questo è il primo dispositivo a supportare questa tecnologia e la capacità della batteria è simile a quella prevista nella versione più giovane del dispositivo. A mio avviso, lo sviluppo delle tecnologie di ricarica rapida è eccellente, otteniamo una buona soluzione che trova applicazione nella vita reale. Il modo in cui gli utenti iPhone vivono senza questa opportunità è assolutamente incomprensibile per me, una specie di età della pietra in tutti i sensi.

Ora parliamo di un altro punto importante, cosa è successo a Qualcomm e perché stanno lavorando così a stretto contatto con Samsung. Come sapete, le ammiraglie Samsung ottengono due versioni di processori, i loro Exynos e quelli migliori di Qualcomm. Samsung preferisce i propri processori, mentre le versioni Qualcomm vengono spedite negli Stati Uniti e in un certo numero di altri paesi, occupano fino a un terzo della torta totale, mentre la maggior parte dei chipset sono progettati e prodotti da Samsung. Tuttavia, Samsung produce anche Snapdragon, poiché Qualcomm non ha stabilimenti propri e l'azienda li produce su ordinazione.

All'inizio del 2015, si è saputo che Samsung non prevedeva di utilizzare processori Qualcomm nell'attuale generazione di flagship, il che ha causato aspettative negative tra gli investitori di questa azienda, l'azienda ha iniziato a tremare. Nota come è diminuito il valore delle azioni e guarda anche cosa è successo loro durante tutto l'anno.

Spillikins #408

Fino a febbraio 2016, quando Samsung ha confermato che avrebbe utilizzato di nuovo i chipset Qualcomm nei suoi flagship, le azioni erano in calo. E solo dopo è iniziata la rinascita e gli investitori hanno creduto che la situazione si sarebbe normalizzata. Le azioni di Samsung hanno dato a Qualcomm molti mal di testa e non c'erano molti modi per risolvere il problema. Samsung ha sfruttato al meglio questo aspetto e l'ultimo annuncio dello Snapdragon 835 lo dimostra chiaramente.

Quindi, cosa è stato detto a New York che la maggior parte dei giornalisti invitati non ha capito. Per la prima volta, Qualcomm ha annunciato che si trattava di un co-sviluppo di un processore con Samsung, senza dire che le società si sono scambiate le proprie proprietà intellettuali relative a questo sviluppo. Cioè, Qualcomm ha ricevuto brevetti su come produrre processori utilizzando la tecnologia FinFET a 10 nm e Samsung ha ricevuto sviluppi nel campo della microarchitettura del processore più gli stessi caricabatterie rapidi Quick Charge 4., ha utilizzato silenziosamente soluzioni simili sulla piattaforma Exynos, senza alcuna rivendicazione di brevetto . Ora hanno accesso a più lavori di Qualcomm. Perché Qualcomm ha svelato quali sono le basi dell'attività dell'azienda?

La risposta sta nella situazione del 2015 e in ciò che Qualcomm può fare dopo in termini di processori di produzione. Samsung potrebbe rifiutarsi di utilizzare i processori Qualcomm nei propri dispositivi senza alcuna perdita, è impossibile costringerli a farlo. Un tentativo di pressione legale attraverso i brevetti comporterebbe un rifiuto da parte di Qualcomm di produrre processori, il che comporterebbe un aumento del costo dei processori di TSMC, poiché semplicemente non ci sono altri produttori. Inoltre, TSMC è in ritardo rispetto a Samsung in termini di tasso di adozione di 10 nm, nonché volume di produzione di tali processori, e sono più costosi. Un altro problema è che la produzione di TSMC è caricata con Apple e non c'è spazio per Qualcomm.

In Qualcomm, l'obiettivo strategico era mantenere Samsung come acquirente dei suoi processori di nuova generazione, in qualsiasi quantità, e anche come produttore di questi processori. E per risolvere questo problema, Qualcomm era pronta a compiere qualsiasi passo, compreso il trasferimento di tecnologia al suo diretto concorrente. Samsung ha messo alle strette Qualcomm e ha mostrato cosa possono fare con l'azienda se lo desiderano. E lo hanno fatto in pratica nel 2015. Di conseguenza, molti sviluppi di Qualcomm appariranno in una forma o nell'altra nella serie Exynos, il che significa che Samsung acquisterà prodotti da Qualcomm in misura minore. Cioè, la situazione si trasformerà ancora in una perdita per Qualcomm, ma è stata spostata nel tempo nel futuro. Qualcomm ne è chiaramente e chiaramente consapevole, quindi l'azienda è alla ricerca di nuovi mercati, l'acquisto di NXP Semiconductor per 39 miliardi di dollari è la risposta a questa minaccia. Qualcomm sta cercando di trovare nuove nicchie di mercato, poiché stanno iniziando a perdere nell'area tradizionale, e questo gioco è stato effettivamente giocato, è impossibile cambiare qualcosa qui. Se l'azienda avesse le proprie fabbriche, potrebbe giocare a questo gioco in modo diverso, ma Qualcomm ha rifiutato di investire denaro nella produzione, il che si è lasciato in una posizione vulnerabile.

Molto spesso sento sostenere che Qualcomm ha un ampio portafoglio di brevetti che proteggerà l'azienda. È così ingenuo che è difficile anche discuterne seriamente. Un ampio portafoglio di brevetti non potrebbe proteggere nessuna azienda dal collasso, l'esempio della stessa Nokia lo dimostra nella sua interezza. Pertanto, se Qualcomm non riuscirà a trasformare la propria attività nei prossimi 3-4 anni, entrerà nella fase di una crisi acuta.

Per capire che Qualcomm sta segnando il passo, basta guardare il valore delle azioni NVidia, la società ha fatto un balzo vertiginoso verso l'alto nel 2016, e questo è solo l'inizio.

Spikers #408

È possibile che prenderò uno dei numeri di "Couch Analytics" per una storia sui motivi dell'ascesa di NVidia e darò Qualcomm come esempio inverso. Nel frattempo, ripeto ancora una volta ciò che ho già detto più volte in Spillikins, Samsung utilizza in modo aggressivo la sua produzione di componenti per creare un vantaggio sul mercato, e questo è assolutamente corretto.

Ad esempio, nel 2017 l'azienda inizia a produrre schermi AMOLED con arrotondamento su quattro lati. Nessuno tranne Samsung può utilizzare tali schermi nei propri prodotti. Come mai? La risposta è ovvia: questa è una differenza visiva rispetto ad altre società, che non può essere ripetuta. La stessa Apple, avendo deciso di aggiungere alla linea un iPhone con schermo OLED, non potrà realizzarlo in serie, la fornitura di tali matrici è un limite, sul mercato non ce ne sono abbastanza. Il mercato diventa interessante, perché il limite è in com

Spillikins №408. In che modo il tuo smartphone ti sta seguendo: SMS, chiamate, programmi

La settimana si è rivelata ricca di eventi politici nelle telecomunicazioni. Quanto vale almeno la visita del FAS all'ufficio di Lenovo, dove gli antimonopolisti cercavano documenti sui bandi per lo Stato e il sistema GAS Elections. Nelle principali pubblicazioni economiche, hanno scritto in modo molto dettagliato sulle affermazioni e sui sospetti della FAS, che sembra che la stessa Lenovo e HP abbiano concordato i prezzi, abbiano organizzato un cartello. I giornalisti di pubblicazioni in conversazioni private hanno condiviso che le informazioni scorrevano dalla parte della FAS, i funzionari hanno parlato volentieri di questi argomenti. A mio avviso, questo non è professionale e di fatto danneggia la reputazione aziendale di entrambe le aziende e delle persone che vi lavorano. È successo che Mitsubishi Pajero 2000 Silver mercato dei fornitori di PC e server, lavorare con lo stato è molto ristretto e tutti si conoscono molto bene.Inoltre, le aziende lavorano nel modo più trasparente possibile, poiché il controllo statale sui progetti su larga scala è completo. E ora la ciliegina sulla torta: la redditività di tali progetti per i fornitori raramente raggiunge anche lo zero, di norma si tratta di valori negativi. Lo stato approfitta della sua posizione, mentre le aziende combattono per la quota di mercato. E questi sono fatti ben noti che qualsiasi persona che ha lavorato nel settore per più di un paio di mesi può nominare. Tutti lo sanno, oltre a capire come e su cosa guadagnano i fornitori: ricordiamo lo stesso servizio e la successiva manutenzione. Ma la FAS dimostra un'ostinata riluttanza anche a dimostrare di voler studiare il mercato e capire cosa sta succedendo su di esso. Ignorano semplicemente il mercato e poi provano a testare le loro ipotesi su cosa sta succedendo con incursioni come questa. Da un punto di vista professionale, sembra divertente, ma allo stesso tempo molto triste, poiché mostra la debolezza della FAS e l'incapacità di adempiere ai propri doveri diretti. Forse lo fanno meglio in altri settori, ma a giudicare dal modo in cui Putin ha rimproverato in pubblico il capo della FAS Artemyev e gli ha proibito di discutere dei prezzi del gas, dal momento che Artemyev non lo capisce, anche lì non va tutto bene. Pertanto, puoi considerare le azioni della FAS come una sorta di performance. Avendo parlato contro Google e non provando nulla in effetti, la FAS ha semplicemente nominato Google colpevole con una decisione amministrativa. Ma questo mostra anche la debolezza del FAS come servizio pubblico. Senza comprendere il problema e non riuscendo a capire se esiste un caso e la composizione della violazione, decidono semplicemente che esiste. È triste.E con Lenovo o HP, tutto sarà semplice: vogliono nominarli colpevoli di qualcosa, quindi, forse, li nomineranno. Ma dubito che queste aziende rimarranno in silenzio e non esprimeranno il loro punto di vista su ciò che sta accadendo, e quindi la FAS sembrerà di nuovo pallida.

