it opay

Spillikins №338. MegaFon vs WhatsApp, mancata neutralità tecnologica

La scorsa settimana su "Spikers" ci siamo soffermati nel dettaglio sui futuri prodotti Samsung, in particolare sull'S6 EDGE+, le cui foto sono apparse in rete. Il 12 agosto questo modello sarà mostrato a New York, da lì leggerete il nostro reportage. Le voci dicono che verrà mostrato anche il Note 5, ma non abbiamo tali informazioni, fino a quando l'annuncio non sarà posticipato, molto probabilmente sarà mostrato all'IFA, come abbiamo discusso.

In breve, voglio menzionare che, a quanto pare, Windows 10 ora installerà gli aggiornamenti di sistema in modo forzato, il consenso dell'utente a questo non è necessario. L'eccezione è riservata agli utenti aziendali o alla versione professionale, puoi leggere di più qui.

Il curioso cavillo di Hugo Barra sul fatto che Xiaomi non stia copiando Apple, e presto tutti copieranno Xiaomi. Vi consiglio di leggere stralci dell'intervista, anche se non viene detto nulla di nuovo. Nel contesto di quanto sta accadendo intorno a Xiaomi, dubito sinceramente che l'azienda riuscirà a rimanere all'apice del successo nei prossimi anni. Ecco l'articolo stesso.

Ma smettila di mordere, è ora di passare ai primi piatti di "Spikins", andiamo.

Contenuto

MegaFon contro WhatsApp, Skype e altri servizi di messaggistica istantanea

Ci sono argomenti eterni nel mondo che entusiasmano gli operatori e, in una certa misura, sono il loro punto dolente. La paura nascosta degli operatori è sempre stata quella di trasformare la propria attività in una "tubazione" per la trasmissione dei dati. Se quindici anni fa erano gli operatori a controllare quali servizi venivano effettuati sulle loro reti, quanto costavano e ricevevano la loro quota di ogni servizio, oggi tutto è cambiato. Qualsiasi persona o azienda può creare il proprio programma/servizio che utilizza le capacità delle reti moderne, come la trasmissione di dati, e diventa disponibile per la maggior parte delle persone. Gli operatori sono frustrati dal cambiamento nel panorama aziendale, stanno perdendo il loro vantaggio e, di conseguenza, anche i loro ricavi stanno calando. Nonostante il fatto che gli operatori debbano essere pionieri del mercato per definizione, a un certo punto sono diventati conservatori.

Ad esempio, MegaFon introduce molti servizi e prova nuove tecnologie più velocemente di altri attori nel mercato russo. Tecnologicamente, l'azienda vede il suo futuro nell'implementazione delle ultime tecnologie, questo è diventato parte della mentalità del management. È tanto più sorprendente quando Ivan Tavrin, CEO di MegaFon, in un'intervista a Rossiya 24 afferma improvvisamente che ci sono condizioni diseguali per l'operatore e vari servizi di messaggistica istantanea che devono essere sottoposti a regolamentazione statale, poiché possono essere utilizzati dai terroristi o spammer. Ho volutamente inasprito le parole di Ivan per riflettere l'essenza della dichiarazione. La reazione della gente comune è prevedibile: vogliono bandire Viber, WhatsApp e altri programmi simili, perché non possono competere con loro e perdere denaro da esso. Vediamo qual è il problema qui e perché i vertici degli operatori incorrono deliberatamente nell'ira della folla.

Per cominciare, la posizione di MegaFon sulla questione della messaggistica istantanea è coerente, più volte ci sono state parole secondo cui Skype rappresenta una minaccia per gli operatori e presumibilmente dovrebbe essere bandito (soggetto a regolamentazione statale). Questo accadeva anche prima dell'arrivo di Ivan Tavrin, gli umori all'interno dell'operatore sono successivi. In effetti, in relazione ai servizi degli operatori, ad esempio SMS, esiste una determinata procedura di certificazione e in Russia rientrano anche nel SORM, che richiede all'operatore di spendere ulteriormente per l'attrezzatura corrispondente. Fino a poco tempo gli SMS, oltre alle chiamate vocali, occupavano il grosso delle entrate degli operatori, oggi gli SMS sono già inferiori in termini di numero di messaggi inviati a WhatsApp (esclusi altri messenger), e la voce inizia a diminuire, poiché le persone usano spesso programmi alternativi, soprattutto nei viaggi. Non è difficile presumere che la situazione che vediamo per gli SMS/MMS si ripeterà con la voce.

