it opay

Beeline: fascia premium

Buone notizie: Beeline ha deciso di porre fine a un progetto molto controverso con "siti premium" e una fatturazione del traffico GPRS speciale. Sicuramente la decisione non è stata facile, ma è stata comunque presa. Spero che anche noi abbiamo dato il nostro modesto contributo a questa santa causa, sebbene la coincidenza della cancellazione di questa disgrazia con la celebrazione della Pasqua sia probabilmente casuale.

Ufficiale

Chiarimenti ufficiali ricevuti dal servizio stampa Beeline in risposta a una richiesta di conferma o smentita delle informazioni sull'annullamento della fatturazione dei premi dal 25 aprile 2011:

"Beeline" ha deciso di chiudere il Traffic Sharing Partner Program dal 25 aprile 2011

Il prodotto "Servizi con fatturazione del traffico premium" è stato lanciato nell'ottobre 2008, il suo obiettivo era semplificare l'utilizzo dei siti di contenuti: non era più necessario inviare SMS a pagamento, il costo dei contenuti era compreso nel traffico. La decisione di chiudere il Prodotto è dettata dai nostri obiettivi: fornire un uso comprensibile, trasparente ed economico dei Servizi.

Purtroppo, i siti con tariffe di traffico premium si sono rivelati tra gli outsider in termini di trasparenza e prevedibilità. Nonostante si informassero sul costo del traffico su ogni pagina del sito con tariffe maggiorate, gli abbonati non sempre capivano quanto e per quanto avrebbero pagato (usando Vibratore Gs da siti premium per gli abbonati non era sempre prevedibile, perché i partner non pubblicavano sempre informazioni sul costo dei servizi in modo chiaro e chiaro. E, soprattutto, non potevano indovina in anticipo quanto pagherebbero scaricando questo o quel video musicale o gioco. Ora gli abbonati pagheranno il traffico esclusivamente in base al loro piano tariffario.

Sfondo

Per quanto mi ricordo, i loro "Servizi con fatturazione del traffico premium" in Beeline erano stati precedentemente testati su reti regionali. Pertanto, abbiamo affrontato da vicino questo problema solo all'inizio di settembre 2009, quando questo servizio è stato ufficialmente annunciato dall'operatore MTS nella regione di Mosca. Un paio di citazioni dalla nostra pubblicazione del 4 settembre 2009:

"Come sempre, [ha introdotto la fatturazione premium] esclusivamente" per comodità degli abbonati ". Per non affaticare le persone inviando SMS di contenuto a numeri brevi, vai sul sito e scarica tutta la ricchezza di contenuti per te facilmente e gratuitamente. Paga solo traffico a quattro volte [come si è scoperto, dieci volte] il prezzo. Uno schema simile di fatturazione "speciale" è stato recentemente implementato in alcune reti regionali Beeline, quelli colti per ignoranza hanno fatto un grande scandalo nei forum. Quello che più mi preoccupa di questa notizia è la dicitura “contenuto di infotainment”. Una cosa è avere tutti i tipi di melodie da gattino su siti speciali e un'altra è il "contenuto informativo". Il concetto è immensamente estensibile; qualsiasi pagina Web rientra in questa definizione. Se si arriva a questo, la risorsa porno può essere considerata un manuale di anatomia.

. aspetta e vedi. Speriamo che gli avvisi sui prezzi speciali vengano pubblicati in un posto di rilievo e non come nelle pubblicità TV per SMS di contenuto. In cui c'è un'enorme cifra "10 rubli" su mezzo schermo e, in fondo, una piccola nota con una riga continua sul "pagamento per 30 unità di contenuto". E resta ancora aperta la questione di seguire un collegamento diretto a una delle pagine di tali risorse. Anche se promettono di mettere in guardia su ogni pagina, ma lo faranno? E con tali collegamenti, man mano che il nuovo business si sviluppa, suppongo che l'intera Internet verrà spammata. In generale, non è una buona tendenza."

Il presupposto espresso "cattiva tendenza" alla fine si è avverato in piena misura, chi ne dubiterebbe.