Un altro evento politico è la discussione sulla possibilità che MegaFon acquisti una parte di Mail.ru. Anche il presupposto che l'azionista di queste due società nella persona del Sig. Usmanov unirà queste attività è così ridicolo che non c'è nulla di cui discutere qui. Sposta semplicemente i soldi da una tasca all'altra e poi se la transazione viene approvata. Non ci sarà alcuna sinergia speciale, e non è prevista. Tutti i beni di Usmanov stanno già lavorando in un modo o nell'altro, a condizioni di mercato. Questo è un affare del mercato aziendale, non riguarda direttamente le aziende stesse. Pertanto, non ha senso discutere di questo problema, tranne quando ti piace semplicemente contare i soldi degli altri e i loro movimenti. Ma basta con queste domande, parliamo di eventi di alto profilo accaduti questa settimana.

Contenuto

La porta "segreta" nel tuo smartphone: come il telefono fa trapelare la tua corrispondenza

Il tema della sicurezza dei dati nell'elettronica moderna preoccupa quasi tutti, tu, come privato, ti preoccupi che nessuno veda i tuoi brillanti messaggi con i gatti. I governi di ogni singolo Paese negano il diritto degli altri Paesi di controllare i propri cittadini, ritenendo che questa sia esclusivamente una loro prerogativa e ingerenza negli affari interni. Ma le più curiose e interessanti sono le “scoperte” che fanno le società di sicurezza. Dopo tali “scoperte”, ho sempre la sensazione che per la prima volta qualcuno si sia occupato di studiare gli smartphone moderni e cosa è installato su di essi, oltre a come funziona il tutto. Proverò a descrivere visivamente come funziona in pratica, altrimenti sono comparsi molti teorici in giro che non rappresentano il reale stato delle cose.

Il colpo di scena è arrivato ancora una volta dagli USA, l'azienda Kryptowire ha rilasciato una dichiarazione molto forte: alcuni smartphone Android venduti in America sono dotati di un software che invia la corrispondenza degli utenti, i loro elenchi di chiamate e altre informazioni in Cina ogni 72 ore. La società Kryptowire non è molto conosciuta in campo pubblico, è apparsa nel 2011 come progetto del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti (come parte del programma DARPA stesso che ha lanciato Internet), questa startup ha anche versato denaro dal Dipartimento di l'interno. Il sito web dell'azienda afferma che l'elenco dei clienti spazia dalle agenzie governative ai principali canali televisivi nazionali. La principale specializzazione dell'azienda è l'analisi del traffico dei dispositivi mobili e una soluzione di terze parti indipendente che aiuta a evitare le minacce e, secondo l'azienda stessa, fornisce ulteriore sicurezza.

La bomba è esplosa dopo la pubblicazione di questa storia sul New York Times, il numero delle discussioni e delle pubblicazioni ha cominciato ad aumentare, i giornalisti russi mi hanno chiesto commenti su questo argomento più di una dozzina di volte, e si trattava spesso di pubblicazioni lontane da tecnologia. Tutti erano entusiasti dell'argomento dei telefoni cinesi che spiavano gli utenti americani. Ma se l'articolo originale del New York Times era più o meno reale e aderiva ai fatti, sebbene non ne spiegasse la natura, allora le successive ristampe hanno già giocato un telefono viziato e la situazione ha acquisito una sfumatura grottesca.

Quindi, per capire qual è la posta in gioco, devi capire come funziona il mercato degli smartphone dai produttori di secondo e terzo livello. Noi, come utenti, siamo abituati al fatto che i nostri smartphone possono essere aggiornati via etere. In precedenza era necessario scaricare il firmware e aggiornarlo via cavo da un computer. O anche prima era possibile solo con l'aiuto di una visita personale al centro servizi. Ovviamente è più comodo aggiornare il dispositivo via etere e non andare da nessuna parte.

Purtroppo, non tutti i produttori di telefoni hanno un ampio staff di programmatori, a volte il "produttore" non ha affatto tali dipendenti, non ne hanno bisogno. Il telefono viene acquistato da una fabbrica cinese, che adatta il software alle esigenze del cliente. Ricorda che molti modelli economici provenienti dalla Cina sono completamente privati ​​della possibilità di aggiornamenti via etere. Come mai? La risposta è ovvia: le aziende che li hanno ordinati in Cina hanno risparmiato su questa opzione, sono troppo piccole per questo. Nell'ambito del contratto MADA di Google, il produttore si impegna a rispettare le specifiche tecniche minime per la piattaforma, ma anche a non installare software che possano portare a vulnerabilità dei dati degli utenti. Quando gli smartphone vengono testati nei laboratori certificati da Google, viene rilasciato un certificato e viene fissato un checksum per il firmware (MD5). Quando il firmware viene modificato, di norma, non vengono più controllati, ma il dispositivo originale deve essere dotato del firmware che ha superato il test di compatibilità e sicurezza.Il costo della certificazione è di 10.000 dollari, che non è tanto per un lotto di 20-30mila pezzi, ma si nota già per un lotto minimo di 5-10mila pezzi. Molti piccoli produttori non lo fanno, soprattutto perché in questo caso c'è un alto rischio di non superare il test per i componenti, escono anche altri punti di ottimizzazione e il dispositivo diventa notevolmente più costoso. E per le piccole imprese non è redditizio. Ciò non copre nemmeno il fatto che tutti i partner ufficiali di Google ricevano spazio illimitato nel cloud dell'azienda per gli aggiornamenti del firmware e del dispositivo. In effetti, tali dispositivi sono un ordine di grandezza più sicuri degli smartphone di piccoli o anche grandi produttori, ma non sono stati testati dal programma di Google.

Per qualsiasi produttore di smartphone, poter aggiornare il firmware o installare programmi da remoto su un telefono è un'opportunità illimitata che può fare o risparmiare denaro. Ad esempio, spesso i dispositivi di fabbrica possono presentare piccoli difetti nel software, un aggiornamento over-the-air li elimina. Oppure, ad esempio, un'azienda firmerà un accordo sulla distribuzione di qualche programma, con l'aiuto di FOTA puoi trasferire questo software su telefoni già venduti, aumentando così le sue "vendite". Esistono numerose opzioni e scenari per l'utilizzo di FOTA, ma uno dei più importanti è la raccolta di informazioni sul telefono e sul suo proprietario. Quasi tutti i produttori sono interessati ai seguenti dati:

  • Marca, modello e tempo di attivazione del telefono
  • Posizione di attivazione (GPS, LBS o semplicemente una regione, come una città o un'area all'interno di una città)
  • Operatore di comunicazione
  • Numero di schede SIM installate e tutte le informazioni su di esse
  • Programmi installati dall'utente
  • Statistiche sull'utilizzo dello smartphone: conversazioni, avvio di singoli programmi e così via

Il produttore non è affatto interessato a chi usa esattamente il suo telefono. Sarai tu, io o il mitico Ivan Ivanovich, a lui non importa. Ma, ad esempio, le informazioni su dove e quando il telefono è stato attivato per la prima volta sono interessanti dal punto di vista della vendita e del controllo del canale retail, oltre che dell'attività di assistenza e fornitura di pezzi di ricambio. Quello che l'utente utilizza al telefono è interessante per capire cosa può essere venduto ad altre aziende e cosa dovrebbe essere preinstallato. Esiste un numero enorme di scenari e, a seconda dell'azienda, è possibile implementare opzioni interessanti e complesse che portano entrate aggiuntive o nessuna delle opportunità disponibili. Ad esempio, ecco come appare un normale file Excel con i dati di un tipico programma di attivazione incorporato in uno smartphone; vengono raccolti nel cloud. Per ovvi motivi, ho rimosso alcune colonne, come i numeri IMEI del dispositivo o altre caratteristiche univoche.

E ora per la "scoperta" di cui dovresti essere a conoscenza. Tutte le aziende del mondo lo fanno e non ci sono eccezioni. Per i grandi produttori, come Apple o Samsung, questo viene fatto dal loro software, che è stato sviluppato internamente. Per i piccoli produttori vengono offerte sul mercato soluzioni di terze parti che svolgono esattamente lo stesso compito. Il bello del mondo Android è che lo smartphone e il suo software sembrano un insieme di mattoni, puoi prendere qualcosa direttamente dal sistema, puoi installare qualcosa da solo, poiché lo ritieni più redditizio. Ma da questa flessibilità e forza deriva una debolezza dell'approccio: ci sono più punti di ingresso che possono essere potenzialmente attaccati.

