it opay

7 fatti sull'aggiornamento MacBook di luglio 2019

Il 9 luglio Apple ha annunciato il MacBook Air aggiornato con display Retina e il MacBook Pro 13 di base. Sembrerebbe un aggiornamento pianificato della scaletta, ma non tutto è così semplice. Lungo la strada, Apple ha seriamente cambiato l'approccio alla linea di computer nel segmento di 100 mila rubli, il più venduto per Apple. Non ho deliberatamente iniziato a scrivere questo testo subito dopo l'annuncio, poiché una serie di dettagli interessanti sono stati rivelati entro una settimana. Quindi, 7 fatti su cosa è successo alla linea MacBook dopo l'aggiornamento di luglio.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Contenuto

Fatto #0. Brevemente cosa è successo

  • MacBook Air aggiornato con display Retina. Si differenzia dal suo predecessore supportando la tecnologia True Tone e un prezzo ridotto di 11 mila rubli.
  • MacBook Pro 13 di base aggiornato con due porte Thunderbolt. È dotato di un nuovo processore quad-core Intel Core i5 di ottava generazione, display TrueTone, Touch Bar, Touch ID e chip di sicurezza T2.
  • La produzione di MacBook Air, MacBook e MacBook Pro 2017 senza Touch Bar è stata interrotta.

Fatto #1. Aumento del "prezzo di entrata" del 50%

Contemporaneamente all'annuncio del primo MacBook Air con display Retina lo scorso autunno, Apple non ha rimosso dalla vendita il classico MacBook Air 2017. Questa è stata una decisione logica per diversi motivi.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

In primo luogo, è stato l'ultimo MacBook disponibile per la vendita con un tipo di tastiera vecchio e affidabile, e anche questo ha creato una certa richiesta per questo modello.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

In secondo luogo, nonostante non le caratteristiche più di fascia alta, il modello era comunque rilevante e, per di più, molto affidabile. Avendo acquistato un laptop del genere per le attività quotidiane che non richiedono prestazioni elevate, è possibile utilizzarlo in sicurezza per 3-4 anni e quindi venderlo per un prezzo abbastanza tangibile. Quindi, ad esempio, di recente ho venduto un MacBook Air del 2013 in condizioni non ottimali per 30.000 rubli. Mostrami qualsiasi altro laptop di 6 anni che può essere venduto per quell'importo (non Apple).

In terzo luogo, il MacBook Air 2017 ha continuato a sorprendere piacevolmente gli utenti che in precedenza non avevano familiarità con i computer Apple. Ho incontrato dozzine di persone che sono passate al vecchio Air dai computer Windows e sono state felicissime della sua autonomia, compattezza ed equilibrio. È per noi utenti Mac incalliti che Air 2017 sembra obsoleto e irrilevante, ma per i dissidenti di Windows rimane comunque un ottimo computer.

Quarto, e soprattutto, il classico Air è rimasto un biglietto relativamente economico per il mondo di Apple e macOS. Conosco molte persone che lo hanno scelto come primo MacBook perché era il MacBook più economico della linea. E poi, dopo aver conosciuto questo mondo e aver compreso le complessità, sono passati a qualcosa di più moderno.

Tuttavia, dopo l'aggiornamento di luglio del MacBook Air con display Retina, Apple ha "ucciso" la versione classica, il che significa che il "prezzo di ingresso" è aumentato di non meno del 50%, da 60 a 90 mila rubli, perché è Air with Retina: il display del 2019 è diventato il MacBook più economico della linea. Sì, per qualche tempo sarà ancora possibile acquistare Air 2017 dai rivenditori, ma vista la popolarità del modello, questa opzione scomparirà presto.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Fatto #2. La formazione è diventata più logica

Prima dell'aggiornamento di luglio, 3 modelli di MacBook costavano all'incirca lo stesso importo: circa 100 mila rubli. Era un MacBook da 12 pollici, un MacBook Air Retina e un MacBook Pro di base senza Touch Bar. Questo ha complicato in qualche modo la scelta di un computer, soprattutto per un utente impreparato.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Cosa posso dire, anche se io, una persona "esperta", ho dovuto praticamente sforzare il mio cervello ragionando su cosa comprare dopotutto. Se sei interessato, puoi conoscere il mio ragionamento in questo materiale, anche se questo potrebbe non essere più molto rilevante:

Ora tutto è più semplice e logico. C'è il MacBook Air più economico da 94mila, c'è un firmware iniziale da 110mila e c'è tutto il resto da 150mila e oltre. Se vuoi più economico, un po' più compatto e un po' più autonomo - prendi Air, se vuoi più prestazioni e una striscia touch - guarda il MacBook Pro.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Fatto #3. "Butterfly" è il nostro tutto

Nonostante le voci ispiratrici secondo cui Apple tornerà presto al meccanismo a forbice nelle tastiere, i computer aggiornati hanno ricevuto il famigerato meccanismo a farfalla. Sì, questa è l'ultima, cosiddetta 4a generazione, ma non è così importante, poiché non c'è alcuna differenza fondamentale tra tutte e quattro le generazioni.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

In un modo o nell'altro, questa è una lotteria e il suo significato non è se devi contattare il servizio, ma quando ciò accade, tra una settimana, un mese o un anno. Puoi leggere le mie avventure di servizio con Air 2018 in questo articolo:

Ancora più divertente e più triste è il fatto che Apple stessa non crede più nelle sue tastiere, poiché Air e Pro 2019 aggiornati sono apparsi nell'elenco del programma di manutenzione della tastiera di 4 anni subito dopo l'annuncio. Vi ricordo che include assolutamente tutti i modelli del 2015-2019, usciti con una "farfalla".

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Fatto #4. Modifiche non evidenti

All'inizio abbiamo parlato delle modifiche elencate nel comunicato stampa. Ma ci sono alcune sfumature più importanti di cui vorrei parlare.