Come funziona

"Funziona" nel modo in cui doveva iniziare a funzionare. Indubbiamente ci sono siti "legislativi" con tariffe premium, nelle pagine di queste risorse ci sono tutte le avvertenze previste, e le risorse stesse sono presenti negli elenchi dei siti "premium". E non mi impegnerò nemmeno a sostenere che tutto questo esiste solo per mascherare il business “reale”, molto più grande, sul traffico premium. Qui, in generale, è difficile affermare qualcosa, poiché è molto difficile prendere per mano i truffatori. Nel settore criminale e quasi criminale, gli identificatori di "partner di contenuti" sporgono come orecchie di coniglio sugli SMS di contenuto, eppure ci sono così tanti truffatori che a volte si strappano pezzi di torta dalla bocca dell'altro. Le truffe sul traffico premium richiedono probabilmente un po' più di tempo, ma il tasso di impunità è molte volte più alto.

Solo alcuni degli esempi più sorprendenti di quelli di cui abbiamo scritto. Collegamenti diretti in "MMS-congratulazioni" a minuscole immagini, gonfiate artificialmente a volumi giganteschi e posizionate su siti con tariffe premium. Striscioni sparsi su Internet, "risucchiando" una modesta decina di rubli da ogni visitatore. Posizionamento di collegamenti a immagini, melodie "premium" e altri contenuti su siti apparentemente innocui che non sono inclusi negli elenchi ufficiali di risorse con classificazione premium.

Nella collezione - un'epidemia di "souvenir musicali" che preleva 200-300 rubli da ogni fortunato destinatario, ecc. In generale, il modello della "fatturazione premium" ha dimostrato la sua fattibilità e la sua applicabilità pratica nell'importante attività di mungere i contenuti di milioni di utenti ignari di telefoni cellulari e normali computer collegati alla rete tramite modem.

Il genio è stato fatto uscire dalla bottiglia con poca attenzione alla creazione di efficaci strumenti di controllo e contenimento. E di che tipo di gestione si può parlare se i ladri di talento, per definizione, sono sempre un passo avanti rispetto a chi cerca di catturarli? Per caso inciampato in un altro "capolavoro dell'alta tecnologia", guarda lo screenshot qui sopra. Su un sito del tutto decente e, direi, conservatore, il collegamento alla notizia calda si è misteriosamente diviso in due: gli utenti di computer che seguono il collegamento dell'annuncio hanno letto le notizie che stavano cercando e i proprietari di dispositivi mobili sono stati reindirizzati a un porno sito con un video “gratuito” al posto della versione pda del sito. Mezza giornata dopo, l'effetto meraviglioso scomparve così impercettibilmente come sembrava. Controllo, dici? Bene, bene.

Prospettive

Qui possiamo solo speculare. Beeline ha abbandonato il dubbio esperimento, che è buono e positivo. C'è speranza che nella mutata situazione, MegaFon non venga coinvolto in questa faccenda, nonostante fosse allo studio un progetto di qualcosa di simile. E lì, vedete, MTS penserà al fatto che la presenza di un “campo minato” di fatturazione premium può influire negativamente sulla dinamica di crescita del numero di utenti Internet mobile.

D'altra parte, gli operatori hanno investito molto nella creazione di "hotspot" di traffico GPRS gratuito per i propri abbonati. È chiaro che eventuali clic sui link, visualizzazione di foto e azioni simili degli utenti verranno addebitati come di consueto, stimolando i consumi a pagamento. Ma è anche chiaro che tali "zone libere" servivano da contrappeso e da buona giustificazione per l'esistenza di risorse "premium". Come si svilupperanno (e si svilupperanno) tali progetti sullo sfondo del rifiuto della tariffazione dei premi? Vediamo.

D'altra parte, gli operatori vogliono, possono e devono fare soldi con i contenuti. Non è previsto un aumento significativo del consumo di servizi vocali e non sarai soddisfatto di un Internet mobile come "tubo" per la trasmissione dei dati. Anche un esercito di migliaia di "partner" ladri di fornitori di contenuti non vorrà rimanere inattivo. Hanno interrotto l'ossigeno qui: correranno a frotte dal fornitore di contenuti che lascerà andare le redini o elaborerà nuovi schemi.

Finora, stiamo assistendo a un festoso aggravamento della frode dei contenuti sotto forma di un forte aumento della diffusione del "buon vecchio" Trojan che invia SMS a numeri brevi. Ma difficilmente questo durerà a lungo, un ritorno al noto e già screditato schema non è molto promettente dal punto di vista finanziario. Quindi, qualcosa di nuovo sta arrivando, stiamo aspettando, signore.