Prima di indignarti per il fatto che qualcuno stia raccogliendo informazioni su di te, smettiamola. Non esiste una legge in nessun paese al mondo che vieti al produttore di qualsiasi pezzo di ferro di raccogliere informazioni su come lo usi, se non ti identifica in alcun modo e non cerca di rivelare la tua identità. Comprensibilmente, le aziende non cercano di rivelare la tua identità, anche se conoscere il tuo indirizzo GMail lo rende un gioco da ragazzi per chiunque, per non parlare di smartphone o altri produttori di dispositivi. Ma l'account GMail non è ancora identificato con le informazioni personali, né il tuo numero di telefono, IMSI o IMEI. Questo crea un'enorme area grigia in cui esistono tutti i produttori di elettronica e le aziende che scrivono software per esso.

Torniamo alla storia pubblicizzata da Kryptowire. Alcuni smartphone Blu venduti negli Stati Uniti hanno inviato dati a server cinesi. Naturalmente, non hanno avvertito i loro utenti di questo. In America Latina, il marchio Blu è ben noto e ha forti vendite. Negli Stati Uniti, gli smartphone Blu sono apparsi relativamente di recente, hanno vendite moderate e non possono essere definiti molto popolari. In una certa misura, Blu può essere chiamata Fly, operando in altri mercati: l'assenza di fabbriche proprie, il lavoro con fabbriche diverse, la ricerca del prezzo migliore. E uno zoo completo tra le soluzioni che l'azienda utilizza. E questo è un approccio comune nel mercato, non c'è niente di sbagliato in questo, è un modello di business completamente funzionante.

Il partner di Blu per gli aggiornamenti over-the-air è Adups, con sede a Shanghai. La soluzione di Adups è molto popolare tra i marchi più piccoli in quanto fornisce un modo economico per aggiornare i telefoni via etere. In teoria, ogni azienda dovrebbe testare il firmware per conto proprio, oltre a crearlo e quindi caricarlo ai propri utenti. Adups fornisce uno strumento per farlo. Questo fa parte del firmware che ricevi con il tuo smartphone. Inoltre, il produttore può impostare una priorità per gli aggiornamenti, ad esempio, indipendentemente dalle tue impostazioni, il download avverrà sulla rete cellulare, anche durante il roaming: nelle impostazioni è presente anche un elemento del genere!

Spikers #408 Spikers #408

In Blu, parte del firmware è stato prelevato da un dispositivo fornito in Cina con un marchio diverso. Inoltre, hanno copiato il codice in modo sconsiderato e senza molta comprensione, e questo codice, in particolare, conteneva funzioni di tracciamento, ovvero l'invio di SMS, chiamate e altre informazioni ai server di questo produttore cinese. Questo è esattamente ciò che ha trovato Kryptowire. Inoltre, l'aspetto di queste funzioni non significa affatto che un altro marchio cinese abbia organizzato la sorveglianza dei propri utenti, ma piuttosto l'implementazione della memorizzazione delle informazioni degli utenti nel cloud, per la quale gli utenti stessi danno il permesso al telefono. Ma i telefoni Blu inizialmente non avevano questa opzione e gli utenti semplicemente non lo sapevano. E ancora, prima di indignarti, pensa che lo stesso iCloud / Samsung Cloud e soluzioni simili in realtà fanno esattamente la stessa cosa: invia SMS, elenchi di chiamate e altri dati al cloud dal tuo dispositivo. Non ci sono differenze nell'implementazione.

Il fatto che Kryptowire abbia deliberatamente taciuto sulla natura standard della situazione e su come è sorta indica che stavano cercando un modo per mettere in evidenza la loro azienda e le soluzioni che offrono. Creano l'apparenza di una minaccia e di una sorveglianza dalla Cina. La cosa divertente è che la loro soluzione di fatto si occupa esattamente dello stesso, ma a un livello superiore, poiché non hanno accesso al telefono a livello hardware e firmware, ma intercettano e analizzano il traffico degli utenti. Ognuno gioca il proprio gioco.

Blu ha rilasciato una dichiarazione su quali modelli hanno riscontrato il problema e lo ha descritto sul loro sito Web qui.

Spikers #408 Spillikins #408

Secondo me, la storia nei media è molto capovolta, poiché le cose abbastanza standard sono presentate come sorveglianza, anche se non lo è. Tutti i produttori raccolgono dati sui dispositivi (ma non sugli utenti in quanto tali!). Ogni azienda utilizza una soluzione propria o di terze parti, sono quasi tutte uguali in termini di funzionalità. Non tutti i produttori sono in grado di testare correttamente dispositivi e software su di essi, il che si traduce in tali storie. Naturalmente, questa è una questione di fiducia nel fatto di essere seguiti o meno, così come di come interpretare queste situazioni.Ricordo un'accesa discussione su come è stato costruito l'algoritmo di analisi della posta in GMail, quando il robot "leggeva" la posta e poi ti venivano mostrati annunci che corrispondevano alle parole chiave che si verificavano nella tua corrispondenza. All'epoca, molte lance sono state infrante sul fatto che Google o un'altra azienda abbia il diritto di intromettersi nella corrispondenza privata e se può farlo. La risposta è stata che l'algoritmo funziona ancora oggi e le persone hanno smesso di averne paura, perché si sono resi conto che erano i programmi a farlo, e non alcuni amministratori annoiati. Allo stesso modo svanirà il timore che i nostri smartphone trasmettano molte informazioni ad aziende esterne, queste non sono solo produttori di hardware e piattaforme, ma anche Facebook e altri social network. E quante informazioni raccolgono su di te Angry Birds o altri giocattoli possono essere dedicate a una dozzina di articoli, sono molto avidi di dati sugli utenti, le loro dipendenze e cosa fanno sui loro smartphone. La domanda è riguardo. Pensi di essere seguito? Quindi dovresti rinunciare a qualsiasi telefono e allo stesso tempo smettere di uscire, perché ci sono telecamere ogni venti metri e sicuramente "seguono" tutti quelli che passano. Questa è una sorta di mondo utopico, che è stato mostrato nella serie Person of Interest. La serie stessa è di grado C, ma l'idea del Grande Fratello, che all'improvviso è diventata automatica e può essere monitorata attraverso qualsiasi telecamera, sia essa telefonica o installata per strada, si sta muovendo molto forte lì. Per quanto mi riguarda, questa è ancora un'utopia e tali sistemi sono improbabili nel prossimo decennio e non sono necessari in questa forma.È sufficiente che qualcosa di simile esista già nella stessa metropolitana di Mosca, e questo è abbastanza, non è necessario organizzare una sorveglianza totale da tutte le telecamere. Basta occupare i punti chiave dell'infrastruttura e la metropolitana è uno di questi.

Chiamate Wi-Fi con il tuo numero abituale: la prima chiamata Wi-Fi da MTS

MTS ha lanciato la funzione Call over Wi-Fi, che finora funziona solo su due telefoni: Galaxy S7/S7 EDGE. Se apparirà su più dispositivi è una domanda, oserei suggerire che molto probabilmente no. Questa storia riguarda le innovazioni degli operatori che non diventano mai ampiamente disponibili, ma si può dire che tale e tale operatore è stato il primo. Sebbene la stessa funzione Wi-Fi Calling sia utile e non abbia analoghi per alcuni scenari. In un certo senso, il destino di questa funzione assomiglierà a HD Voice, un codec che la maggior parte degli operatori ha, ma che viene utilizzato raramente nella pratica. Ma viene gradualmente introdotto in un numero crescente di telefoni. La presenza di HD Voice non è considerata da nessuno un vantaggio competitivo, anche quando pubblicizzano il servizio gli operatori non vedono un afflusso di abbonati che li scelgono proprio per questo.

Quindi, Wi-Fi Calling è apparso insieme all'aggiornamento di novembre del firmware S7 / S7 EDGE, puoi vedere il pulsante corrispondente nella tenda.

Spikers #408 Spillikins #408

Finora, questa tecnologia può essere utilizzata solo in MTS, altri operatori non prevedono di introdurre rapidamente il servizio, perché non vedono molto vantaggio e non vogliono spendere risorse su di esso. Il servizio stesso sembra molto semplice, puoi ricevere ed effettuare chiamate mentre sei fuori dalla rete MTS se hai una connessione Wi-Fi. Cioè, usi il tuo Wi-Fi per essere in contatto. L'approccio dell'operatore qui è esattamente lo stesso delle femtocelle, che tu stesso acquisti, installi e paghi per la loro connessione Internet, bypassando l'operatore. Anche se Internet è tuo, ogni chiamata viene addebitata alle tariffe del tuo operatore. La stessa cosa la vediamo nel servizio di MTS, paghi per ogni chiamata alle tariffe del tuo piano tariffario, non sono state fatte eccezioni. Se vuoi essere in contatto dove non c'è rete MTS, allora per favore paga, e questo nonostante il fatto che in realtà stai già pagando per il Wi-Fi. Per molti consumatori, questa ideologia sembra strana, poiché la mancanza di copertura di rete è un problema dell'operatore, che deve risolvere, e non a spese dell'abbonato. Ma qui tutto sembra che i problemi dell'abbonato debbano essere risolti dall'abbonato stesso.