Cominciamo a guardare la situazione da lontano: perché gli SMS hanno perso la battaglia contro WhatsApp, il messenger più popolare al mondo? La risposta sta nel fatto che WhatsApp e programmi simili offrono tutte le possibilità di SMS/MMS, sono facilmente integrabili nel telefono e non richiedono particolari conoscenze per l'utilizzo. All'inizio WhatsApp non aveva la consegna garantita dei messaggi (controlli di stato), poi è apparso. La creazione di gruppi per la comunicazione è un altro vantaggio a favore dei moderni messenger. In una certa misura si sono trasformate in chat, la loro proprietà in relazione agli SMS è cambiata. Se per gli SMS pensiamo sempre quanto scrivere, infilare in un messaggio, contare i caratteri, allora con WhatsApp non devi fare i conti con questa meschinità, scrivi e basta. Ora puoi scrivere sia frasi lunghe che brevi. Non ci sono restrizioni, la comunicazione è diventata più naturale. Ma la cosa più importante è che ogni messaggio non viene pagato in alcun modo, sei passato al formato di pagamento dell'abbonamento annuale, che nel caso di WhatsApp costa 33 rubli all'anno. Convenientemente? Parola sbagliata.

Naturalmente, continuiamo a utilizzare gli SMS, ma il numero di tali messaggi nelle nostre comunicazioni è diminuito drasticamente. Ho fatto un semplice conteggio di quanti messaggi WhatsApp ho inviato la scorsa settimana e quanti SMS ho scritto. Puoi indovinare? Quindi ecco il mio punteggio: 1800 messaggi WhatsApp contro 30 SMS. Penso che questo esempio mostri chiaramente come sia cambiata la percezione e l'uso della tecnologia. Inoltre, la penetrazione di WhatsApp è diventata onnipresente.

È possibile bandire WhatsApp o programmi simili, costringere le persone a utilizzare gli SMS? In teoria, qualsiasi cosa nel nostro mondo può essere bandita, ma in pratica vinceranno sempre la migliore tecnologia e il miglior servizio. Posso affermare con sicurezza che WhatsApp è una tecnologia migliore degli SMS tradizionali. E la perdita di denaro da parte degli operatori non cambierà questo fatto. La tecnologia SMS è molto obsoleta ed è giunto il momento di darle una seconda vita, che non è ciò che gli operatori globali volevano. Un tentativo di spremere denaro dagli SMS ha portato alla comparsa di un innovatore che ha fatto esplodere questo mercato, e oggi è troppo tardi per gli operatori per inventare qualcosa, hanno perso il loro vantaggio. Questa è una situazione assolutamente di mercato che non ha sfumature politiche.

Ora è il momento di ricordare cos'è la neutralità tecnologica. Questa, infatti, è la sfida dell'ultimo decennio, quando i maggiori operatori mondiali hanno cercato di non fornire lo stesso accesso non discriminatorio alle proprie reti. Un tipico esempio è stata la storia in Francia, quando la larghezza di banda di YouTube era limitata perché guardare i video creava un carico sulle reti. Allo stesso tempo, gli utenti che hanno provato a guardare il video stavano già pagando per l'accesso alla rete. Era comprensibile il desiderio degli operatori di raccogliere denaro anche dal content provider, volevano guadagnare di più. Ma dal punto di vista del buon senso, questo è troppo: se ci sono già persone che pagano per i loro servizi, non puoi prendere soldi per loro due volte. La neutralità tecnologica garantisce la possibilità di utilizzare le risorse esistenti indipendentemente dalla tecnologia. Ad esempio, una volta che gli operatori ricevono determinate frequenze, possono utilizzarle per tecnologie diverse all'interno di tali frequenze. E altre società, utilizzando la trasmissione dati su reti mobili, possono trasmettere qualsiasi pacchetto di dati: voce, data, video, senza che l'operatore addebiti alcun costo, divisi per tipo. Tutto questo è neutralità tecnologica, e questo è l'unico modo equo in cui funziona il mondo moderno.

Quando Ivan Tavrin dice che MegaFon ha investito centinaia di milioni di dollari nello sviluppo della rete, e oggi altri usano questa infrastruttura, ho sempre una domanda: la stai regalando gratuitamente? La trasmissione dei dati è esattamente lo stesso servizio degli SMS e ciascuno degli operatori addebita denaro per questo. Un'altra cosa è che il successo di WhatsApp è associato a economicità e semplicità, è un servizio di nuova generazione, a differenza degli SMS. E la morte condizionale degli SMS è una questione per il prossimo decennio (voglio riservare che gli SMS saranno presenti sul mercato per molto più tempo, un'altra cosa è che questa tecnologia non avrà più un ruolo speciale). È comprensibile il desiderio degli operatori di aggrapparsi a un segmento di mercato sfuggente e molto redditizio. Calcola tu stesso, il costo di un SMS sulla mia tariffa è di circa 2 rubli e il costo per l'operatore è di circa 10 copechi (la domanda è come calcolare e quali costi tenere in considerazione, puoi aggiungere altre spese, quindi il il costo sarà di 1,5 rubli, ma il costo reale non supera i 10 copechi). L'eccesso di profitto ricevuto dagli operatori su SMS non dà loro la possibilità di rifiutare questo servizio a favore di altri. Il fatto che WhatsApp e altri simili non comunichino con gli operatori, li ignorino, è abbastanza comprensibile. Quale può essere l'oggetto della comunicazione? Gli operatori vogliono ottenere una quota delle loro entrate, ma i messaggeri non vedono alcun motivo per condividerla. E, alla fine, perché dovrebbero farlo?