Beeline: fascia premium

Buone notizie: Beeline ha deciso di porre fine a un progetto molto controverso con "siti premium" e una fatturazione del traffico GPRS speciale. Sicuramente la decisione non è stata facile, ma è stata comunque presa. Spero che anche noi abbiamo dato il nostro modesto contributo a questa santa causa, sebbene la coincidenza della cancellazione di questa disgrazia con la celebrazione della Pasqua sia probabilmente casuale.

Ufficiale

Chiarimenti ufficiali ricevuti dal servizio stampa Beeline in risposta a una richiesta di conferma o smentita delle informazioni sull'annullamento della fatturazione dei premi dal 25 aprile 2011:

"Beeline" ha deciso di chiudere il Traffic Sharing Partner Program dal 25 aprile 2011

Il prodotto "Servizi con fatturazione del traffico premium" è stato lanciato nell'ottobre 2008, il suo obiettivo era semplificare l'utilizzo dei siti di contenuti: non era più necessario inviare SMS a pagamento, il costo dei contenuti era compreso nel traffico. La decisione di chiudere il Prodotto è dettata dai nostri obiettivi: fornire un uso comprensibile, trasparente ed economico dei Servizi.

Purtroppo, i siti con tariffe di traffico premium si sono rivelati tra gli outsider in termini di trasparenza e prevedibilità. Nonostante si informassero sul costo del traffico su ogni pagina del sito con tariffe maggiorate, gli abbonati non sempre capivano quanto e per quanto avrebbero pagato (usando Vibratore Gs da siti premium per gli abbonati non era sempre prevedibile, perché i partner non pubblicavano sempre informazioni sul costo dei servizi in modo chiaro e chiaro. E, soprattutto, non potevano indovina in anticipo quanto pagherebbero scaricando questo o quel video musicale o gioco. Ora gli abbonati pagheranno il traffico esclusivamente in base al loro piano tariffario.

Sfondo

Per quanto mi ricordo, i loro "Servizi con fatturazione del traffico premium" in Beeline erano stati precedentemente testati su reti regionali. Pertanto, abbiamo affrontato da vicino questo problema solo all'inizio di settembre 2009, quando questo servizio è stato ufficialmente annunciato dall'operatore MTS nella regione di Mosca. Un paio di citazioni dalla nostra pubblicazione del 4 settembre 2009:

"Come sempre, [ha introdotto la fatturazione premium] esclusivamente" per comodità degli abbonati ". Per non affaticare le persone inviando SMS di contenuto a numeri brevi, vai sul sito e scarica tutta la ricchezza di contenuti per te facilmente e gratuitamente. Paga solo traffico a quattro volte [come si è scoperto, dieci volte] il prezzo. Uno schema simile di fatturazione "speciale" è stato recentemente implementato in alcune reti regionali Beeline, quelli colti per ignoranza hanno fatto un grande scandalo nei forum. Quello che più mi preoccupa di questa notizia è la dicitura “contenuto di infotainment”. Una cosa è avere tutti i tipi di melodie da gattino su siti speciali e un'altra è il "contenuto informativo". Il concetto è immensamente estensibile; qualsiasi pagina Web rientra in questa definizione. Se si arriva a questo, la risorsa porno può essere considerata un manuale di anatomia.

. aspetta e vedi. Speriamo che gli avvisi sui prezzi speciali vengano pubblicati in un posto di rilievo e non come nelle pubblicità TV per SMS di contenuto. In cui c'è un'enorme cifra "10 rubli" su mezzo schermo e, in fondo, una piccola nota con una riga continua sul "pagamento per 30 unità di contenuto". E resta ancora aperta la questione di seguire un collegamento diretto a una delle pagine di tali risorse. Anche se promettono di mettere in guardia su ogni pagina, ma lo faranno? E con tali collegamenti, man mano che il nuovo business si sviluppa, suppongo che l'intera Internet verrà spammata. In generale, non è una buona tendenza."

Il presupposto espresso "cattiva tendenza" alla fine si è avverato in piena misura, chi ne dubiterebbe.

Come funziona

"Funziona" nel modo in cui doveva iniziare a funzionare. Indubbiamente ci sono siti "legislativi" con tariffe premium, nelle pagine di queste risorse ci sono tutte le avvertenze previste, e le risorse stesse sono presenti negli elenchi dei siti "premium". E non mi impegnerò nemmeno a sostenere che tutto questo esiste solo per mascherare il business “reale”, molto più grande, sul traffico premium. In genere è difficile affermare qualcosa qui, poiché è molto difficile prendere per mano i truffatori. Nel settore criminale e quasi criminale, gli identificatori di "partner di contenuti" sporgono come orecchie di coniglio sugli SMS di contenuto, eppure ci sono così tanti truffatori che a volte si strappano pezzi di torta dalla bocca dell'altro. Le truffe sul traffico premium richiedono probabilmente un po' più di tempo, ma il livello di impunità è molte volte più alto.