MacBook Air 2019 è diventato più economico di $ 100 in America e di ₽ 11.000 in Russia, e sarebbe strano se Apple riducesse il prezzo senza risparmiare nulla. Quindi, questo risparmio ha portato a un SSD più modesto installato nel nuovo modello. Secondo Consomac.fr, l'SSD della nuova Air è 1.3 GB/s in lettura e 1 GB/s in scrittura, mentre il modello 2018 ha rispettivamente 2 GB/s e 0.9 GB/s.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Un altro punto interessante è relativo al display. Oltre all'introduzione della tecnologia True Tone, alcuni utenti hanno notato una luminosità massima di 400 nits, ovvero 100 nits in più rispetto al modello dell'anno scorso.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Ma come tale, il nuovo display nell'Air non è apparso. Il fatto è che il software di aggiornamento macOS 10.14.4 ha aumentato la luminosità dello schermo del modello 2018 da 300 a 400 nits. Il motivo per cui Apple in precedenza l'ha limitato non è affatto chiaro.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Con il MacBook Pro 13 base, le cose sono un po' più interessanti. In positivo, possiamo notare una performance davvero notevolmente aumentata, oltre che una batteria leggermente aumentata. I colleghi di MacRumors hanno già testato il nuovo "firmware" in Geekbench e lì ha mostrato 4.639 (contro 4.341) punti in modalità single-core e 16.655 (contro 9.084) in modalità multi-core. Cioè, un aumento dell'83%, che è molto buono, anche se non il doppio, come sostiene Apple.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

L'aumento della batteria è stato scoperto da iFixit, qui ha una capacità di 58,2 Wh contro i 54,5 Wh del suo predecessore.

Tuttavia, per fare spazio alla Touch Bar, al Touch ID e a una batteria più grande, gli ingegneri hanno dovuto ridurre il dissipatore di calore e l'altoparlante. Tuttavia, le modifiche non sono così significative come con il disco di Air, quindi l'aggiornamento può essere considerato generalmente riuscito se chiudi gli occhi sulla tastiera.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Fatto #5. Apple ha imposto la Touch Bar nella linea Pro

I miei conoscenti con i MacBook con touch strip rientrano in due categorie. I primi hanno iniziato ad apprezzare la Touch Bar solo dopo aver trascorso molto tempo a personalizzarla con l'aiuto di applicazioni di terze parti. Quest'ultimo ancora lo maledice e chiede mentalmente a Tim Cook di restituire i soliti bottoni. Ma coloro che hanno apprezzato le possibilità di questa innovazione fuori dagli schemi non lo sono affatto. Inoltre, il più delle volte la Touch Bar viene rimproverata per il fatto che i suoi contenuti non portano logica. A seconda dell'applicazione aperta, lo stesso pulsante al suo interno può trovarsi in luoghi diversi.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Nella seconda metà del 2019, solo il MacBook Air rimane senza Touch Bar, ovvero i professionisti sono stati costretti ad abbandonare i pulsanti nella parte superiore della tastiera. A mio avviso, questa è una posizione strana, poiché hanno solo bisogno di combinazioni calde, dove è più logico usare i pulsanti. Cosa ne pensi?

Fatto #6. MacBook 12" è stato lasciato in attesa di processori ARM

Dopo l'aggiornamento della lineup di luglio, non c'è più spazio per il MacBook più piccolo di sempre, il modello da 12 pollici introdotto nel 2015.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Questo computer era originariamente una decisione controversa, in primo luogo a causa dell'unica porta USB-C e in secondo luogo a causa della mancanza di un sistema di raffreddamento attivo, che https://cars45.com/listing/ford/freestar/2007 sacrificato per motivi di taglia. Da un lato, le modeste prestazioni del dispositivo erano sufficienti per le attività di base e il lavoro con i documenti d'ufficio, ma dall'altro il suo costo era inizialmente paragonabile al MacBook Pro di base. Quando il MacBook Air con display Retina è stato messo in vendita, il modello da 12 pollici ha semplicemente smesso di essere acquistato, nessuno ne aveva bisogno. Inoltre, d'altra parte, il MacBook ha sostituito l'iPad Pro da 12,9 pollici, che Apple sta attivamente promuovendo come alternativa ai laptop. Con il rilascio di iPadOS, il tablet diventerà ancora più funzionale e paragonabile al MacBook e penso che questo abbia avuto un impatto anche sul suo abbandono.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Ma mi sembra che il MacBook non sia stato completamente ridotto e lo vedremo ancora nei prossimi due anni basato su un processore ARM. All'inizio della sua esistenza, il MacBook è diventato un banco di prova per la nuova tastiera (mal testata, sì), il concetto di 1 porta e il raffreddamento passivo. In futuro, potrebbe iniziare a testare l'architettura ARM e alcune altre funzionalità fondamentalmente nuove, deliziando contemporaneamente un piccolo pubblico di coloro che hanno bisogno di un laptop ultracompatto, anche se con compromessi in termini di prestazioni.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Il mio punto di vista è indirettamente confermato dal fatto che uno dei principali ingegneri ARM, Mike Filippo, si è trasferito in Apple a maggio. Il mercato sta seriamente parlando del fatto che è arrivato a creare chipset ARM proprietari per laptop e i primi frutti del suo lavoro potrebbero apparire nei dispositivi del 2020. E il MacBook sembra il debuttante più logico in questa categoria di prodotti.

Conclusione

Questo elenco di fatti piuttosto curioso ha segnato l'annuncio di due modelli più giovani di MacBook. Alcuni di essi possono essere scritti come positivi, ad esempio un nuovo firmware e una linea più logica in generale. Ma ci sono anche abbastanza punti negativi, come un aumento del "prezzo di ingresso" e le restanti tastiere problematiche.

Cosa ne pensi? Vale la pena dare un'occhiata più da vicino ai nuovi prodotti o è meglio cercare le opzioni "uccise" mentre sono ancora rimaste?