Secondo me, la lotta degli operatori contro il mondo moderno è destinata a vincere in anticipo. Non è redditizio aggrapparsi al vecchio, i ricavi degli SMS continueranno a diminuire costantemente. È tempo di inventare qualcosa di nuovo su cui puoi fare soldi. E posso aggiungere un'altra cosa: non appena i terroristi e gli spammer vengono ricordati, so immediatamente che le cuciture sono sparite. Ciò significa che le discussioni sono finite e c'è già una discussione emotiva, e non qualcosa di reale.

C'è ancora una grana razionale nell'intervista di Ivan Tavrin. A livello statale è necessario creare un regolamento in base al quale dovrebbero funzionare programmi simili a WhatsApp (archiviazione dei dati, privacy della corrispondenza e così via). Di fatto, per obbligare i creatori di tali servizi a rispettare le leggi vigenti ea garantirne l'attuazione. Questo è comprensibile e nell'interesse di tutti. Ma questo non significa che qualcuno debba limitare tali servizi nell'accesso all'infrastruttura di rete. Questo è sbagliato e ostacola il progresso. Cosa ne pensi? Condividi la tua opinione nei commenti, MegaFon leggerà attentamente le tue opinioni e, spero, trarrà conclusioni.

Telefono musicale Marshall London - parliamo dei prezzi della musica

Oggi qualsiasi azienda può "creare" il proprio smartphone, la ricetta è semplice: prendi una fabbrica cinese, crea il tuo design, aggiungi programmi a tuo gusto e hai un prodotto con il tuo marchio. Non ci sono difficoltà in questo, e questo approccio non è diverso dalla produzione di portafogli in pelle e porta biglietti da visita con i simboli dell'azienda, se esistono, allora perché non può esserci uno smartphone? La questione si basa esclusivamente sulla dimensione del mercato potenziale, che, di regola, risulta essere estremamente piccolo.

Marshall è nota per i suoi amplificatori per chitarra, ma negli ultimi anni ha cercato di diversificare il proprio business con cuffie e altoparlanti wireless. Chiunque tenti di “creare” tali prodotti acquistando disegni di altre persone, creando disegni e confezionando il tutto in scatole con il proprio nome. È diventata una specie di mania, e non il miglior senso. Ora è il turno di uno smartphone a marchio Marshall, che si chiama London ed è pensato per gli amanti del buon suono. In ogni caso, è quello che dicono in azienda e lo accennano in tutti i materiali presenti sul dispositivo.

Diamo un'occhiata al riempimento di questo dispositivo: schermo HD da 4,7 pollici, Snapdragon 410 (4 core, 1,4 GHz), 2 GB di RAM, 16 GB di schede interne e di memoria, fotocamera frontale da 2 megapixel, 8 megapixel videocamera posteriore. Batteria 2500 mAh. All'interno di Android 5.

Ora soffermiamoci sulle capacità musicali di questo dispositivo. Cominciamo con il fatto che viene utilizzato il Wolfson DSP, che è responsabile dell'elaborazione del suono. Sono presenti due uscite per cuffie da 3,5 mm, ovvero puoi ascoltare la stessa musica contemporaneamente. Due altoparlanti stereo. Due microfoni e un sistema di riduzione del rumore durante una chiamata, questa è una soluzione tipica di questa classe su Android. Tra i programmi installati, puoi trovare un'applicazione per mixare tracce, una specie di console DJ (l'ultimo Alcatel IDOL 3 ha un'applicazione simile), un programma per cambiare gli equalizzatori e un lettore di marca che supporta vari formati musicali, inclusi FLAC.

Suona come un jukebox? Temo che le caratteristiche elencate non siano chiaramente sufficienti perché questo dispositivo sia una soluzione così musicale. Inizierò con uno semplice, il telefono non è stato creato da Marshall, ma dal finlandese Creoir, che da noi è noto come lo smartphone Jolla. Questa azienda può essere definita un integratore di sistemi, creando una soluzione personalizzata, le proprie competenze su come costruire relazioni con le fabbriche cinesi, controllare il processo di produzione. Ma non per creare soluzioni musicali. Inoltre, le fabbriche cinesi non sono mai state conosciute per questa abilità. Per tali prodotti, una buona PR è molto importante, ma il costo di sviluppo, a causa della piccola tiratura, va nel dimenticatoio o addirittura al terzo posto. Valutiamo il prodotto in termini di tiratura e costo.