In pratica, il Wi-Fi Calling è molto interessante per chi per qualche motivo non ha un normale segnale di operatore, ma necessita di una connessione. In una città è facile immaginare che potrebbero essere scantinati, aree remote con edifici caotici e scarsa segnaletica. E questa è un'aggiunta molto utile alle capacità dell'operatore. Ma tutta l'utilità è livellata dalla mancanza di supporto per un numero maggiore di telefoni, dalla conoscenza degli abbonati di questa possibilità. Per chi non avesse ancora capito che arrivano chiamate da e verso il vostro attuale numero, lo sottolineerò a parte. Il servizio non è un programma VoIP aggiuntivo, ti basta chiamare dal tuo telefono, come fai sempre. Non è molto chiaro come MTS abbia risolto la questione dei permessi, in Russia è sempre la stessa zona grigia, non ci sono divieti o permessi. Spero che il servizio diventi diffuso, anche se al momento non ci sono motivi per crederlo.

Qualcomm e Samsung sviluppano congiuntamente il processore Snapdragon 835

Dividiamo le notizie sul nuovo chipset di Qualcomm in due parti. In primo luogo, discuteremo le caratteristiche dell'utente di questo chipset e solo allora parleremo della cooperazione tra Qualcomm e Samsung, nonché del motivo per cui è così importante per il mercato e di ciò che tutti guadagnano e perdono in questo accordo.

Al vertice tecnologico di Qualcomm, la società ha annunciato lo sviluppo congiunto dell'835° chipset con Samsung. Tradizionalmente per Qualcomm, le informazioni non sono state completamente divulgate, la maggior parte delle caratteristiche del chipset sarà rivelata a gennaio al CES di Las Vegas, cosa che di solito accade. Innanzitutto, a differenza degli Snapdragon 820/821, prodotti secondo lo standard tecnologico a 14 nm, il nuovo processore riceverà 10 nm (tecnologia FinFET). I processori saranno prodotti presso lo stabilimento Samsung, Qualcomm non ha una produzione propria.

Il passaggio a 10 nm consente un uso più efficiente del 30% dell'area del die, riduce anche il consumo energetico fino al 40% e aumenta le prestazioni del processore del 27%. Queste cifre, a parte i compiti reali, dovrebbero essere considerate ideali, è necessario guardare le prestazioni del chipset su dispositivi reali. Ma non c'è motivo di credere che sarà lento o avrà problemi.

Contemporaneamente al processore, Qualcomm ha aggiornato le specifiche Quick Charge, ora è la quarta versione. Rispetto alla terza versione, la velocità di ricarica dei dispositivi è del 20% più veloce e anche l'efficienza del lavoro è aumentata (di nuovo, un aumento virtuale del 30%).

Spikers #408 Spillikins #408 < img src="https://mobile-review.com/articles/2016/image/birulki-408/4.jpg" alt="Spikers #408" width="640" height="329"/> Spillikins #408

I regimi di temperatura sono stati completamente ridisegnati, ora le batterie si riscaldano di 5 gradi in meno, la ricarica richiede cavi da 3 o 5A, cosa ancora rara nei telefoni. Lascia che ti ricordi che inizialmente lo standard si concentrava sul connettore USB di tipo C. Grazie a questo, un telefono con Quick Charge 4 sarà in grado di determinare il tipo di cavo collegato e le sue capacità, il che crea un ulteriore livello di protezione.

Dal punto di vista del marketing, è stata fatta una forte affermazione che la tecnologia consente di caricare uno smartphone in 5 minuti, che funzionerà per circa 5 ore. Si tratta di un numero virtuale, poiché sappiamo solo che la batteria dello smartphone ha una capacità di 2750 mAh, e ci vorranno 15 minuti per caricarne la metà. È possibile che stiamo parlando del Galaxy S8, questo è il primo dispositivo a supportare questa tecnologia e la capacità della batteria è simile a quella prevista nella versione più giovane del dispositivo. A mio avviso, lo sviluppo delle tecnologie di ricarica rapida è eccellente, otteniamo una buona soluzione che trova applicazione nella vita reale. Il modo in cui gli utenti iPhone vivono senza questa opportunità è assolutamente incomprensibile per me, una specie di età della pietra in tutti i sensi.

Ora parliamo di un altro punto importante, cosa è successo a Qualcomm e perché stanno lavorando così a stretto contatto con Samsung. Come sapete, le ammiraglie Samsung ottengono due versioni di processori, i loro Exynos e quelli migliori di Qualcomm. Samsung preferisce i propri processori, mentre le versioni Qualcomm vengono spedite negli Stati Uniti e in un certo numero di altri paesi, occupano fino a un terzo della torta totale, mentre la maggior parte dei chipset sono progettati e prodotti da Samsung. Tuttavia, Samsung produce anche Snapdragon, poiché Qualcomm non ha stabilimenti propri e l'azienda li produce su ordinazione.

All'inizio del 2015, si è saputo che Samsung non prevedeva di utilizzare processori Qualcomm nell'attuale generazione di flagship, il che ha causato aspettative negative tra gli investitori di questa azienda, l'azienda ha iniziato a tremare. Nota come è diminuito il valore delle azioni e guarda anche cosa è successo loro durante tutto l'anno.

Spillikins #408

Fino a febbraio 2016, quando Samsung ha confermato che avrebbe utilizzato di nuovo i chipset Qualcomm nei suoi flagship, le azioni erano in calo. E solo dopo è iniziata la rinascita e gli investitori hanno creduto che la situazione si sarebbe normalizzata. Le azioni di Samsung hanno dato a Qualcomm molti mal di testa e non c'erano molti modi per risolvere il problema. Samsung ha sfruttato al meglio questo aspetto e l'ultimo annuncio dello Snapdragon 835 lo dimostra chiaramente.

Quindi, cosa è stato detto a New York che la maggior parte dei giornalisti invitati non ha capito. Per la prima volta, Qualcomm ha annunciato che si trattava di un co-sviluppo di un processore con Samsung, senza dire che le società si sono scambiate le proprie proprietà intellettuali relative a questo sviluppo. Cioè, Qualcomm ha ricevuto brevetti su come produrre processori utilizzando la tecnologia FinFET a 10 nm e Samsung ha ricevuto sviluppi nel campo della microarchitettura del processore più lo stesso Quick Charge 4. Lascia che ti ricordi che Samsung ha precedentemente ricevuto tutti gli sviluppi di Qualcomm per quanto riguarda i caricabatterie rapidi, ha utilizzato silenziosamente soluzioni simili sulla piattaforma Exynos, senza alcuna pretesa di brevetto. Ora hanno accesso a più lavori di Qualcomm. Perché Qualcomm ha svelato quali sono le basi dell'attività dell'azienda?

La risposta sta nella situazione del 2015 e in ciò che Qualcomm può fare dopo in termini di processori di produzione. Samsung potrebbe rifiutarsi di utilizzare i processori Qualcomm nei propri dispositivi senza alcuna perdita, è impossibile costringerli a farlo. Un tentativo di pressione legale attraverso i brevetti comporterebbe un rifiuto da parte di Qualcomm di produrre processori, il che comporterebbe un aumento del costo dei processori di TSMC, poiché semplicemente non ci sono altri produttori. Inoltre, TSMC è in ritardo rispetto a Samsung in termini di tasso di adozione di 10 nm, nonché volume di produzione di tali processori, e sono più costosi. Un altro problema è che la produzione di TSMC è caricata con Apple e non c'è spazio per Qualcomm.

In Qualcomm, l'obiettivo strategico era mantenere Samsung come acquirente dei suoi processori di nuova generazione, in qualsiasi quantità, e anche come produttore di questi processori. E per risolvere questo problema, Qualcomm era pronta a compiere qualsiasi passo, compreso il trasferimento di tecnologia al suo diretto concorrente. Samsung ha messo alle strette Qualcomm e ha mostrato cosa possono fare con l'azienda se lo desiderano. E lo hanno fatto in pratica nel 2015. Di conseguenza, molti degli sviluppi di Qualcomm appariranno in una forma o nell'altra nella serie Exynos, il che significa che Samsung acquisterà prodotti da Qualcomm in misura minore. Cioè, la situazione si trasformerà ancora in una perdita per Qualcomm, ma è stata spostata nel tempo nel futuro. Qualcomm ne è chiaramente consapevole, quindi l'azienda è alla ricerca di nuovi mercati, l'acquisto di NXP Semiconductor per 39 miliardi di dollari è la risposta a questa minaccia. Qualcomm sta cercando di trovare nuove nicchie di mercato, poiché stanno iniziando a perdere nell'area tradizionale, e questo gioco è stato effettivamente giocato, è impossibile cambiare qualcosa qui. Se l'azienda avesse le proprie fabbriche, potrebbe giocare a questo gioco in modo diverso, ma Qualcomm ha rifiutato di investire denaro nella produzione, il che si è lasciato in una posizione vulnerabile.