Solo alcuni degli esempi più sorprendenti di quelli di cui abbiamo scritto. Collegamenti diretti in "MMS-congratulazioni" a minuscole immagini, gonfiate artificialmente a volumi giganteschi e posizionate su siti con tariffe premium. Striscioni sparsi su Internet, "risucchiando" una modesta decina di rubli da ogni visitatore. Posizionamento di collegamenti a immagini, melodie "premium" e altri contenuti su siti apparentemente innocui che non sono inclusi negli elenchi ufficiali di risorse con classificazione premium.

Nella collezione - un'epidemia di "souvenir musicali" che preleva 200-300 rubli da ogni fortunato destinatario, ecc. In generale, il modello della "fatturazione premium" ha dimostrato la sua fattibilità e la sua applicabilità pratica nell'importante attività di mungere i contenuti di milioni di utenti ignari di telefoni cellulari e normali computer collegati alla rete tramite modem.

Il genio è stato fatto uscire dalla bottiglia con poca attenzione alla creazione di efficaci strumenti di controllo e contenimento. E di che tipo di gestione si può parlare se i ladri di talento, per definizione, sono sempre un passo avanti rispetto a chi cerca di catturarli? Per caso inciampato in un altro "capolavoro dell'alta tecnologia", guarda lo screenshot qui sopra. Su un sito del tutto decente e, direi, conservatore, il collegamento alla notizia calda si è misteriosamente diviso in due: gli utenti di computer che seguono il collegamento dell'annuncio hanno letto le notizie che stavano cercando e i proprietari di dispositivi mobili sono stati reindirizzati a un porno sito con un video “gratuito” al posto della versione pda del sito. Mezza giornata dopo, l'effetto meraviglioso scomparve così impercettibilmente come sembrava. Controllo, dici? Bene, bene.

Prospettive

Qui possiamo solo speculare. Beeline ha abbandonato il dubbio esperimento, che è buono e positivo. C'è speranza che nella mutata situazione, MegaFon non venga coinvolto in questa faccenda, nonostante fosse allo studio un progetto di qualcosa di simile. E lì, vedi, MTS penserà al fatto che la presenza di un "campo minato" di fatturazione premium può influire negativamente sulla dinamica di crescita del numero di utenti Internet mobile.

D'altra parte, gli operatori hanno investito molto nella creazione di "hotspot" di traffico GPRS gratuito per i propri abbonati. È chiaro che eventuali clic sui link, visualizzazione di foto e azioni simili degli utenti verranno addebitati come di consueto, stimolando i consumi a pagamento. Ma è anche chiaro che tali "zone libere" servivano da contrappeso e da buona giustificazione per l'esistenza di risorse "premium". Come si svilupperanno (e si svilupperanno) tali progetti sullo sfondo del rifiuto della fatturazione dei premi? Vediamo.

D'altra parte, gli operatori vogliono, possono e devono fare soldi con i contenuti. Non è previsto un aumento significativo del consumo di servizi vocali e non sarai soddisfatto di un Internet mobile come "tubo" per la trasmissione dei dati. Anche un esercito di migliaia di "partner" ladri di fornitori di contenuti non vorrà rimanere inattivo. Hanno interrotto l'ossigeno qui: correranno a frotte dal fornitore di contenuti che lascerà andare le redini o elaborerà nuovi schemi.

Finora, stiamo assistendo a un festoso aggravamento della frode dei contenuti sotto forma di un forte aumento della diffusione del "buon vecchio" Trojan che invia SMS a numeri brevi. Ma difficilmente questo durerà a lungo, un ritorno al noto e già screditato schema non è molto promettente dal punto di vista finanziario. Quindi, qualcosa di nuovo sta arrivando, stiamo aspettando, signore.

Beeline: fascia premium

Buone notizie: Beeline ha deciso di porre fine a un progetto molto controverso con "siti premium" e una fatturazione del traffico GPRS speciale. Sicuramente la decisione non è stata facile, ma è stata comunque presa. Spero che anche noi abbiamo dato il nostro modesto contributo a questa santa causa, sebbene la coincidenza della cancellazione di questa disgrazia con la celebrazione della Pasqua sia probabilmente casuale.