7 fatti sull'aggiornamento MacBook di luglio 2019

Il 9 luglio Apple ha annunciato il MacBook Air aggiornato con display Retina e il MacBook Pro 13 di base. Sembrerebbe un aggiornamento pianificato della scaletta, ma non tutto è così semplice. Lungo la strada, Apple ha cambiato seriamente l'approccio alla linea di computer nel segmento di 100 mila rubli, il più venduto per Apple. Non ho deliberatamente iniziato a scrivere questo testo subito dopo l'annuncio, poiché una serie di dettagli interessanti sono stati rivelati entro una settimana. Quindi, 7 fatti su cosa è successo alla linea MacBook dopo l'aggiornamento di luglio.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Contenuto

Fatto #0. Brevemente cosa è successo

  • MacBook Air aggiornato con display Retina. Si differenzia dal suo predecessore supportando la tecnologia True Tone e un prezzo ridotto di 11 mila rubli.
  • MacBook Pro 13 di base aggiornato con due porte Thunderbolt. È dotato di un nuovo processore quad-core Intel Core i5 di ottava generazione, display TrueTone, Touch Bar, Touch ID e chip di sicurezza T2.
  • La produzione di MacBook Air, MacBook e MacBook Pro 2017 senza Touch Bar è stata interrotta.

Fatto #1. Aumento del "prezzo di entrata" del 50%

Contemporaneamente all'annuncio del primo MacBook Air con display Retina lo scorso autunno, Apple non ha rimosso dalla vendita il classico MacBook Air 2017. Questa è stata una decisione logica per diversi motivi.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

In primo luogo, è stato l'ultimo MacBook disponibile per la vendita con un tipo di tastiera vecchio e affidabile, e anche questo ha creato una certa richiesta per questo modello.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

In secondo luogo, nonostante non le caratteristiche più di fascia alta, il modello era comunque rilevante e, per di più, molto affidabile. Dopo aver acquistato un laptop del genere per le attività quotidiane che non richiedono prestazioni elevate, è possibile utilizzarlo in sicurezza per 3-4 anni e quindi venderlo per denaro abbastanza tangibile. Quindi, ad esempio, di recente ho venduto un MacBook Air del 2013 in condizioni non ottimali per 30.000 rubli. Mostrami qualsiasi altro laptop di 6 anni che può essere venduto per quell'importo (non Apple).

In terzo luogo, il MacBook Air 2017 ha continuato a sorprendere piacevolmente gli utenti che in precedenza non avevano familiarità con i computer Apple. Ho incontrato dozzine di persone che sono passate al vecchio Air dai computer Windows e sono state felicissime della sua autonomia, compattezza ed equilibrio. È per noi utenti Mac incalliti che Air 2017 sembra obsoleto e irrilevante, ma per i dissidenti di Windows rimane comunque un ottimo computer.

Quarto, e soprattutto, il classico Air è rimasto un biglietto relativamente economico per il mondo di Apple e macOS. Conosco molte persone che lo hanno scelto come primo MacBook perché era il MacBook più economico della linea. E poi, dopo aver conosciuto questo mondo e aver compreso le complessità, sono passati a qualcosa di più moderno.

Tuttavia, dopo l'aggiornamento di luglio del MacBook Air con display Retina, Apple ha "ucciso" la versione classica, il che significa che il "prezzo di ingresso" è aumentato di non meno del 50%, da 60 a 90 mila rubli, perché è Air with Retina: il display del 2019 è diventato il MacBook più economico della linea. Sì, per qualche tempo sarà ancora possibile acquistare Air 2017 dai rivenditori, ma vista la popolarità del modello, questa opzione scomparirà presto.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Fatto #2. La formazione è diventata più logica

Prima dell'aggiornamento di luglio, 3 modelli di MacBook costavano all'incirca lo stesso importo: circa 100 mila rubli. Era un MacBook da 12 pollici, un MacBook Air Retina e un MacBook Pro di base senza Touch Bar. Questo ha complicato in qualche modo la scelta di un computer, soprattutto per un utente impreparato.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Cosa posso dire, anche se io, una persona "esperta", ho dovuto praticamente sforzare il mio cervello ragionando su cosa comprare dopotutto. Se sei interessato, puoi conoscere il mio ragionamento in questo materiale, anche se questo potrebbe non essere più molto rilevante:

Ora tutto è più semplice e logico. C'è il MacBook Air più economico da 94mila, c'è un firmware iniziale da 110mila e c'è tutto il resto da 150mila e oltre. Se vuoi più economico, un po' più compatto e un po' più autonomo - prendi Air, se vuoi più prestazioni e una striscia touch - guarda il MacBook Pro.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Fatto #3. "Butterfly" è il nostro tutto

Nonostante le voci ispiratrici secondo cui Apple tornerà presto al meccanismo a forbice nelle tastiere, i computer aggiornati hanno ricevuto il famigerato meccanismo a farfalla. Sì, questa è l'ultima, cosiddetta 4a generazione, ma non è così importante, poiché non c'è alcuna differenza fondamentale tra tutte e quattro le generazioni.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

In un modo o nell'altro, questa è una lotteria e il suo significato non è se devi contattare il servizio, ma quando ciò accade, tra una settimana, un mese o un anno. Puoi leggere le mie avventure di servizio con Air 2018 in questo articolo:

Ancora più divertente e più triste è il fatto che Apple stessa non crede più nelle sue tastiere, poiché Air e Pro 2019 aggiornati sono apparsi nell'elenco del programma di manutenzione della tastiera di 4 anni subito dopo l'annuncio. Vi ricordo che include assolutamente tutti i modelli del 2015-2019, usciti con una "farfalla".

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Fatto #4. Modifiche non evidenti

All'inizio abbiamo parlato delle modifiche elencate nel comunicato stampa. Ma ci sono alcune sfumature più importanti di cui vorrei parlare.