Molto spesso sento sostenere che Qualcomm ha un ampio portafoglio di brevetti che proteggerà l'azienda. È così ingenuo che è difficile anche discuterne seriamente. Un ampio portafoglio di brevetti non potrebbe proteggere nessuna azienda dal collasso, l'esempio della stessa Nokia lo dimostra nella sua interezza. Pertanto, se Qualcomm non riuscirà a trasformare la propria attività nei prossimi 3-4 anni, entrerà nella fase di una crisi acuta.

Per capire che Qualcomm sta segnando il passo, basta guardare il valore delle azioni NVidia, la società ha fatto un balzo vertiginoso verso l'alto nel 2016, e questo è solo l'inizio.

Spikers #408

È possibile che prenderò uno dei numeri di "Couch Analytics" per una storia sui motivi dell'ascesa di NVidia e darò Qualcomm come esempio inverso. Nel frattempo, ripeto ancora una volta ciò che ho già detto più volte in Spillikins, Samsung utilizza in modo aggressivo la sua produzione di componenti per creare un vantaggio sul mercato, e questo è assolutamente corretto.

Ad esempio, nel 2017 l'azienda inizia a produrre schermi AMOLED con arrotondamento su quattro lati. Nessuno tranne Samsung può utilizzare tali schermi nei propri prodotti. Come mai? La risposta è ovvia: questa è una differenza visiva rispetto ad altre società, che non può essere ripetuta. La stessa Apple, avendo deciso di aggiungere alla linea un iPhone con schermo OLED, non potrà realizzarlo in serie, la fornitura di tali matrici è un limite, sul mercato non ce ne sono abbastanza. Il mercato diventa interessante, perché il limite è in com

Spillikins №408. In che modo il tuo smartphone ti sta seguendo: SMS, chiamate, programmi

La settimana si è rivelata ricca di eventi politici nelle telecomunicazioni. Quanto vale almeno la visita del FAS all'ufficio di Lenovo, dove gli antimonopolisti cercavano documenti sui bandi per lo Stato e il sistema GAS Elections. Nelle principali pubblicazioni economiche, hanno scritto in modo molto dettagliato sulle affermazioni e sui sospetti della FAS, che sembra che la stessa Lenovo e HP abbiano concordato i prezzi, abbiano organizzato un cartello. I giornalisti di pubblicazioni in conversazioni private hanno condiviso che le informazioni scorrevano dalla parte della FAS, i funzionari hanno parlato volentieri di questi argomenti. A mio avviso, questo non è professionale e di fatto danneggia la reputazione aziendale di entrambe le aziende e delle persone che vi lavorano. È successo che il mercato Mitsubishi Pajero 2000 Silver dei fornitori di PC e server che lavorano con lo stato è molto ristretto e tutti si conoscono molto bene. Inoltre, le aziende lavorano nel modo più trasparente possibile, poiché il controllo statale sui progetti su larga scala è completo.E ora la ciliegina sulla torta: la redditività di tali progetti per i fornitori raramente raggiunge anche lo zero, di norma si tratta di valori negativi. Lo stato approfitta della sua posizione, mentre le aziende combattono per la quota di mercato. E questi sono fatti ben noti che qualsiasi persona che ha lavorato nel settore per più di un paio di mesi può nominare. Tutti lo sanno, oltre a capire come e su cosa guadagnano i fornitori: ricordiamo lo stesso servizio e la successiva manutenzione. Ma la FAS dimostra un'ostinata riluttanza anche a dimostrare di voler studiare il mercato e capire cosa sta succedendo su di esso. Ignorano semplicemente il mercato e poi provano a testare le loro ipotesi su cosa sta succedendo con incursioni come questa. Da un punto di vista professionale, sembra divertente, ma allo stesso tempo molto triste, poiché mostra la debolezza della FAS e l'incapacità di adempiere ai propri doveri diretti. Forse lo fanno meglio in altri settori, ma a giudicare dal modo in cui Putin ha rimproverato in pubblico il capo della FAS Artemyev e gli ha proibito di discutere dei prezzi del gas, dal momento che Artemyev non lo capisce, anche lì non va tutto bene. Pertanto, puoi considerare le azioni della FAS come una sorta di performance. Avendo parlato contro Google e non provando nulla in effetti, la FAS ha semplicemente nominato Google colpevole con una decisione amministrativa. Ma questo mostra anche la debolezza del FAS come servizio pubblico. Senza comprendere il problema e non riuscendo a capire se esiste un caso e la composizione della violazione, decidono semplicemente che esiste. È triste. E con Lenovo o HP, tutto sarà semplice: vogliono nominarli colpevoli di qualcosa, quindi, forse, li nomineranno.Ma dubito che queste società rimarranno in silenzio e non esprimeranno il loro punto di vista su ciò che sta accadendo, e quindi la FAS sembrerà di nuovo pallida.

La settimana si è rivelata ricca di eventi politici nelle telecomunicazioni. Quanto vale almeno la visita del FAS all'ufficio di Lenovo, dove gli antimonopolisti cercavano documenti sui bandi per lo Stato e il sistema GAS Elections. Nelle principali pubblicazioni economiche, hanno scritto in modo molto dettagliato sulle affermazioni e sui sospetti della FAS, che sembra che la stessa Lenovo e HP abbiano concordato i prezzi, abbiano organizzato un cartello. I giornalisti di pubblicazioni in conversazioni private hanno condiviso che le informazioni scorrevano dalla parte della FAS, i funzionari hanno parlato volentieri di questi argomenti. A mio avviso, questo non è professionale e di fatto danneggia la reputazione aziendale di entrambe le aziende e delle persone che vi lavorano. È successo così Mitsubishi Pajero 2000 Argento Mitsubishi Pajero 2000 Argento Il mercato dei fornitori di PC e server che lavorano con lo stato è molto ristretto e tutti si conoscono molto bene. Inoltre, le aziende lavorano nel modo più trasparente possibile, poiché il controllo statale sui progetti su larga scala è completo. E ora la ciliegina sulla torta: la redditività di tali progetti per i fornitori raramente raggiunge anche lo zero, di norma si tratta di valori negativi. Lo stato approfitta della sua posizione, mentre le aziende combattono per la quota di mercato. E questi sono fatti ben noti che qualsiasi persona che ha lavorato nel settore per più di un paio di mesi può nominare. Tutti lo sanno, oltre a capire come e su cosa guadagnano i fornitori: ricordiamo lo stesso servizio e la successiva manutenzione. Ma la FAS dimostra un'ostinata riluttanza anche a dimostrare di voler studiare il mercato e capire cosa sta succedendo su di esso.Ignorano semplicemente il mercato e poi provano a testare le loro ipotesi su cosa sta succedendo con incursioni come questa. Da un punto di vista professionale, sembra divertente, ma allo stesso tempo molto triste, poiché mostra la debolezza della FAS e l'incapacità di adempiere ai propri doveri diretti. Forse lo fanno meglio in altri settori, ma a giudicare dal modo in cui Putin ha rimproverato in pubblico il capo della FAS Artemyev e gli ha proibito di discutere dei prezzi del gas, dal momento che Artemyev non lo capisce, anche lì non va tutto bene. Pertanto, puoi considerare le azioni della FAS come una sorta di performance. Avendo parlato contro Google e non provando nulla in effetti, la FAS ha semplicemente nominato Google colpevole con una decisione amministrativa. Ma questo mostra anche la debolezza del FAS come servizio pubblico. Senza comprendere il problema e non riuscendo a capire se esiste un caso e la composizione della violazione, decidono semplicemente che esiste. È triste. E con Lenovo o HP, tutto sarà semplice: vogliono nominarli colpevoli di qualcosa, quindi, forse, li nomineranno. Ma dubito che queste società rimarranno in silenzio e non esprimeranno il loro punto di vista su ciò che sta accadendo, e quindi la FAS sembrerà di nuovo pallida.

Un altro evento politico è la discussione sulla possibilità che MegaFon acquisti una parte di Mail.ru. Anche il presupposto che l'azionista di queste due società nella persona del Sig. Usmanov unirà queste attività è così ridicolo che non c'è nulla di cui discutere qui. Sposta semplicemente i soldi da una tasca all'altra e poi se la transazione viene approvata. Non ci sarà alcuna sinergia speciale, e non è prevista. Tutti i beni di Usmanov stanno già lavorando in un modo o nell'altro, a condizioni di mercato. Questo è un affare del mercato aziendale, non riguarda direttamente le aziende stesse. Pertanto, non ha senso discutere di questo problema, tranne quando ti piace semplicemente contare i soldi degli altri e i loro movimenti. Ma basta con queste domande, parliamo di eventi di alto profilo accaduti questa settimana.