Ufficiale

Chiarimenti ufficiali ricevuti dal servizio stampa Beeline in risposta a una richiesta di conferma o smentita delle informazioni sull'annullamento della fatturazione dei premi dal 25 aprile 2011:

"Beeline" ha deciso di chiudere il Traffic Sharing Partner Program dal 25 aprile 2011

Il prodotto "Servizi con fatturazione del traffico premium" è stato lanciato nell'ottobre 2008, il suo obiettivo era semplificare l'utilizzo dei siti di contenuti: non era più necessario inviare SMS a pagamento, il costo dei contenuti era compreso nel traffico. La decisione di chiudere il Prodotto è dettata dai nostri obiettivi: fornire un uso comprensibile, trasparente ed economico dei Servizi.

Purtroppo, i siti con tariffe di traffico premium si sono rivelati tra gli outsider in termini di trasparenza e prevedibilità. Nonostante si informassero sul costo del traffico su ogni pagina del sito con tariffe maggiorate, gli abbonati non sempre capivano quanto e per quanto avrebbero pagato (usando Vibratore Gs da siti premium per gli abbonati non era sempre prevedibile, perché i partner non pubblicavano sempre informazioni sul costo dei servizi in modo chiaro e chiaro. E, soprattutto, non potevano indovina in anticipo quanto pagherebbero scaricando questo o quel video musicale o gioco. Ora gli abbonati pagheranno il traffico esclusivamente in base al loro piano tariffario.

Sfondo

Per quanto mi ricordo, i loro "Servizi con fatturazione del traffico premium" in Beeline erano stati precedentemente testati su reti regionali. Pertanto, abbiamo affrontato da vicino questo problema solo all'inizio di settembre 2009, quando questo servizio è stato ufficialmente annunciato dall'operatore MTS nella regione di Mosca. Un paio di citazioni dalla nostra pubblicazione del 4 settembre 2009:

"Come sempre, [ha introdotto la fatturazione premium] esclusivamente" per comodità degli abbonati ". Per non affaticare le persone inviando SMS di contenuto a numeri brevi, vai sul sito e scarica tutta la ricchezza di contenuti per te facilmente e gratuitamente. Paga solo traffico a quattro volte [come si è scoperto, dieci volte] il prezzo. Uno schema simile di fatturazione "speciale" è stato recentemente implementato in alcune reti regionali Beeline, quelli colti per ignoranza hanno fatto un grande scandalo nei forum. Quello che più mi preoccupa di questa notizia è la dicitura “contenuto di infotainment”. Una cosa è avere tutti i tipi di melodie da gattino su siti speciali e un'altra è il "contenuto informativo". Il concetto è immensamente estensibile; qualsiasi pagina Web rientra in questa definizione. Se si arriva a questo, la risorsa porno può essere considerata un manuale di anatomia.

. aspetta e vedi. Speriamo che gli avvisi sui prezzi speciali vengano pubblicati in un posto di rilievo e non come nelle pubblicità TV per SMS di contenuto. In cui c'è un'enorme cifra "10 rubli" su mezzo schermo e, in fondo, una piccola nota con una riga continua sul "pagamento per 30 unità di contenuto". E resta ancora aperta la questione di seguire un collegamento diretto a una delle pagine di tali risorse. Anche se promettono di mettere in guardia su ogni pagina, ma lo faranno? E con tali collegamenti, man mano che il nuovo business si sviluppa, suppongo che l'intera Internet verrà spammata. In generale, non è una buona tendenza."

Il presupposto espresso "cattiva tendenza" alla fine si è avverato in piena misura, chi ne dubiterebbe.

Come funziona

"Funziona" nel modo in cui doveva iniziare a funzionare. Indubbiamente ci sono siti "legislativi" con tariffe premium, nelle pagine di queste risorse ci sono tutte le avvertenze previste, e le risorse stesse sono presenti negli elenchi dei siti "premium". E non mi impegnerò nemmeno a sostenere che tutto questo esiste solo per mascherare il business “reale”, molto più grande, sul traffico premium. Qui, in generale, è difficile affermare qualcosa, poiché è molto difficile prendere per mano i truffatori. Nel settore criminale e quasi criminale, gli identificatori di "partner di contenuti" sporgono come orecchie di coniglio sugli SMS di contenuto, eppure ci sono così tanti truffatori che a volte si strappano pezzi di torta dalla bocca dell'altro. Le truffe sul traffico premium richiedono probabilmente un po' più di tempo, ma il tasso di impunità è molte volte più alto.