MacBook Air 2019 è diventato più economico di $ 100 in America e di ₽ 11.000 in Russia, e sarebbe strano se Apple riducesse il prezzo senza risparmiare nulla. Quindi, questo risparmio ha portato a un SSD più modesto installato nel nuovo modello. Secondo Consomac.fr, l'SSD della nuova Air è 1.3 GB/s in lettura e 1 GB/s in scrittura, mentre il modello 2018 ha rispettivamente 2 GB/s e 0.9 GB/s.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Un altro punto interessante è relativo al display. Oltre all'introduzione della tecnologia True Tone, alcuni utenti hanno notato una luminosità massima di 400 nits, ovvero 100 nits in più rispetto al modello dell'anno scorso.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Ma come tale, il nuovo display nell'Air non è apparso. Il fatto è che il software di aggiornamento macOS 10.14.4 ha aumentato la luminosità dello schermo del modello 2018 da 300 a 400 nits. Il motivo per cui Apple in precedenza l'ha limitato non è affatto chiaro.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Con il MacBook Pro 13 base, le cose sono un po' più interessanti. In positivo, possiamo notare una performance davvero notevolmente aumentata, oltre che una batteria leggermente aumentata. I colleghi di MacRumors hanno già testato il nuovo "firmware" in Geekbench e lì ha mostrato 4.639 (contro 4.341) punti in modalità single-core e 16.655 (contro 9.084) in modalità multi-core. Cioè, un aumento dell'83%, che è molto buono, anche se non il doppio, come sostiene Apple.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

L'aumento della batteria è stato scoperto da iFixit, qui ha una capacità di 58,2 Wh contro i 54,5 Wh del suo predecessore.

Tuttavia, per fare spazio alla Touch Bar, al Touch ID e a una batteria più grande, gli ingegneri hanno dovuto ridurre il dissipatore di calore e l'altoparlante. Tuttavia, le modifiche non sono così significative come con il disco di Air, quindi l'aggiornamento può essere considerato generalmente riuscito se chiudi gli occhi sulla tastiera.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Fatto #5. Apple ha imposto la Touch Bar nella linea Pro

I miei conoscenti con i MacBook con touch strip rientrano in due categorie. I primi hanno iniziato ad apprezzare la Touch Bar solo dopo aver trascorso molto tempo a personalizzarla con l'aiuto di applicazioni di terze parti. Quest'ultimo ancora lo maledice e chiede mentalmente a Tim Cook di restituire i soliti bottoni. Ma coloro che hanno apprezzato le possibilità di questa innovazione fuori dagli schemi non lo sono affatto. Inoltre, il più delle volte la Touch Bar viene rimproverata per il fatto che i suoi contenuti non portano logica. A seconda dell'applicazione aperta, lo stesso pulsante al suo interno può trovarsi in luoghi diversi.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Nella seconda metà del 2019, solo il MacBook Air rimane senza Touch Bar, ovvero i professionisti sono stati costretti ad abbandonare i pulsanti nella parte superiore della tastiera. A mio avviso, questa è una posizione strana, poiché hanno solo bisogno di combinazioni calde, dove è più logico usare i pulsanti. Cosa ne pensi?

Fatto #6. MacBook 12" è stato lasciato in attesa di processori ARM

Dopo l'aggiornamento della lineup di luglio, non c'è più spazio per il MacBook più piccolo di sempre, il modello da 12 pollici introdotto nel 2015.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Questo computer era originariamente una decisione controversa, in primo luogo a causa dell'unica porta USB-C e in secondo luogo a causa della mancanza di un sistema di raffreddamento attivo, che https://cars45.com/listing/ford/freestar/2007 sacrificato per motivi di taglia. Da un lato, le modeste prestazioni del dispositivo erano sufficienti per le attività di base e il lavoro con i documenti d'ufficio, ma dall'altro il suo costo era inizialmente paragonabile al MacBook Pro di base. Quando il MacBook Air con display Retina è stato messo in vendita, il modello da 12 pollici ha semplicemente smesso di essere acquistato, nessuno ne aveva bisogno. Inoltre, d'altra parte, il MacBook ha sostituito l'iPad Pro da 12,9 pollici, che Apple sta attivamente promuovendo come alternativa ai laptop. Con il rilascio di iPadOS, il tablet diventerà ancora più funzionale e paragonabile al MacBook, e penso che questo abbia influito anche sul suo abbandono.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Ma mi sembra che il MacBook non sia stato completamente ridotto e lo vedremo ancora nei prossimi due anni basato su un processore ARM. All'inizio della sua esistenza, il MacBook è diventato un banco di prova per la nuova tastiera (mal testata, sì), il concetto di 1 porta e il raffreddamento passivo. In futuro, potrebbe iniziare a testare l'architettura ARM e alcune altre funzionalità fondamentalmente nuove, deliziando contemporaneamente un piccolo pubblico di coloro che hanno bisogno di un laptop ultracompatto, anche se con compromessi in termini di prestazioni.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Il mio punto di vista è indirettamente confermato dal fatto che uno dei principali ingegneri ARM, Mike Filippo, si è trasferito in Apple a maggio. Il mercato sta seriamente parlando del fatto che è arrivato a creare chipset ARM proprietari per laptop e i primi frutti del suo lavoro potrebbero apparire nei dispositivi del 2020. E il MacBook sembra il debuttante più logico in questa categoria di prodotti.

Conclusione

Questo elenco di fatti piuttosto curioso ha segnato l'annuncio di due modelli più giovani di MacBook. Alcuni di essi possono essere scritti come positivi, ad esempio un nuovo firmware e una linea più logica in generale. Ma ci sono anche abbastanza punti negativi, come un aumento del "prezzo di ingresso" e le restanti tastiere problematiche.

Cosa ne pensi? Vale la pena dare un'occhiata più da vicino ai nuovi prodotti o è meglio cercare le opzioni "uccise" mentre sono ancora rimaste?