Marshall afferma che sarà in vendita a fine agosto per $ 499 negli Stati Uniti e £ 399 nel Regno Unito. Per le caratteristiche elencate di uno smartphone Android di un produttore sconosciuto, si tratta di un costo molto elevato, il che indica che il volume di produzione è minimo. Supponiamo che la tiratura sia di 5000 pezzi, non ha senso creare uno stampo per un numero inferiore. Il prezzo di uno smartphone con caratteristiche simili sarà di circa $ 120 senza modifiche. Con loro, lo smartphone costerà 150-160 dollari. Aggiungi qui il costo della raffinazione del software, distribuiscilo in batch e il prezzo salirà a $ 190-200. Logistica, tasse e altri costi ci porteranno a un costo per i partner di 350-380 dollari. Il prezzo di scaffale è di $ 499. Il calcolo è molto approssimativo, ma non credo di aver commesso un grosso errore.

Sono sicuro che ci saranno molte recensioni che elogiano la componente musicale di questo dispositivo, ritoccando il fatto che all'interno c'è un chipset abbastanza economico e l'imbottitura corrisponde a telefoni di una fascia di prezzo diversa. Questo è normale, alla fine i giornalisti devono spiegare perché hanno scelto questo dispositivo per la revisione e perché è così buono. Inoltre, i giornalisti sono le stesse vittime delle pubbliche relazioni e del marketing, come tutti gli altri iniziano a "sentire" il suono soprannaturale di cuffie costose o vedono ciò che, in linea di principio, non si può vedere. E difendi fermamente la tua opinione davanti al pubblico.

A priori posso dire che non ci sono tecnologie musicali nel telefono Marshall che i principali produttori non avrebbero, non hanno le proprie soluzioni, vengono utilizzate solo quelle soluzioni conosciute sul mercato. Inoltre, costruire un buon telefono musicale è costoso e un prodotto del genere dovrebbe costare più di $ 1.000 in uscita nella stessa tiratura. I miracoli non accadono. Da qui la conclusione che abbiamo un tipico tentativo di utilizzare il tuo marchio per giocare in una nuova categoria di prodotti. Con piacere proverò questo telefono quando sarà in vendita, ma non mi aspetto miracoli da esso, semplicemente sfida la logica. Tuttavia, i media moderni sono disposti in modo tale che questo dispositivo sia già stato pubblicizzato e sia apparso un certo numero di fan che lo stanno aspettando. Alla fine, queste persone compreranno questo telefono e diranno a tutti quanto suona bello. La maggior parte delle persone che parlano di un buon suono in questo modo non hanno mai avuto la possibilità di sentire un buon suono.

Un mese e mezzo fa abbiamo condotto un piccolo studio: abbiamo chiesto alle persone per le strade di Mosca se gli piace un suono di alta qualità, cosa ascoltano a casa e in viaggio, quali cuffie usano. Le risposte non hanno portato delusione, più di cento persone hanno affermato di amare il buon suono e di capirlo. Di questi, circa il 90% ascolta musica solo al telefono, anche a casa. E usano un normale auricolare come cuffie! Credetemi, molti degli intervistati non avevano iPhone o ammiraglie Android, avevano modelli di fascia media. Ed ecco il momento di ricordare che il concetto di "buon suono" è molto individuale e dipende dalla nostra esperienza di vita. Ci sono molti buoni lettori e cuffie, ma per scoprire come suonano, devi ascoltarle. Quando ho dare le mie cuffie planari con un amplificatore portatile agli amici, iniziano a impazzire per la qualità del suono e si rendono conto che ciò che hanno ascoltato prima al telefono non può essere paragonato a quello che hanno ricevuto in uscita.

E ci sono molti esempi simili, la domanda è che la maggior parte è soddisfatta del suono dei loro telefoni. Tutto il resto è marketing e autogonfiaggio, quando le persone iniziano a immaginare di sentire qualcosa che non c'è. Vorresti un altro esempio?

Ogni abitante della Terra sa cosa sono le cuffie di alta qualità e che suonano bene e può sentire un falso, distinguendolo dalle cuffie originali. Quando testati alla cieca, è vero che non possono replicare i loro risultati, ma chi se ne frega? L'importante è che le persone siano sicure di esserne capaci.