Solo alcuni degli esempi più sorprendenti di quelli di cui abbiamo scritto. Collegamenti diretti in "MMS-congratulazioni" a minuscole immagini, gonfiate artificialmente a volumi giganteschi e posizionate su siti con tariffe premium. Striscioni sparsi su Internet, "risucchiando" una modesta decina di rubli da ogni visitatore. Posizionamento di collegamenti a immagini, melodie "premium" e altri contenuti su siti apparentemente innocui che non sono inclusi negli elenchi ufficiali di risorse con classificazione premium.

Nella collezione - un'epidemia di "souvenir musicali" che preleva 200-300 rubli da ogni fortunato destinatario, ecc. In generale, il modello della "fatturazione premium" ha dimostrato la sua fattibilità e la sua applicabilità pratica nell'importante attività di mungere i contenuti di milioni di utenti ignari di telefoni cellulari e normali computer collegati alla rete tramite modem.

Il genio è stato fatto uscire dalla bottiglia con poca attenzione alla creazione di efficaci strumenti di controllo e contenimento. E di che tipo di gestione si può parlare se i ladri di talento, per definizione, sono sempre un passo avanti rispetto a chi cerca di catturarli? Per caso inciampato in un altro "capolavoro dell'alta tecnologia", guarda lo screenshot qui sopra. Su un sito del tutto decente e, direi, conservatore, il collegamento alla notizia calda si è misteriosamente diviso in due: gli utenti di computer che seguono il collegamento dell'annuncio hanno letto le notizie che stavano cercando e i proprietari di dispositivi mobili sono stati reindirizzati a un porno sito con un video “gratuito” al posto della versione pda del sito. Mezza giornata dopo, l'effetto meraviglioso scomparve così impercettibilmente come sembrava. Controllo, dici? Bene, bene.

Prospettive

Qui possiamo solo speculare. Beeline ha abbandonato il dubbio esperimento, che è buono e positivo. C'è speranza che nella mutata situazione, MegaFon non venga coinvolto in questa faccenda, nonostante fosse allo studio un progetto di qualcosa di simile. E lì, vedete, MTS penserà al fatto che la presenza di un “campo minato” di fatturazione premium può influire negativamente sulla dinamica di crescita del numero di utenti Internet mobile.

D'altra parte, gli operatori hanno investito molto nella creazione di "hotspot" di traffico GPRS gratuito per i propri abbonati. È chiaro che eventuali clic sui link, visualizzazione di foto e azioni simili degli utenti verranno addebitati come di consueto, stimolando i consumi a pagamento. Ma è anche chiaro che tali "zone libere" servivano da contrappeso e da buona giustificazione per l'esistenza di risorse "premium". Come si svilupperanno (e si svilupperanno) tali progetti sullo sfondo del rifiuto della fatturazione dei premi? Vediamo.

D'altra parte, gli operatori vogliono, possono e devono fare soldi con i contenuti. Non è previsto un aumento significativo del consumo di servizi vocali e non sarai soddisfatto di un Internet mobile come "tubo" per la trasmissione dei dati. Anche un esercito di migliaia di "partner" ladri di fornitori di contenuti non vorrà rimanere inattivo. Hanno interrotto l'ossigeno qui: correranno a frotte dal fornitore di contenuti che lascerà andare le redini o elaborerà nuovi schemi.

Finora, stiamo assistendo a un festoso aggravamento della frode dei contenuti sotto forma di un forte aumento della diffusione del "buon vecchio" Trojan che invia SMS a numeri brevi. Ma difficilmente questo durerà a lungo, un ritorno al noto e già screditato schema non è molto promettente dal punto di vista finanziario. Quindi, qualcosa di nuovo sta arrivando, stiamo aspettando, signore.

Beeline: fascia premium

Buone notizie: Beeline ha deciso di porre fine a un progetto molto controverso con "siti premium" e una fatturazione del traffico GPRS speciale. Sicuramente la decisione non è stata facile, ma è stata comunque presa. Spero che anche noi abbiamo dato il nostro modesto contributo a questa santa causa, sebbene la coincidenza della cancellazione di questa disgrazia con la celebrazione della Pasqua sia probabilmente casuale.