7 fatti sull'aggiornamento MacBook di luglio 2019

Il 9 luglio Apple ha annunciato il MacBook Air aggiornato con display Retina e il MacBook Pro 13 di base. Sembrerebbe un aggiornamento pianificato della scaletta, ma non tutto è così semplice. Lungo la strada, Apple ha cambiato seriamente l'approccio alla linea di computer nel segmento di 100 mila rubli, il più venduto per Apple. Non ho deliberatamente iniziato a scrivere questo testo subito dopo l'annuncio, poiché una serie di dettagli interessanti sono stati rivelati entro una settimana. Quindi, 7 fatti su cosa è successo alla linea MacBook dopo l'aggiornamento di luglio.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Contenuto

Fatto #0. Brevemente cosa è successo

  • MacBook Air aggiornato con display Retina. Si differenzia dal suo predecessore supportando la tecnologia True Tone e un prezzo ridotto di 11 mila rubli.
  • MacBook Pro 13 di base aggiornato con due porte Thunderbolt. È dotato di un nuovo processore quad-core Intel Core i5 di ottava generazione, display TrueTone, Touch Bar, Touch ID e chip di sicurezza T2.
  • La produzione di MacBook Air, MacBook e MacBook Pro 2017 senza Touch Bar è stata interrotta.

Fatto #1. Aumento del "prezzo di entrata" del 50%

Contemporaneamente all'annuncio del primo MacBook Air con display Retina lo scorso autunno, Apple non ha rimosso dalla vendita il classico MacBook Air 2017. Questa è stata una decisione logica per diversi motivi.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

In primo luogo, è stato l'ultimo MacBook disponibile per la vendita con un tipo di tastiera vecchio e affidabile, e anche questo ha creato una certa richiesta per questo modello.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

In secondo luogo, nonostante non le caratteristiche più di fascia alta, il modello era comunque rilevante e, per di più, molto affidabile. Dopo aver acquistato un laptop del genere per le attività quotidiane che non richiedono prestazioni elevate, è possibile utilizzarlo in sicurezza per 3-4 anni e quindi venderlo per denaro abbastanza tangibile. Quindi, ad esempio, di recente ho venduto un MacBook Air del 2013 in condizioni non ottimali per 30.000 rubli. Mostrami qualsiasi altro laptop di 6 anni che può essere venduto per quell'importo (non Apple).

In terzo luogo, il MacBook Air 2017 ha continuato a sorprendere piacevolmente gli utenti che in precedenza non avevano familiarità con i computer Apple. Ho incontrato dozzine di persone che sono passate al vecchio Air dai computer Windows e sono state felicissime della sua autonomia, compattezza ed equilibrio. È per noi utenti Mac incalliti che Air 2017 sembra obsoleto e irrilevante, ma per i dissidenti di Windows rimane comunque un ottimo computer.

Quarto, e soprattutto, il classico Air è rimasto un biglietto relativamente economico per il mondo di Apple e macOS. Conosco molte persone che lo hanno scelto come primo MacBook perché era il MacBook più economico della linea. E poi, dopo aver conosciuto questo mondo e aver compreso le complessità, sono passati a qualcosa di più moderno.

Tuttavia, dopo l'aggiornamento di luglio del MacBook Air con display Retina, Apple ha "ucciso" la versione classica, il che significa che il "prezzo di ingresso" è aumentato di non meno del 50%, da 60 a 90 mila rubli, perché è Air with Retina: il display del 2019 è diventato il MacBook più economico della linea. Sì, per qualche tempo sarà ancora possibile acquistare Air 2017 dai rivenditori, ma vista la popolarità del modello, questa opzione scomparirà presto.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Fatto #2. La formazione è diventata più logica

Prima dell'aggiornamento di luglio, 3 modelli di MacBook costavano all'incirca lo stesso importo: circa 100 mila rubli. Era un MacBook da 12 pollici, un MacBook Air Retina e un MacBook Pro di base senza Touch Bar. Questo ha complicato in qualche modo la scelta di un computer, soprattutto per un utente impreparato.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Cosa posso dire, anche se io, una persona "esperta", ho dovuto praticamente sforzare il mio cervello ragionando su cosa comprare dopotutto. Se sei interessato, puoi conoscere il mio ragionamento in questo materiale, anche se questo potrebbe non essere più molto rilevante:

Ora tutto è più semplice e logico. C'è il MacBook Air più economico da 94mila, c'è un firmware iniziale da 110mila e c'è tutto il resto da 150mila e oltre. Se vuoi più economico, un po' più compatto e un po' più autonomo - prendi Air, se vuoi più prestazioni e una striscia touch - guarda il MacBook Pro.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Fatto #3. "Butterfly" è il nostro tutto

Nonostante le voci ispiratrici secondo cui Apple tornerà presto al meccanismo a forbice nelle tastiere, i computer aggiornati hanno ricevuto il famigerato meccanismo a farfalla. Sì, questa è l'ultima, cosiddetta 4a generazione, ma non è così importante, poiché non c'è alcuna differenza fondamentale tra tutte e quattro le generazioni.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

In un modo o nell'altro, questa è una lotteria e il suo significato non è se devi contattare il servizio, ma quando ciò accade, tra una settimana, un mese o un anno. Puoi leggere le mie avventure di servizio con Air 2018 in questo articolo:

Ancora più divertente e più triste è il fatto che Apple stessa non crede più nelle sue tastiere, poiché Air e Pro 2019 aggiornati sono apparsi nell'elenco del programma di manutenzione della tastiera di 4 anni subito dopo l'annuncio. Vi ricordo che include assolutamente tutti i modelli del 2015-2019, usciti con una "farfalla".

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Fatto #4. Modifiche non evidenti

All'inizio abbiamo parlato delle modifiche elencate nel comunicato stampa. Ma ci sono alcune sfumature più importanti di cui vorrei parlare.