Un ingegnere di una startup Bolt ha deciso di controllare quanto costano le cuffie Beats Solo HD di Dr.Dre e, dopo averle acquistate per $ 199, ha tirato fuori un cacciavite, ha completamente smontato e valutato i componenti. Il calcolo del costo dei materiali non include i costi di produzione, logistica, marketing e simili “piccole cose”, questo va tenuto presente. Ma il risultato, in ogni caso, descrive ciò che sta accadendo nel segmento degli accessori con una qualità sorprendente: il costo BOM di queste cuffie si è rivelato essere di $ 16,89. Puoi leggere il materiale qui.

E poi è iniziato un circo delle uniformi, l'azienda ha contattato l'autore e giustamente si è indignata per aver comprato delle cuffie finte (questo è un flagello per tutti i marchi famosi, più su quello sotto). L'ingegnere non era troppo pigro, è andato al negozio e ha speso di nuovo $ 199, acquistando cuffie vere garantite. E ancora una volta ho calcolato il costo dei componenti e allo stesso tempo li ho confrontati con i precedenti, è apparso questo articolo.

Nel caso delle cuffie reali, il costo della BOM era di $ 20,2! Non è che la differenza sia drammatica, ma i materiali utilizzati sono migliori (metallo anziché zinco) e gli altoparlanti costano $ 1,5 ciascuno contro $ 0,9 per le cuffie contraffatte. Le vere cuffie sono più pesanti, ma il loro suono può essere distinto solo dal confronto diretto. In Russia, metà dei proprietari di queste cuffie non sa di aver acquistato un falso e si gode il suono. Voglio notare separatamente che le persone hanno inconsapevolmente acquistato un falso e hanno pagato soldi abbastanza reali per questo. Ma l'impossibilità di distinguere il suono rende comune la presenza di tali falsi.

C'è un altro punto che è importante notare per livellare l'indignazione di chi, avendo visto la BOM costare 20$, non capisce come il prodotto finale possa costare circa 200$. Partiamo dal fatto che il l'azienda spende soldi per la sua esistenza, ufficio e dipendenti. Dovrebbero anche essere presi in considerazione nel costo dei prodotti e, credetemi, non ci sono stelle con stipendi enormi, è come al solito alla pari con altri produttori. Aggiungi qui il costo di produzione, logistica. Investiamo il 4-5 per cento standard sul matrimonio, considerate che per ogni cento cuffie bisogna produrne altre cinque, che andranno a sostituire quelle difettose. Otterremo il prezzo di costo per il produttore a livello di 40-45 dollari, non meno. Se prendiamo in considerazione il marketing, che tradizionalmente richiede un'alta percentuale dei costi per questa azienda, il prezzo salirà a $ 55-65. E ora il momento clou, che poche persone conoscono: con un prezzo di vendita di 85-100 dollari per le cuffie per i partner, il loro prezzo sullo scaffale è di cento dollari. Come mai? La risposta sta nel fatto che le cuffie rientrano nella categoria dei beni "Accessori" e per loro il profitto promesso delle catene di vendita al dettaglio in Russia e nel mondo è in media del cento per cento! Ecco la risposta alla domanda sull'alto costo delle cuffie originali. I falsi vengono spesso venduti al di fuori dei principali canali, il che dà loro anche un aumento dei profitti (il costo è inferiore a causa della mancanza di marketing, servizi e così via). E questo conferisce loro ulteriore attrattiva in termini di vendite.

Ma torniamo al suono. Non esiste un metodo obiettivo unico per testare il suono. Si può parlare solo del relativo suono, con un confronto diretto tra diversi modelli di smartphone, cuffie e altre apparecchiature. Ma, mi sembra, in una questione così delicata, dovresti concentrarti sul tipo di suono che ti piace, e non su un esperto. Questo è più o meno come affidare la scelta della tua cena a un esperto di ristoranti che non sa assolutamente nulla di te. Questo pubblico è sempre stato interessante per me, ma la maggior parte è stata a lungo fuori dal contatto con la realtà. Le loro papille gustative sono cambiate da tempo e irreversibilmente (non credo sia uno scherzo, perché lo dimostrano con le loro azioni). La loro scelta di ristoranti, piatti e modi di prepararli è così lontana dalla maggioranza della popolazione mondiale che è giusto chiedersi cosa c'è che non va in loro. A volte è delizioso, ma spesso molti ristoranti e il cibo che esaltano si rivelano delle stronzate. È curioso che per i vini la situazione sia esattamente l'opposto, poiché il processo stesso di vinificazione non consente tali libertà. E lì puoi fidarti dell'opinione degli esperti, ma concentrati ancora su ciò che ti piace. Anche se, in generale, se vuoi fare affidamento sull'autorità di uno o un altro esperto nel processo di selezione, devi capire cosa gli piace e che tipo di musica ascolta (mangia cibo, beve vino). E poi le cose diventano molto più interessanti. Ma devi fare i compiti e capire che tipo di cose piacciono all'esperto.