Ufficiale

Chiarimenti ufficiali ricevuti dal servizio stampa Beeline in risposta a una richiesta di conferma o smentita delle informazioni sull'annullamento della fatturazione dei premi dal 25 aprile 2011:

"Beeline" ha deciso di chiudere il Traffic Sharing Partner Program dal 25 aprile 2011

Il prodotto "Servizi con fatturazione del traffico premium" è stato lanciato nell'ottobre 2008, il suo obiettivo era semplificare l'utilizzo dei siti di contenuti: non era più necessario inviare SMS a pagamento, il costo dei contenuti era compreso nel traffico. La decisione di chiudere il Prodotto è dettata dai nostri obiettivi: fornire un uso comprensibile, trasparente ed economico dei Servizi.

Purtroppo, i siti con tariffe di traffico premium si sono rivelati tra gli outsider in termini di trasparenza e prevedibilità. Nonostante le informazioni sul costo del traffico su ciascuna pagina del sito con tariffe maggiorate, gli abbonati non sempre capivano quanto e per cosa avrebbero pagato (l'uso dei siti premium di Gs Vibrator per gli abbonati non era sempre prevedibile, perché i partner non sempre pubblicare informazioni sul costo dei servizi in modo chiaro e chiaro. E, soprattutto, non potevano prevedere in anticipo quanto avrebbero pagato scaricando questo o quel video musicale o gioco. Ora gli abbonati pagheranno il traffico esclusivamente in base al loro piano tariffario.

Sfortunatamente, i siti con tariffe di traffico premium si sono rivelati tra gli outsider in termini di trasparenza e prevedibilità. Nonostante si informassero sul costo del traffico in ogni pagina del sito con tariffazione maggiorata, gli abbonati non sempre capivano quanto e per quanto avrebbero pagato (usa Vibratore G-s Vibratori di G i siti premium per gli abbonati non erano sempre prevedibili, perché i partner non pubblicavano sempre informazioni sul costo dei servizi in modo chiaro e chiaro. E, soprattutto, non potevano indovinare in anticipo quanto avrebbero pagato scaricando questo o quel video musicale o gioco. Ora gli abbonati pagheranno il traffico esclusivamente in base al loro piano tariffario”.

Sfondo

Per quanto mi ricordo, i loro "Servizi con fatturazione del traffico premium" in Beeline erano stati precedentemente testati nelle reti regionali. Pertanto, abbiamo affrontato da vicino questo problema solo all'inizio di settembre 2009, quando questo servizio è stato ufficialmente annunciato dall'operatore MTS nella regione di Mosca. Un paio di citazioni dalla nostra pubblicazione del 4 settembre 2009:

"Come sempre, [ha introdotto la fatturazione premium] esclusivamente" per comodità degli abbonati ". Per non affaticare le persone inviando SMS di contenuto a numeri brevi, vai sul sito e scarica tutta la ricchezza di contenuti per te facilmente e gratuitamente. Paga solo traffico a quattro volte [come si è scoperto, dieci volte] il prezzo. Uno schema simile di fatturazione "speciale" è stato recentemente implementato in alcune reti regionali Beeline, quelli colti per ignoranza hanno fatto un grande scandalo nei forum. Quello che più mi preoccupa di questa notizia è la dicitura “contenuto di infotainment”. Una cosa è avere tutti i tipi di melodie da gattino su siti speciali e un'altra è il "contenuto informativo". Il concetto è immensamente estensibile; qualsiasi pagina Web rientra in questa definizione. Se si arriva a questo, allora la risorsa porno può essere considerata un manuale di anatomia.

. aspetta e vedi. Speriamo che gli avvisi sui prezzi speciali vengano pubblicati in un posto di rilievo e non come nelle pubblicità TV per SMS di contenuto. In cui c'è un'enorme cifra "10 rubli" su mezzo schermo e, in fondo, una piccola nota con una riga continua sul "pagamento per 30 unità di contenuto". E resta ancora aperta la questione di seguire un collegamento diretto a una delle pagine di tali risorse. Anche se promettono di mettere in guardia su ogni pagina, ma lo faranno? E con tali collegamenti, man mano che il nuovo business si sviluppa, suppongo che l'intera Internet verrà spammata. In generale, non è una buona tendenza."

Il presupposto espresso "cattiva tendenza" alla fine si è avverato in piena misura, chi ne dubiterebbe.