MacBook Air 2019 è diventato più economico di $ 100 in America e di ₽ 11.000 in Russia, e sarebbe strano se Apple riducesse il prezzo senza risparmiare nulla. Quindi, questo risparmio ha portato a un SSD più modesto installato nel nuovo modello. Secondo Consomac.fr, l'SSD della nuova Air è 1.3 GB/s in lettura e 1 GB/s in scrittura, mentre il modello 2018 ha rispettivamente 2 GB/s e 0.9 GB/s.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Un altro punto interessante è relativo al display. Oltre all'introduzione della tecnologia True Tone, alcuni utenti hanno notato una luminosità massima di 400 nits, ovvero 100 nits in più rispetto al modello dell'anno scorso.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Ma come tale, il nuovo display nell'Air non è apparso. Il fatto è che il software di aggiornamento macOS 10.14.4 ha aumentato la luminosità dello schermo del modello 2018 da 300 a 400 nits. Il motivo per cui Apple in precedenza l'ha limitato non è affatto chiaro.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Con il MacBook Pro 13 base, le cose sono un po' più interessanti. In positivo, possiamo notare una performance davvero notevolmente aumentata, oltre che una batteria leggermente aumentata. I colleghi di MacRumors hanno già testato il nuovo "firmware" in Geekbench e lì ha mostrato 4.639 (contro 4.341) punti in modalità single-core e 16.655 (contro 9.084) in modalità multi-core. Cioè, un aumento dell'83%, che è molto buono, anche se non il doppio, come sostiene Apple.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

L'aumento della batteria è stato scoperto da iFixit, qui ha una capacità di 58,2 Wh contro i 54,5 Wh del suo predecessore.

Tuttavia, per fare spazio alla Touch Bar, al Touch ID e a una batteria più grande, gli ingegneri hanno dovuto ridurre il dissipatore di calore e l'altoparlante. Tuttavia, le modifiche non sono così significative come con il disco di Air, quindi l'aggiornamento può essere considerato generalmente riuscito se chiudi gli occhi sulla tastiera.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Fatto #5. Apple ha imposto la Touch Bar nella linea Pro

I miei conoscenti con i MacBook con touch strip rientrano in due categorie. I primi hanno iniziato ad apprezzare la Touch Bar solo dopo aver trascorso molto tempo a personalizzarla con l'aiuto di applicazioni di terze parti. Quest'ultimo ancora lo maledice e chiede mentalmente a Tim Cook di restituire i soliti bottoni. Ma coloro che hanno apprezzato le possibilità di questa innovazione fuori dagli schemi non lo sono affatto. Inoltre, il più delle volte la Touch Bar viene rimproverata per il fatto che i suoi contenuti non portano logica. A seconda dell'applicazione aperta, lo stesso pulsante al suo interno può trovarsi in luoghi diversi.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Nella seconda metà del 2019, solo il MacBook Air rimane senza Touch Bar, ovvero i professionisti sono stati costretti ad abbandonare i pulsanti nella parte superiore della tastiera. A mio avviso, questa è una posizione strana, poiché hanno solo bisogno di combinazioni calde, dove è più logico usare i pulsanti. Cosa ne pensi?

Fatto #6. MacBook 12" è stato lasciato in attesa di processori ARM

Dopo l'aggiornamento della lineup di luglio, non c'è più spazio per il MacBook più piccolo di sempre, il modello da 12 pollici introdotto nel 2015.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Questo computer era originariamente una decisione controversa, in primo luogo a causa dell'unica porta USB-C e in secondo luogo a causa della mancanza di un sistema di raffreddamento attivo, che https://cars45.com/listing/ford/freestar/2007 sacrificato per motivi di taglia. Da un lato, le modeste prestazioni del dispositivo erano sufficienti per le attività di base e il lavoro con i documenti d'ufficio, ma dall'altro il suo costo era inizialmente paragonabile al MacBook Pro di base. Quando il MacBook Air con display Retina è stato messo in vendita, il modello da 12 pollici ha semplicemente smesso di essere acquistato, nessuno ne aveva bisogno. Inoltre, d'altra parte, il MacBook ha sostituito l'iPad Pro da 12,9 pollici, che Apple sta attivamente promuovendo come alternativa ai laptop. Con il rilascio di iPadOS, il tablet diventerà ancora più funzionale e paragonabile al MacBook, e penso che questo abbia influito anche sul suo abbandono.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Ma mi sembra che il MacBook non sia stato completamente ridotto e lo vedremo ancora nei prossimi due anni basato su un processore ARM. All'inizio della sua esistenza, il MacBook è diventato un banco di prova per la nuova tastiera (mal testata, sì), il concetto di 1 porta e il raffreddamento passivo. In futuro, potrebbe iniziare a testare l'architettura ARM e alcune altre funzionalità fondamentalmente nuove, deliziando contemporaneamente un piccolo pubblico di coloro che hanno bisogno di un laptop ultracompatto, anche se con compromessi in termini di prestazioni.

7 fatti sull'aggiornamento della gamma MacBook di luglio 2019

Il mio punto di vista è indirettamente confermato dal fatto che uno dei principali ingegneri ARM, Mike Filippo, si è trasferito in Apple a maggio. Il mercato sta seriamente parlando del fatto che è arrivato a creare chipset ARM proprietari per laptop e i primi frutti del suo lavoro potrebbero apparire nei dispositivi del 2020. E il MacBook sembra il debuttante più logico in questa categoria di prodotti.

Conclusione

Questo elenco di fatti piuttosto curioso ha segnato l'annuncio di due modelli più giovani di MacBook. Alcuni di essi possono essere scritti come positivi, ad esempio un nuovo firmware e una linea più logica in generale. Ma ci sono anche abbastanza punti negativi, come un aumento del "prezzo di ingresso" e le restanti tastiere problematiche.

Cosa ne pensi? Vale la pena dare un'occhiata più da vicino ai nuovi prodotti o è meglio cercare le opzioni "uccise" mentre sono ancora rimaste?

7 fatti sull'aggiornamento MacBook di luglio 2019

Il 9 luglio Apple ha annunciato il MacBook Air aggiornato con display Retina e il MacBook Pro 13 di base. Sembrerebbe un aggiornamento pianificato della scaletta, ma non tutto è così semplice. Lungo la strada, Apple ha seriamente cambiato l'approccio alla linea di computer nel segmento di 100 mila rubli, il più venduto per Apple. Non ho deliberatamente iniziato a scrivere questo testo subito dopo l'annuncio, poiché una serie di dettagli interessanti sono stati rivelati entro una settimana. Quindi, 7 fatti su cosa è successo alla linea MacBook dopo l'aggiornamento di luglio.