E l'ultima cosa: i test alla cieca mostrano chiaramente che le persone non sanno distinguere a orecchio, a vista, le cose di cui stanno parlando. Lo stesso PenTile che vedono nell'iPhone quando non mostrano il corpo del telefono dimostra chiaramente il livello di consapevolezza della tecnologia e l'impatto del marketing o delle PR sulla percezione. Quindi sono sicuro che Marshall avrà un piccolo numero di fan molto devoti, ma questa storia non si trasformerà mai in qualcosa per il mercato di massa. E l'intero problema è che il modo in cui la maggior parte dei telefoni riproduce la musica è da tempo adatto a tutti. Anche il tentativo di Sony di far rivivere il marchio Walkman è fallito, le vendite sono aumentate vertiginosamente per un breve periodo e poi tutti hanno capito che il Walkman suona esattamente come gli altri dispositivi. L'esclusività è sparita. E mantenere l'esclusività nel campo del suono non è tecnologia, ma marketing aggressivo, che è ciò che fa la maggior parte delle aziende in questo mercato. Da qui i prezzi molto alti ad un basso costo di produzione. Questi sono costi pubblicitari. E il prezzo per il fatto che un piccolo numero di persone sia interessato a questo mercato è che non è mai stato enorme. Quante persone possono permettersi cuffie per 50-100 mila rubli? Poche, dozzine di persone al mese in Russia. Questa è la dialettica di questo mercato.

E infine, una domanda provocatoria. Ami il buon suono? Pagare per questo? Su cosa ascolti la musica? Che cuffie hai? Come si distingue il suono buono da quello cattivo? Qual è per te la cosa più importante del suono? Per la maggior parte, un buon suono è un suono forte, ma per te?

L'ansia per l'iPad Air e l'iPad Mini: voci e finzione

A un certo punto, le voci sono diventate fine a se stesse per i media, soprattutto per quanto riguarda tutto ciò che riguarda Apple. Tali voci e finzioni vengono lette perfettamente, ma a qualcuno importa che in pratica nessuna delle cose discusse si avveri? La cosa principale è che leggono, discutono e moltiplicano informazioni prive di significato. Un esempio di una tale nota, priva anche di una goccia di buon senso, è questo testo.

Tutto è fantastico, anche il grafico delle vendite di iPad basato su un sondaggio di 500 persone negli Stati Uniti! Secondo questo sondaggio, si scopre che l'iPad più popolare è l'iPad Air, il che è contrario al buon senso, ai dati di vendita e persino al numero di ciascuno dei modelli di iPad prodotti.

Tuttavia, le persone stanno seriamente cercando di discutere del fatto che Apple potrebbe rifiutarsi di rilasciare l'iPad Mini, che in realtà è il tablet più venduto dell'azienda. Trovo più facile credere a un'altra voce secondo cui Foxconn ha ricevuto ordini solo per due modelli di iPad quest'anno: Mini e Pro. Ciò significa che non ci saranno nuovi Air nel 2015. Sì, non è necessario, l'attuale Air fa abbastanza bene i suoi compiti, ha 2 GB di RAM, che sarà l'innovazione principale per altri modelli, incluso l'iPhone. L'aria non scomparirà dagli scaffali dei negozi, è stata prodotta a sufficienza e la domanda di tablet è bassa, basti ricordare che nel secondo trimestre l'azienda ne ha venduti 12,62 milioni e un anno prima era di 16,35 milioni. Il mercato dei tablet è al collasso e nemmeno Apple riesce a rianimarlo. Ripeto l'idea principale: la vita dei tablet è massima, funzionano e svolgono il loro ruolo, quindi non ci sono vendite di nuovi dispositivi.

Qualcomm sotto indagine antitrust dell'UE

Sono sicuro che Qualcomm ricorderà il 2015 come un brutto periodo. Il rifiuto di Samsung di utilizzare Snapdragon 810 nella sua ammiraglia, problemi di surriscaldamento di questo chipset, perdita di quote di mercato in Asia e allo stesso tempo un'indagine antitrust in Cina durata 14 mesi e che si è conclusa con la società che ha dovuto pagare in senso figurato i funzionari cinesi con un pagamento di 975 milioni di dollari. E poi una nuova disgrazia, i funzionari europei decisero che anche loro non erano nati con un bastoncino e avrebbero ripetuto l'esperienza dei compagni cinesi.La Commissione Europea ha avviato un'indagine antitrust contro Qualcomm, mentre si stanno raccogliendo prove e si studiano le pratiche commerciali di Qualcomm. La domanda principale a cui occorre rispondere è se l'azienda utilizzi la sua posizione, i suoi brevetti, per gonfiare il costo dei chipset. Lascia che ti ricordi che Qualcomm è il leader in questo mercato, proprio come Intel domina il mercato dei processori per PC. Xbox 360 Slim sei anni fa Macchina più o meno la stessa cosa l'importo può essere discusso oggi.