Contenuto

La porta "segreta" nel tuo smartphone: come il telefono fa trapelare la tua corrispondenza

Il tema della sicurezza dei dati nell'elettronica moderna preoccupa quasi tutti, tu, come privato, ti preoccupi che nessuno veda i tuoi brillanti messaggi con i gatti. I governi di ogni singolo Paese negano il diritto degli altri Paesi di controllare i propri cittadini, ritenendo che questa sia esclusivamente una loro prerogativa e ingerenza negli affari interni. Ma le più curiose e interessanti sono le “scoperte” che fanno le società di sicurezza. Dopo tali “scoperte”, ho sempre la sensazione che per la prima volta qualcuno si sia occupato di studiare gli smartphone moderni e cosa è installato su di essi, oltre a come funziona il tutto. Proverò a descrivere visivamente come funziona in pratica, altrimenti sono comparsi molti teorici in giro che non rappresentano il reale stato delle cose.

Il colpo di scena è arrivato ancora una volta dagli USA, l'azienda Kryptowire ha rilasciato una dichiarazione molto forte: alcuni smartphone Android venduti in America sono dotati di un software che invia la corrispondenza degli utenti, i loro elenchi di chiamate e altre informazioni in Cina ogni 72 ore. La società Kryptowire non è molto conosciuta in campo pubblico, è apparsa nel 2011 come progetto del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti (come parte del programma DARPA stesso che ha lanciato Internet), questa startup ha anche versato denaro dal Dipartimento di l'interno. Il sito web dell'azienda afferma che l'elenco dei clienti spazia dalle agenzie governative ai principali canali televisivi nazionali. La principale specializzazione dell'azienda è l'analisi del traffico dei dispositivi mobili e una soluzione di terze parti indipendente che aiuta a evitare le minacce e, secondo l'azienda stessa, fornisce ulteriore sicurezza.

La bomba è esplosa dopo la pubblicazione di questa storia sul New York Times, il numero delle discussioni e delle pubblicazioni ha cominciato ad aumentare, i giornalisti russi mi hanno chiesto commenti su questo argomento più di una dozzina di volte, e si trattava spesso di pubblicazioni lontane da tecnologia. Tutti erano entusiasti dell'argomento dei telefoni cinesi che spiavano gli utenti americani. Ma se l'articolo originale del New York Times era più o meno reale e aderiva ai fatti, sebbene non ne spiegasse la natura, allora le successive ristampe hanno già giocato un telefono viziato e la situazione ha acquisito una sfumatura grottesca.

Quindi, per capire qual è la posta in gioco, devi capire come funziona il mercato degli smartphone dai produttori di secondo e terzo livello. Noi, come utenti, siamo abituati al fatto che i nostri smartphone possono essere aggiornati via etere. In precedenza, dovevi scaricare il firmware e aggiornarlo via cavo da un computer. O anche prima era possibile solo con l'aiuto di una visita personale al centro servizi. Ovviamente è più comodo aggiornare il dispositivo via etere e non andare da nessuna parte.

Purtroppo, non tutti i produttori di telefoni hanno un ampio staff di programmatori, a volte il "produttore" non ha affatto tali dipendenti, non ne hanno bisogno. Il telefono viene acquistato da una fabbrica cinese, che adatta il software alle esigenze del cliente. Ricorda che molti modelli economici provenienti dalla Cina sono completamente privati ​​della possibilità di aggiornamenti via etere. Come mai? La risposta è ovvia: le aziende che li hanno ordinati in Cina hanno risparmiato su questa opzione, sono troppo piccole per questo. Nell'ambito del contratto MADA di Google, il produttore si impegna a rispettare le specifiche tecniche minime per la piattaforma, ma anche a non installare software che possano portare a vulnerabilità dei dati degli utenti. Quando gli smartphone vengono testati nei laboratori certificati da Google, viene rilasciato un certificato e viene fissato un checksum per il firmware (MD5). Quando il firmware viene modificato, di norma, non vengono più controllati, ma il dispositivo originale deve essere dotato del firmware che ha superato il test di compatibilità e sicurezza.Il costo della certificazione è di 10.000 dollari, che non è tanto per un lotto di 20-30mila pezzi, ma si nota già per un lotto minimo di 5-10mila pezzi. Molti piccoli produttori non lo fanno, soprattutto perché in questo caso c'è un alto rischio di non superare il test per i componenti, escono anche altri punti di ottimizzazione e il dispositivo diventa notevolmente più costoso. E per le piccole imprese non è redditizio. Ciò non copre nemmeno il fatto che tutti i partner ufficiali di Google ricevano spazio illimitato nel cloud dell'azienda per gli aggiornamenti del firmware e del dispositivo. In effetti, tali dispositivi sono un ordine di grandezza più sicuri degli smartphone di piccoli o anche grandi produttori, ma non sono stati testati dal programma di Google.

Per qualsiasi produttore di smartphone, poter aggiornare il firmware o installare programmi da remoto su un telefono è un'opportunità illimitata che può fare o risparmiare denaro. Ad esempio, spesso i dispositivi di fabbrica possono presentare piccoli difetti nel software, un aggiornamento over-the-air li elimina. Oppure, ad esempio, un'azienda firmerà un accordo sulla distribuzione di qualche programma, con l'aiuto di FOTA puoi trasferire questo software su telefoni già venduti, aumentando così le sue "vendite". Esistono numerose opzioni e scenari per l'utilizzo di FOTA, ma uno dei più importanti è la raccolta di informazioni sul telefono e sul suo proprietario. Quasi tutti i produttori sono interessati ai seguenti dati:

  • Marca, modello e tempo di attivazione del telefono
  • Posizione di attivazione (GPS, LBS o semplicemente una regione, come una città o un'area all'interno di una città)
  • Operatore di comunicazione
  • Numero di schede SIM installate e tutte le informazioni su di esse
  • Programmi installati dall'utente
  • Statistiche sull'utilizzo dello smartphone: conversazioni, avvio di singoli programmi e così via

Il produttore non è affatto interessato a chi usa esattamente il suo telefono. Sarai tu, io o il mitico Ivan Ivanovich, a lui non importa. Ma, ad esempio, le informazioni su dove e quando il telefono è stato attivato per la prima volta sono interessanti dal punto di vista della vendita e del controllo del canale retail, oltre che dell'attività di assistenza e fornitura di pezzi di ricambio. Quello che l'utente utilizza al telefono è interessante per capire cosa può essere venduto ad altre aziende e cosa dovrebbe essere preinstallato. Esiste un numero enorme di scenari e, a seconda dell'azienda, è possibile implementare opzioni interessanti e complesse che portano entrate aggiuntive o nessuna delle opportunità disponibili. Ad esempio, ecco come appare un normale file Excel con i dati di un tipico programma di attivazione incorporato in uno smartphone; vengono raccolti nel cloud. Per ovvi motivi, ho rimosso alcune colonne, come i numeri IMEI del dispositivo o altre caratteristiche univoche.

E ora la "scoperta" di cui dovresti essere a conoscenza. Tutte le aziende del mondo lo fanno e non ci sono eccezioni. Per i grandi produttori, come Apple o Samsung, questo viene fatto dal loro software, che è stato sviluppato internamente. Per i piccoli produttori vengono offerte sul mercato soluzioni di terze parti che svolgono esattamente lo stesso compito. Il bello del mondo Android è che lo smartphone e il suo software sembrano un insieme di mattoni, puoi prendere qualcosa direttamente dal sistema, puoi installare qualcosa da solo, poiché lo ritieni più redditizio. Ma da questa flessibilità e forza deriva una debolezza dell'approccio: ci sono più punti di ingresso che possono essere potenzialmente attaccati.

Prima di indignarti per il fatto che qualcuno stia raccogliendo informazioni su di te, smettiamola. Non esiste una legge in nessun paese al mondo che vieti al produttore di qualsiasi pezzo di ferro di raccogliere informazioni su come lo usi, se non ti identifica in alcun modo e non cerca di rivelare la tua identità. Comprensibilmente, le aziende non cercano di rivelare la tua identità, anche se conoscere il tuo indirizzo GMail lo rende un gioco da ragazzi per chiunque, per non parlare di smartphone o altri produttori di dispositivi. Ma l'account GMail non è ancora identificato con le informazioni personali, né il tuo numero di telefono, IMSI o IMEI. Questo crea un'enorme area grigia in cui esistono tutti i produttori di elettronica e le aziende che scrivono software per esso.

Torniamo alla storia pubblicizzata da Kryptowire. Alcuni smartphone Blu venduti negli Stati Uniti hanno inviato dati a server cinesi. Naturalmente, non hanno avvertito i loro utenti di questo. In America Latina, il marchio Blu è ben noto e ha forti vendite. Negli Stati Uniti, gli smartphone Blu sono apparsi relativamente di recente, hanno vendite moderate e non possono essere definiti molto popolari. In una certa misura, Blu può essere chiamata Fly, operando in altri mercati: l'assenza di fabbriche proprie, il lavoro con fabbriche diverse, la ricerca del prezzo migliore. E uno zoo completo tra le soluzioni che l'azienda utilizza. E questo è un approccio comune nel mercato, non c'è niente di sbagliato in questo, è un modello di business completamente funzionante.