Contenuto

Fatto #0. Brevemente cosa è successo

  • MacBook Air aggiornato con display Retina. Si differenzia dal suo predecessore supportando la tecnologia True Tone e un prezzo ridotto di 11 mila rubli.
  • MacBook Pro 13 di base aggiornato con due porte Thunderbolt. È dotato di un nuovo processore quad-core Intel Core i5 di ottava generazione, display TrueTone, Touch Bar, Touch ID e chip di sicurezza T2.
  • La produzione di MacBook Air, MacBook e MacBook Pro 2017 senza Touch Bar è stata interrotta.

Fatto #1. Aumento del "prezzo di entrata" del 50%

Contemporaneamente all'annuncio del primo MacBook Air con display Retina lo scorso autunno, Apple non ha rimosso dalla vendita il classico MacBook Air 2017. Questa è stata una decisione logica per diversi motivi.

In primo luogo, è stato l'ultimo MacBook disponibile per la vendita con un tipo di tastiera vecchio e affidabile, e anche questo ha creato una certa richiesta per questo modello.

In secondo luogo, nonostante non le caratteristiche più di fascia alta, il modello era comunque rilevante e, per di più, molto affidabile. Dopo aver acquistato un laptop del genere per le attività quotidiane che non richiedono prestazioni elevate, è possibile utilizzarlo in sicurezza per 3-4 anni e quindi venderlo per denaro abbastanza tangibile. Quindi, ad esempio, di recente ho venduto un MacBook Air del 2013 in condizioni non ottimali per 30.000 rubli. Mostrami qualsiasi altro laptop di 6 anni che può essere venduto per quell'importo (non Apple).

In terzo luogo, il MacBook Air 2017 ha continuato a sorprendere piacevolmente gli utenti che in precedenza non avevano familiarità con i computer Apple. Ho incontrato dozzine di persone che sono passate al vecchio Air dai computer Windows e sono state felicissime della sua autonomia, compattezza ed equilibrio. È per noi utenti Mac incalliti che Air 2017 sembra obsoleto e irrilevante, ma per i dissidenti di Windows rimane comunque un ottimo computer.

Quarto, e soprattutto, il classico Air è rimasto un biglietto relativamente economico per il mondo di Apple e macOS. Conosco molte persone che lo hanno scelto come primo MacBook perché era il MacBook più economico della linea. E poi, dopo aver conosciuto questo mondo e aver compreso le complessità, sono passati a qualcosa di più moderno.

Tuttavia, dopo l'aggiornamento di luglio del MacBook Air con display Retina, Apple ha "ucciso" la versione classica, il che significa che il "prezzo di ingresso" è aumentato di non meno del 50%, da 60 a 90 mila rubli, perché è Air with Retina: il display del 2019 è diventato il MacBook più economico della linea. Sì, per qualche tempo sarà ancora possibile acquistare Air 2017 dai rivenditori, ma vista la popolarità del modello, questa opzione scomparirà presto.

Fatto #2. La formazione è diventata più logica

Prima dell'aggiornamento di luglio, 3 modelli di MacBook costavano all'incirca lo stesso importo: circa 100 mila rubli. Era un MacBook da 12 pollici, un MacBook Air Retina e un MacBook Pro di base senza Touch Bar. Questo ha complicato in qualche modo la scelta di un computer, soprattutto per un utente impreparato.

Cosa posso dire, anche se io, una persona "esperta", ho dovuto praticamente sforzare il mio cervello ragionando su cosa comprare dopotutto. Se sei interessato, puoi conoscere il mio ragionamento in questo materiale, anche se questo potrebbe non essere più molto rilevante:

Ora tutto è più semplice e logico. C'è il MacBook Air più economico da 94mila, c'è un firmware iniziale da 110mila e c'è tutto il resto da 150mila e oltre. Se vuoi più economico, un po' più compatto e un po' più autonomo - prendi Air, se vuoi più prestazioni e una striscia touch - guarda il MacBook Pro.

Fatto #3. "Butterfly" è il nostro tutto

Nonostante le voci ispiratrici secondo cui Apple tornerà presto al meccanismo a forbice nelle tastiere, i computer aggiornati hanno ricevuto il famigerato meccanismo a farfalla. Sì, questa è l'ultima, cosiddetta 4a generazione, ma non è così importante, poiché non c'è alcuna differenza fondamentale tra tutte e quattro le generazioni.

In un modo o nell'altro, questa è una lotteria e il suo significato non è se devi contattare il servizio, ma quando ciò accade, tra una settimana, un mese o un anno. Puoi leggere le mie avventure di servizio con Air 2018 in questo articolo:

Ancora più divertente e più triste è il fatto che Apple stessa non crede più nelle sue tastiere, poiché Air e Pro 2019 aggiornati sono apparsi nell'elenco del programma di manutenzione della tastiera di 4 anni subito dopo l'annuncio. Vi ricordo che include assolutamente tutti i modelli del 2015-2019, usciti con una "farfalla".

Fatto #4. Modifiche non evidenti

All'inizio abbiamo parlato delle modifiche elencate nel comunicato stampa. Ma ci sono alcune sfumature più importanti di cui vorrei parlare.

MacBook Air 2019 è diventato più economico di $ 100 in America e di ₽ 11.000 in Russia, e sarebbe strano se Apple riducesse il prezzo senza risparmiare nulla. Quindi, questo risparmio ha portato a un SSD più modesto installato nel nuovo modello. Secondo Consomac.fr, l'SSD della nuova Air è 1.3 GB/s in lettura e 1 GB/s in scrittura, mentre il modello 2018 ha rispettivamente 2 GB/s e 0.9 GB/s.

Un altro punto interessante è relativo al display. Oltre all'introduzione della tecnologia True Tone, alcuni utenti hanno notato una luminosità massima di 400 nits, ovvero 100 nits in più rispetto al modello dell'anno scorso.

Ma come tale, il nuovo display nell'Air non è apparso. Il fatto è che il software di aggiornamento macOS 10.14.4 ha aumentato la luminosità dello schermo del modello 2018 da 300 a 400 nits. Il motivo per cui Apple in precedenza l'ha limitato non è affatto chiaro.