Uno dei motivi dell'indagine è stata una denuncia dell'azienda britannica Icera, produttrice di modem 4G, che è stata acquistata da NVidia per la produzione dei suoi chipset con 4G integrato. Il costo dell'operazione ammontava quindi a 369 milioni di dollari, ma l'azienda non è riuscita a realizzare in tempi ragionevoli la realizzazione di prodotti con 4G integrato. Oltre a raggiungere un accettabile rapporto qualità/prezzo. Circa sei mesi fa, NVidia ha ridotto lo sviluppo e ha annunciato ufficialmente di essere pronta a vendere Icera a chiunque lo volesse, ma non ce n'era ancora nessuno. È possibile che l'azienda venga semplicemente chiusa.

Secondo Icera, Qualcomm sta vendendo i suoi chipset a prezzi inferiori al mercato per conquistare quote di mercato. Questa è una delle aree di indagine, individuata in un caso a parte. Dalla mia esperienza e conoscenza del mercato in Europa, non posso dire che Qualcomm venda chipset a buon mercato o, più precisamente, a un prezzo inferiore rispetto ai concorrenti. Costano più di qualsiasi soluzione comparabile, anche per operatori e grandi progetti. È tutta un'altra questione come vendono le stesse soluzioni in Cina, per il mercato locale. La maggior parte dei migliori chipset sono molto economici, il che consente ai produttori cinesi di vendere i propri telefoni per molto meno denaro. La differenza di prezzo per la Cina e l'Europa può arrivare fino al 30-35%. Considera produttori come OnePlus e altri simili. Questa è una risposta al rafforzamento di MediaTek in Asia.

Il secondo caso che verrà indagato è se esistono accordi speciali tra Qualcomm e produttori che stabiliscono l'esclusività del rapporto, vietando l'acquisto di chipset alternativi. Sono sicuro che sarà impossibile provare direttamente queste domande, dal momento che sul mercato esiste da tempo uno schema elegante che aggira qualsiasi restrizione. Lo schema è stato inventato da Intel, ma è utilizzato con successo da tutti i giocatori. Un produttore di chipset acquista una partecipazione in un'azienda che utilizza i suoi prodotti, di solito una piccola partecipazione compresa tra un minimo e il dieci percento. Questo acquisto non viene sempre effettuato direttamente, a volte una filiale o un fondo funge da acquirente. Il denaro che viene versato nell'attività di qualcun altro va all'acquisto di quegli stessi componenti, questo può essere considerato una sorta di linea di credito. A quanto ho capito, tutto questo schema è assolutamente opaco e illegale, ma è difficile dimostrarlo, motivo per cui nessuno l'ha fatto fino ad oggi. Considerando come si è conclusa l'inchiesta in Cina, si può presumere che la Commissione europea comporterà una sanzione non del 10 per cento del fatturato, ma di circa un miliardo di euro dopo poco più di un anno. E Qualcomm riceverà questi soldi in modo che gli affari dell'azienda non vengano scavati troppo meticolosamente. Inoltre, a differenza delle precedenti indagini, questo terrà conto delle opinioni dei dipendenti delle società ST-Ericsson, che ha lasciato il mercato e non ha più nulla da perdere. D'altra parte, nel 2009, un tentativo da parte della Commissione Europea di trovare difetti nel comportamento di Qualcomm si è concluso nel nulla, dopo due anni di indagini è stato chiuso silenziosamente senza alcuna conclusione

Spillikins №338. MegaFon vs WhatsApp, mancata neutralità tecnologica

La scorsa settimana su "Spikers" ci siamo soffermati nel dettaglio sui futuri prodotti Samsung, in particolare sull'S6 EDGE+, le cui foto sono apparse in rete. Il 12 agosto questo modello sarà mostrato a New York, da lì leggerete il nostro reportage. Le voci dicono che verrà mostrato anche il Note 5, ma non abbiamo tali informazioni, fino a quando l'annuncio non sarà posticipato, molto probabilmente sarà mostrato all'IFA, come abbiamo discusso.

In breve, voglio menzionare che, a quanto pare, Windows 10 ora installerà gli aggiornamenti di sistema in modo forzato, il consenso dell'utente a questo non è necessario. L'eccezione è riservata agli utenti aziendali o alla versione professionale, puoi leggere di più qui.