Come funziona

"Funziona" nel modo in cui doveva iniziare a funzionare. Indubbiamente ci sono siti "legislativi" con tariffe premium, nelle pagine di queste risorse ci sono tutte le avvertenze previste, e le risorse stesse sono presenti negli elenchi dei siti "premium". E non mi impegnerò nemmeno a sostenere che tutto questo esiste solo per mascherare il business “reale”, molto più grande, sul traffico premium. In genere è difficile affermare qualcosa qui, poiché è molto difficile prendere per mano i truffatori. Nel settore criminale e quasi criminale, gli identificatori di "partner di contenuti" sporgono come orecchie di coniglio sugli SMS di contenuto, eppure ci sono così tanti truffatori che a volte si strappano pezzi di torta dalla bocca dell'altro. Le truffe sul traffico premium richiedono probabilmente un po' più di tempo, ma il livello di impunità è molte volte più alto.

Solo alcuni degli esempi più sorprendenti di quelli di cui abbiamo scritto. Collegamenti diretti in "MMS-congratulazioni" a minuscole immagini, gonfiate artificialmente a volumi giganteschi e posizionate su siti con tariffe premium. Striscioni sparsi su Internet, "risucchiando" una modesta decina di rubli da ogni visitatore. Posizionamento di collegamenti a immagini, melodie "premium" e altri contenuti su siti apparentemente innocui che non sono inclusi negli elenchi ufficiali di risorse con classificazione premium.

Nella collezione - un'epidemia di "souvenir musicali" che preleva 200-300 rubli da ogni fortunato destinatario, ecc. In generale, il modello della "fatturazione premium" ha dimostrato la sua fattibilità e la sua applicabilità pratica nell'importante attività di mungere i contenuti di milioni di utenti ignari di telefoni cellulari e normali computer collegati alla rete tramite modem.

Il genio è stato fatto uscire dalla bottiglia con poca attenzione alla creazione di efficaci strumenti di controllo e contenimento. E di che tipo di gestione si può parlare se i ladri di talento, per definizione, sono sempre un passo avanti rispetto a chi cerca di catturarli? Per caso inciampato in un altro "capolavoro dell'alta tecnologia", guarda lo screenshot qui sopra. Su un sito del tutto decente e, direi, conservatore, il collegamento alla notizia calda si è misteriosamente diviso in due: gli utenti di computer che seguono il collegamento dell'annuncio hanno letto le notizie che stavano cercando e i proprietari di dispositivi mobili sono stati reindirizzati a un porno sito con un video “gratuito” al posto della versione pda del sito. Mezza giornata dopo, l'effetto meraviglioso scomparve così impercettibilmente come sembrava. Controllo, dici? Bene, bene.

Prospettive

Qui possiamo solo speculare. Beeline ha abbandonato il dubbio esperimento, che è buono e positivo. C'è speranza che nella mutata situazione, MegaFon non venga coinvolto in questa faccenda, nonostante fosse allo studio un progetto di qualcosa di simile. E lì, vedete, MTS penserà al fatto che la presenza di un “campo minato” di fatturazione premium può influire negativamente sulla dinamica di crescita del numero di utenti Internet mobile.

D'altra parte, gli operatori hanno investito molto nella creazione di "hotspot" di traffico GPRS gratuito per i propri abbonati. È chiaro che eventuali clic sui link, visualizzazione di foto e azioni simili degli utenti verranno addebitati come di consueto, stimolando i consumi a pagamento. Ma è anche chiaro che tali "zone libere" servivano da contrappeso e da buona giustificazione per l'esistenza di risorse "premium". Come si svilupperanno (e si svilupperanno) tali progetti sullo sfondo del rifiuto della tariffazione dei premi? Vediamo.

D'altra parte, gli operatori vogliono, possono e devono fare soldi con i contenuti. Non è previsto un aumento significativo del consumo di servizi vocali e non sarai soddisfatto di un Internet mobile come "tubo" per la trasmissione dei dati. Anche un esercito di migliaia di "partner" ladri di fornitori di contenuti non vorrà rimanere inattivo. Hanno interrotto l'ossigeno qui: correranno a frotte dal fornitore di contenuti che lascerà andare le redini o elaborerà nuovi schemi.

Finora, stiamo assistendo a un festoso aggravamento della frode dei contenuti sotto forma di un forte aumento della diffusione del "buon vecchio" Trojan che invia SMS a numeri brevi. Ma difficilmente questo durerà a lungo, un ritorno al noto e già screditato schema non è molto promettente dal punto di vista finanziario. Quindi, qualcosa di nuovo sta arrivando, stiamo aspettando, signore.