Con il MacBook Pro 13 base, le cose sono un po' più interessanti. In positivo, possiamo notare una performance davvero notevolmente aumentata, oltre che una batteria leggermente aumentata. I colleghi di MacRumors hanno già testato il nuovo "firmware" in Geekbench e lì ha mostrato 4.639 (contro 4.341) punti in modalità single-core e 16.655 (contro 9.084) in modalità multi-core. Cioè, un aumento dell'83%, che è molto buono, anche se non il doppio, come sostiene Apple.

L'aumento della batteria è stato scoperto da iFixit, qui ha una capacità di 58,2 Wh contro i 54,5 Wh del suo predecessore.

Tuttavia, per fare spazio alla Touch Bar, al Touch ID e a una batteria più grande, gli ingegneri hanno dovuto ridurre il dissipatore di calore e l'altoparlante. Tuttavia, le modifiche non sono così significative come con il disco di Air, quindi l'aggiornamento può essere considerato generalmente riuscito se chiudi gli occhi sulla tastiera.

Fatto #5. Apple ha imposto la Touch Bar nella linea Pro

I miei conoscenti con i MacBook con touch strip rientrano in due categorie. I primi hanno iniziato ad apprezzare la Touch Bar solo dopo aver trascorso molto tempo a personalizzarla con l'aiuto di applicazioni di terze parti. Quest'ultimo ancora lo maledice e chiede mentalmente a Tim Cook di restituire i soliti bottoni. Ma coloro che hanno apprezzato le possibilità di questa innovazione fuori dagli schemi non lo sono affatto. Inoltre, il più delle volte la Touch Bar viene rimproverata per il fatto che i suoi contenuti non portano logica. A seconda dell'applicazione aperta, lo stesso pulsante al suo interno può trovarsi in luoghi diversi.

Nella seconda metà del 2019, solo il MacBook Air rimane senza Touch Bar, ovvero i professionisti sono stati costretti ad abbandonare i pulsanti nella parte superiore della tastiera. A mio avviso, questa è una posizione strana, poiché hanno solo bisogno di combinazioni calde, dove è più logico usare i pulsanti. Cosa ne pensi?

Fatto #6. MacBook 12" è stato lasciato in attesa di processori ARM

Dopo l'aggiornamento della lineup di luglio, non c'è più spazio per il MacBook più piccolo di sempre, il modello da 12 pollici introdotto nel 2015.

Questo computer era originariamente una decisione controversa, in primo luogo, a causa dell'unica porta USB-C e, in secondo luogo, a causa della mancanza di un sistema di raffreddamento attivo, che https://cars45.com/listing/ford/freestar / 2007 donato per motivi di dimensioni. Da un lato, le modeste prestazioni del dispositivo erano sufficienti per le attività di base e il lavoro con i documenti d'ufficio, ma dall'altro il suo costo era inizialmente paragonabile al MacBook Pro di base. Quando il MacBook Air con display Retina è stato messo in vendita, il modello da 12 pollici ha semplicemente smesso di essere acquistato, nessuno ne aveva bisogno. Inoltre, d'altra parte, il MacBook ha sostituito l'iPad Pro da 12,9 pollici, che Apple sta attivamente promuovendo come alternativa ai laptop. Con il rilascio di iPadOS, il tablet diventerà ancora più funzionale e paragonabile al MacBook, e penso che questo abbia influito anche sul suo abbandono.

Questo computer era originariamente una decisione controversa, in primo luogo, a causa dell'unica porta USB-C e, in secondo luogo, a causa della mancanza di un sistema di raffreddamento attivo, che https://cars45.com/listing/ford/freestar/2007 https://cars45.com/listing/ford/freestar/2007 donato per taglia. Da un lato, le modeste prestazioni del dispositivo erano sufficienti per le attività di base e il lavoro con i documenti d'ufficio, ma dall'altro il suo costo era inizialmente paragonabile al MacBook Pro di base. Quando il MacBook Air con display Retina è stato messo in vendita, il modello da 12 pollici ha semplicemente smesso di essere acquistato, nessuno ne aveva bisogno. Inoltre, d'altra parte, il MacBook ha sostituito l'iPad Pro da 12,9 pollici, che Apple sta attivamente promuovendo come alternativa ai laptop. Con il rilascio di iPadOS, il tablet diventerà ancora più capace e paragonabile al MacBook, e penso che questo abbia avuto un impatto anche sul suo abbandono.

Ma mi sembra che il MacBook non sia stato completamente ridotto e lo vedremo ancora nei prossimi due anni basato su un processore ARM. All'inizio della sua esistenza, il MacBook è diventato un banco di prova per la nuova tastiera (mal testata, sì), il concetto di 1 porta e il raffreddamento passivo. In futuro, potrebbe iniziare a testare l'architettura ARM e alcune altre funzionalità fondamentalmente nuove, deliziando contemporaneamente un piccolo pubblico di coloro che hanno bisogno di un laptop ultracompatto, anche se con compromessi in termini di prestazioni.

Il mio punto di vista è indirettamente confermato dal fatto che uno dei principali ingegneri ARM, Mike Filippo, si è trasferito in Apple a maggio. Il mercato sta seriamente parlando del fatto che è arrivato a creare chipset ARM proprietari per laptop e i primi frutti del suo lavoro potrebbero apparire nei dispositivi del 2020. E il MacBook sembra il debuttante più logico in questa categoria di prodotti.

Conclusione

Questo elenco di fatti piuttosto curioso ha segnato l'annuncio di due modelli più giovani di MacBook. Alcuni di essi possono essere scritti come positivi, ad esempio un nuovo firmware e una linea più logica in generale. Ma ci sono anche abbastanza punti negativi, come un aumento del "prezzo di ingresso" e le restanti tastiere problematiche.

Cosa ne pensi? Vale la pena dare un'occhiata più da vicino ai nuovi prodotti o è meglio cercare le opzioni "uccise" mentre sono ancora rimaste?