Il partner di aggiornamento via etere di Blu è Adups, con sede a Shanghai. La soluzione di Adups è molto popolare tra i marchi più piccoli in quanto fornisce un modo economico per aggiornare i telefoni via etere. In teoria, ogni azienda dovrebbe testare il firmware per conto proprio, oltre a crearlo e quindi caricarlo ai propri utenti. Adups fornisce uno strumento per farlo. Questo fa parte del firmware che ricevi con il tuo smartphone. Inoltre, il produttore può impostare una priorità per gli aggiornamenti, ad esempio, indipendentemente dalle tue impostazioni, il download avverrà sulla rete cellulare, anche durante il roaming: nelle impostazioni è presente anche un elemento del genere!

In Blu, parte del firmware è stato prelevato da un dispositivo fornito in Cina con un marchio diverso. Inoltre, hanno copiato il codice in modo sconsiderato e senza molta comprensione, e questo codice, in particolare, conteneva funzioni di tracciamento, ovvero l'invio di SMS, chiamate e altre informazioni ai server di questo produttore cinese. Questo è esattamente ciò che ha trovato Kryptowire. Inoltre, l'aspetto di queste funzioni non significa affatto che un altro marchio cinese abbia organizzato la sorveglianza dei propri utenti, ma piuttosto l'implementazione della memorizzazione delle informazioni degli utenti nel cloud, per la quale gli utenti stessi danno il permesso al telefono. Ma i telefoni Blu inizialmente non avevano questa opzione e gli utenti semplicemente non lo sapevano. E ancora, prima di indignarti, pensa che lo stesso iCloud / Samsung Cloud e soluzioni simili in realtà fanno esattamente la stessa cosa: invia SMS, elenchi di chiamate e altri dati al cloud dal tuo dispositivo. Non ci sono differenze nell'implementazione.

Il fatto che Kryptowire abbia deliberatamente taciuto sulla natura standard della situazione e su come è sorta indica che stavano cercando un modo per mettere in evidenza la loro azienda e le soluzioni che offrono. Creano l'apparenza di una minaccia e di una sorveglianza dalla Cina. La cosa divertente è che la loro soluzione di fatto si occupa esattamente dello stesso, ma a un livello superiore, poiché non hanno accesso al telefono a livello hardware e firmware, ma intercettano e analizzano il traffico degli utenti. Ognuno gioca il proprio gioco.

Blu ha rilasciato una dichiarazione su quali modelli hanno riscontrato il problema e lo ha descritto sul loro sito Web qui.

Secondo me, la storia nei media è molto capovolta, poiché le cose abbastanza standard sono presentate come sorveglianza, anche se non lo è. Tutti i produttori raccolgono dati sui dispositivi (ma non sugli utenti in quanto tali!). Ogni azienda utilizza una soluzione propria o di terze parti, sono quasi tutte uguali in termini di funzionalità. Non tutti i produttori sono in grado di testare correttamente dispositivi e software su di essi, il che si traduce in tali storie. Naturalmente, questa è una questione di fiducia nel fatto di essere seguiti o meno, così come di come interpretare queste situazioni. Ricordo un'accesa discussione su come è stato costruito l'algoritmo di analisi della posta in GMail, quando il robot "leggeva" la posta e poi ti venivano mostrati annunci che corrispondevano alle parole chiave che si verificavano nella tua corrispondenza. All'epoca, molte lance sono state infrante sul fatto che Google o un'altra azienda abbia il diritto di intromettersi nella corrispondenza privata e se può farlo.La risposta è stata che l'algoritmo funziona ancora oggi e le persone hanno smesso di averne paura, perché si sono resi conto che erano i programmi a farlo, e non alcuni amministratori annoiati. Allo stesso modo svanirà il timore che i nostri smartphone trasmettano molte informazioni ad aziende esterne, queste non sono solo produttori di hardware e piattaforme, ma anche Facebook e altri social network. E quante informazioni raccolgono su di te Angry Birds o altri giocattoli possono essere dedicate a una dozzina di articoli, sono molto avidi di dati sugli utenti, le loro dipendenze e cosa fanno sui loro smartphone. La domanda è riguardo. Pensi di essere seguito? Quindi dovresti rinunciare a qualsiasi telefono e allo stesso tempo smettere di uscire, perché ci sono telecamere ogni venti metri e sicuramente "seguono" tutti quelli che passano. Questa è una sorta di mondo utopico, che è stato mostrato nella serie Person of Interest. La serie stessa è di grado C, ma l'idea del Grande Fratello, che all'improvviso è diventata automatica e può essere monitorata attraverso qualsiasi telecamera, sia essa telefonica o installata per strada, si sta muovendo molto forte lì. Per quanto mi riguarda, questa è ancora un'utopia e tali sistemi sono improbabili nel prossimo decennio e non sono necessari in questa forma. È sufficiente che qualcosa di simile esista già nella stessa metropolitana di Mosca, e questo è abbastanza, non è necessario organizzare una sorveglianza totale da tutte le telecamere. Basta occupare i punti chiave dell'infrastruttura e la metropolitana è uno di questi.

Chiamate Wi-Fi con il tuo numero abituale: la prima chiamata Wi-Fi da MTS

MTS ha lanciato la funzione Call over Wi-Fi, che finora funziona solo su due telefoni: Galaxy S7/S7 EDGE. Se apparirà su più dispositivi è una domanda, oserei suggerire che molto probabilmente no. Questa storia riguarda le innovazioni degli operatori che non diventano mai ampiamente disponibili, ma si può dire che tale e tale operatore è stato il primo. Sebbene la stessa funzione Wi-Fi Calling sia utile e non abbia analoghi per alcuni scenari. In un certo senso, il destino di questa funzione assomiglierà a HD Voice, un codec che la maggior parte degli operatori ha, ma che viene utilizzato raramente nella pratica. Ma viene gradualmente introdotto in un numero crescente di telefoni. La presenza di HD Voice non è considerata da nessuno un vantaggio competitivo, anche quando pubblicizzano il servizio gli operatori non vedono un afflusso di abbonati che li scelgono proprio per questo.

Quindi, Wi-Fi Calling è apparso insieme all'aggiornamento di novembre del firmware S7 / S7 EDGE, puoi vedere il pulsante corrispondente nella tenda.

Finora, questa tecnologia può essere utilizzata solo in MTS, altri operatori non prevedono di introdurre rapidamente il servizio, perché non vedono molto vantaggio e non vogliono spendere risorse su di esso. Il servizio stesso sembra molto semplice, puoi ricevere ed effettuare chiamate mentre sei fuori dalla rete MTS se disponi di una connessione Wi-Fi. Cioè, usi il tuo Wi-Fi per essere in contatto. L'approccio dell'operatore qui è esattamente lo stesso delle femtocelle, che tu stesso acquisti, installi e paghi per la loro connessione Internet, bypassando l'operatore.Anche se Internet è tuo, ogni chiamata viene addebitata alle tariffe del tuo operatore. La stessa cosa la vediamo nel servizio di MTS, paghi per ogni chiamata alle tariffe del tuo piano tariffario, non sono state fatte eccezioni. Se vuoi essere in contatto dove non c'è rete MTS, allora per favore paga, e questo nonostante il fatto che in realtà stai già pagando per il Wi-Fi. Per molti consumatori, questa ideologia sembra strana, poiché la mancanza di copertura di rete è un problema dell'operatore, che deve risolvere, e non a spese dell'abbonato. Ma qui tutto sembra che i problemi dell'abbonato debbano essere risolti dall'abbonato stesso.

In pratica, il Wi-Fi Calling è molto interessante per chi per qualche motivo non ha un normale segnale di operatore, ma necessita di una connessione. In una città è facile immaginare che potrebbero essere scantinati, aree remote con edifici caotici e scarsa segnaletica. E questa è un'aggiunta molto utile alle capacità dell'operatore. Ma tutta l'utilità è livellata dalla mancanza di supporto per un numero maggiore di telefoni, dalla conoscenza degli abbonati di questa possibilità. Per chi non avesse ancora capito che arrivano chiamate da e verso il vostro attuale numero, lo sottolineerò a parte. Il servizio non è un programma VoIP aggiuntivo, ti basta chiamare dal tuo telefono, come fai sempre. Non è molto chiaro come MTS abbia risolto la questione dei permessi, in Russia è sempre la stessa zona grigia, non ci sono divieti o permessi. Spero che il servizio diventi diffuso, anche se al momento non ci sono motivi per crederlo.

Qualcomm e Samsung sviluppano congiuntamente il processore Snapdragon 835

Dividiamo le notizie sul nuovo chipset di Qualcomm in due parti. In primo luogo, discuteremo le caratteristiche dell'utente di questo chipset e solo allora parleremo della cooperazione tra Qualcomm e Samsung, nonché del motivo per cui è così importante per il mercato e di ciò che tutti guadagnano e perdono in questo accordo.

Al vertice tecnologico di Qualcomm, la società ha annunciato lo sviluppo congiunto dell'835° chipset con Samsung. Tradizionalmente per Qualcomm, le informazioni non sono state completamente divulgate, la maggior parte delle caratteristiche del chipset sarà rivelata a gennaio al CES di Las Vegas, cosa che di solito accade. Innanzitutto, a differenza degli Snapdragon 820/821, prodotti secondo lo standard tecnologico a 14 nm, il nuovo processore riceverà 10 nm (tecnologia FinFET). I processori saranno prodotti presso lo stabilimento Samsung, Qualcomm non ha una produzione propria.

Il passaggio a 10 nm consente un uso più efficiente del 30% dell'area del die, riduce anche il consumo energetico fino al 40% e aumenta le prestazioni del processore del 27%. Queste cifre, a parte i compiti reali, dovrebbero essere considerate ideali, è necessario guardare le prestazioni del chipset su dispositivi reali. Ma non c'è motivo di credere che sarà lento o avrà problemi.

Contemporaneamente al processore, Qualcomm ha aggiornato le specifiche Quick Charge, ora è la quarta versione. Rispetto alla terza versione, la velocità di ricarica dei dispositivi è del 20% più veloce e anche l'efficienza del lavoro è aumentata (di nuovo, un aumento virtuale del 30%).

I regimi di temperatura sono stati completamente ridisegnati, ora le batterie si riscaldano di 5 gradi in meno, la ricarica richiede cavi da 3 o 5A, cosa ancora rara nei telefoni. Lascia che ti ricordi che inizialmente lo standard si concentrava sul connettore USB di tipo C. Grazie a questo, un telefono con Quick Charge 4 sarà in grado di determinare il tipo di cavo collegato e le sue capacità, il che crea un ulteriore livello di protezione.

Dal punto di vista del marketing, è stata fatta una forte affermazione che la tecnologia consente di caricare uno smartphone in 5 minuti, che funzionerà per circa 5 ore. Si tratta di un numero virtuale, poiché sappiamo solo che la batteria dello smartphone ha una capacità di 2750 mAh, e ci vorranno 15 minuti per caricarne la metà. È possibile che stiamo parlando del Galaxy S8, questo è il primo dispositivo a supportare questa tecnologia e la capacità della batteria è simile a quella prevista nella versione più giovane del dispositivo. A mio avviso, lo sviluppo delle tecnologie di ricarica rapida è eccellente, otteniamo una buona soluzione che trova applicazione nella vita reale. Il modo in cui gli utenti iPhone vivono senza questa opportunità è assolutamente incomprensibile per me, una specie di età della pietra in tutti i sensi.

Ora parliamo di un altro punto importante, cosa è successo a Qualcomm e perché stanno lavorando così a stretto contatto con Samsung. Come sapete, le ammiraglie Samsung ottengono due versioni di processori, i loro Exynos e quelli migliori di Qualcomm. Samsung preferisce i propri processori, mentre le versioni Qualcomm vengono spedite negli Stati Uniti e in un certo numero di altri paesi, occupano fino a un terzo della torta totale, mentre la maggior parte dei chipset sono progettati e prodotti da Samsung. Tuttavia, Samsung produce anche Snapdragon, poiché Qualcomm non ha stabilimenti propri e l'azienda li produce su ordinazione.

All'inizio del 2015, si è saputo che Samsung non prevedeva di utilizzare processori Qualcomm nell'attuale generazione di flagship, il che ha causato aspettative negative tra gli investitori di questa azienda, l'azienda ha iniziato a tremare. Nota come è diminuito il valore delle azioni e guarda anche cosa è successo loro durante tutto l'anno.

Fino a febbraio 2016, quando Samsung ha confermato che avrebbe utilizzato di nuovo i chipset Qualcomm nei suoi flagship, le azioni erano in calo. E solo dopo è iniziata la rinascita e gli investitori hanno creduto che la situazione si sarebbe normalizzata. Le azioni di Samsung hanno dato a Qualcomm molti mal di testa e non c'erano molti modi per risolvere il problema. Samsung ha sfruttato al meglio questo aspetto e l'ultimo annuncio dello Snapdragon 835 lo dimostra chiaramente.

Quindi, cosa è stato detto a New York che la maggior parte dei giornalisti invitati non ha capito. Per la prima volta, Qualcomm ha annunciato che si trattava di un co-sviluppo di un processore con Samsung, senza dire che le società si sono scambiate le proprie proprietà intellettuali relative a questo sviluppo. Cioè, Qualcomm ha ricevuto brevetti su come produrre processori utilizzando la tecnologia FinFET a 10 nm e Samsung ha ricevuto sviluppi nel campo della microarchitettura del processore più lo stesso Quick Charge 4. Lascia che ti ricordi che Samsung ha precedentemente ricevuto tutti gli sviluppi di Qualcomm per quanto riguarda i caricabatterie rapidi, ha utilizzato silenziosamente soluzioni simili sulla piattaforma Exynos, senza alcuna pretesa di brevetto. Ora hanno accesso a più lavori di Qualcomm. Perché Qualcomm ha svelato quali sono le basi dell'attività dell'azienda?

La risposta sta nella situazione del 2015 e in ciò che Qualcomm può fare dopo in termini di processori di produzione. Samsung potrebbe rifiutarsi di utilizzare i processori Qualcomm nei propri dispositivi senza alcuna perdita, è impossibile costringerli a farlo. Un tentativo di pressione legale attraverso i brevetti comporterebbe un rifiuto da parte di Qualcomm di produrre processori, il che comporterebbe un aumento del costo dei processori di TSMC, poiché semplicemente non ci sono altri produttori. Inoltre, TSMC è in ritardo rispetto a Samsung in termini di tasso di adozione di 10 nm, nonché volume di produzione di tali processori, e sono più costosi. Un altro problema è che la produzione di TSMC è caricata con Apple e non c'è spazio per Qualcomm.

In Qualcomm, l'obiettivo strategico era mantenere Samsung come acquirente dei suoi processori di nuova generazione, in qualsiasi quantità, e anche come produttore di questi processori. E per risolvere questo problema, Qualcomm era pronta a compiere qualsiasi passo, compreso il trasferimento di tecnologia al suo diretto concorrente. Samsung ha messo alle strette Qualcomm e ha mostrato cosa possono fare con l'azienda se lo desiderano. E lo hanno fatto in pratica nel 2015. Di conseguenza, molti sviluppi di Qualcomm appariranno in una forma o nell'altra nella serie Exynos, il che significa che Samsung acquisterà prodotti da Qualcomm in misura minore. Cioè, la situazione si trasformerà ancora in una perdita per Qualcomm, ma è stata spostata nel tempo nel futuro. Qualcomm ne è chiaramente e chiaramente consapevole, quindi l'azienda è alla ricerca di nuovi mercati, l'acquisto di NXP Semiconductor per 39 miliardi di dollari è la risposta a questa minaccia. Qualcomm sta cercando di trovare nuove nicchie di mercato, poiché stanno iniziando a perdere nell'area tradizionale, e questo gioco è stato effettivamente giocato, è impossibile cambiare qualcosa qui. Se l'azienda avesse le proprie fabbriche, potrebbe giocare a questo gioco in modo diverso, ma Qualcomm ha rifiutato di investire denaro nella produzione, il che si è lasciato in una posizione vulnerabile.

Molto spesso sento sostenere che Qualcomm ha un ampio portafoglio di brevetti che proteggerà l'azienda. È così ingenuo che è difficile anche discuterne seriamente. Un ampio portafoglio di brevetti non potrebbe proteggere nessuna azienda dal collasso, l'esempio della stessa Nokia lo dimostra nella sua interezza. Pertanto, se Qualcomm non riuscirà a trasformare la propria attività nei prossimi 3-4 anni, entrerà nella fase di una crisi acuta.

Per capire che Qualcomm sta segnando il passo, basta guardare il valore delle azioni NVidia, la società ha fatto un balzo vertiginoso verso l'alto nel 2016, e questo è solo l'inizio.

È possibile che prenderò uno dei numeri di "Couch Analytics" per una storia sui motivi dell'ascesa di NVidia e darò Qualcomm come esempio inverso. Nel frattempo, ripeto ancora una volta ciò che ho già detto più volte in Spillikins, Samsung utilizza in modo aggressivo la sua produzione di componenti per creare un vantaggio sul mercato, e questo è assolutamente corretto.

Ad esempio, nel 2017 l'azienda inizia a produrre schermi AMOLED con arrotondamento su quattro lati. Nessuno tranne Samsung può utilizzare tali schermi nei propri prodotti. Come mai? La risposta è ovvia: questa è una differenza visiva rispetto ad altre società, che non può essere ripetuta. La stessa Apple, avendo deciso di aggiungere alla linea un iPhone con schermo OLED, non potrà realizzarlo in serie, la fornitura di tali matrici è un limite, sul mercato non ce ne sono abbastanza. Il mercato diventa interessante, perché il limite è in com