Il curioso cavillo di Hugo Barra sul fatto che Xiaomi non stia copiando Apple, e presto tutti copieranno Xiaomi. Vi consiglio di leggere stralci dell'intervista, anche se non viene detto nulla di nuovo. Nel contesto di quanto sta accadendo intorno a Xiaomi, dubito sinceramente che l'azienda riuscirà a rimanere all'apice del successo nei prossimi anni. Ecco l'articolo stesso.

Ma smettila di mordere, è ora di passare ai primi piatti di "Spikins", andiamo.

Contenuto

MegaFon contro WhatsApp, Skype e altri servizi di messaggistica istantanea

Ci sono argomenti eterni nel mondo che entusiasmano gli operatori e, in una certa misura, sono il loro punto dolente. La paura nascosta degli operatori è sempre stata quella di trasformare la propria attività in una "tubazione" per la trasmissione dei dati. Se quindici anni fa erano gli operatori a controllare quali servizi venivano effettuati sulle loro reti, quanto costavano e ricevevano la loro quota di ogni servizio, oggi tutto è cambiato. Qualsiasi persona o azienda può creare il proprio programma/servizio che utilizza le capacità delle reti moderne, come la trasmissione di dati, e diventa disponibile per la maggior parte delle persone. Gli operatori sono frustrati dal cambiamento nel panorama aziendale, stanno perdendo il loro vantaggio e, di conseguenza, anche i loro ricavi stanno calando. Nonostante il fatto che gli operatori debbano essere pionieri del mercato per definizione, a un certo punto sono diventati conservatori.

Ad esempio, MegaFon introduce molti servizi e prova nuove tecnologie più velocemente di altri attori nel mercato russo. Tecnologicamente, l'azienda vede il suo futuro nell'implementazione delle ultime tecnologie, questo è diventato parte della mentalità del management. È tanto più sorprendente quando Ivan Tavrin, CEO di MegaFon, in un'intervista a Rossiya 24 afferma improvvisamente che ci sono condizioni diseguali per l'operatore e vari servizi di messaggistica istantanea che devono essere sottoposti a regolamentazione statale, poiché possono essere utilizzati dai terroristi o spammer. Ho volutamente inasprito le parole di Ivan per riflettere l'essenza della dichiarazione. La reazione della gente comune è prevedibile: vogliono bandire Viber, WhatsApp e altri programmi simili, perché non possono competere con loro e perdere denaro da esso. Vediamo qual è il problema qui e perché i vertici degli operatori incorrono deliberatamente nell'ira della folla.

Per cominciare, la posizione di MegaFon sulla questione della messaggistica istantanea è coerente, più volte ci sono state parole secondo cui Skype rappresenta una minaccia per gli operatori e presumibilmente dovrebbe essere bandito (soggetto a regolamentazione statale). Questo accadeva anche prima dell'arrivo di Ivan Tavrin, gli umori all'interno dell'operatore sono successivi. In effetti, in relazione ai servizi degli operatori, ad esempio SMS, esiste una determinata procedura di certificazione e in Russia rientrano anche nel SORM, che richiede all'operatore di spendere ulteriormente per l'attrezzatura corrispondente. Fino a poco tempo gli SMS, oltre alle chiamate vocali, occupavano il grosso delle entrate degli operatori, oggi gli SMS sono già inferiori in termini di numero di messaggi inviati a WhatsApp (esclusi altri messenger), e la voce inizia a diminuire, poiché le persone usano spesso programmi alternativi, soprattutto nei viaggi. Non è difficile presumere che la situazione che vediamo per gli SMS/MMS si ripeterà con la voce.

Cominciamo a guardare la situazione da lontano: perché gli SMS hanno perso la battaglia contro WhatsApp, il messenger più popolare al mondo? La risposta sta nel fatto che WhatsApp e programmi simili offrono tutte le possibilità di SMS/MMS, sono facilmente integrabili nel telefono e non richiedono particolari conoscenze per l'utilizzo. All'inizio WhatsApp non aveva la consegna garantita dei messaggi (controlli di stato), poi è apparso. La creazione di gruppi per la comunicazione è un altro vantaggio a favore dei moderni messenger. In una certa misura si sono trasformate in chat, la loro proprietà in relazione agli SMS è cambiata. Se per gli SMS pensiamo sempre quanto scrivere, infilare in un messaggio, contare i caratteri, allora con WhatsApp non devi fare i conti con questa meschinità, scrivi e basta. Ora puoi scrivere sia frasi lunghe che brevi. Non ci sono restrizioni, la comunicazione è diventata più naturale. Ma la cosa più importante è che ogni messaggio non viene pagato in alcun modo, sei passato al formato di pagamento dell'abbonamento annuale, che nel caso di WhatsApp costa 33 rubli all'anno. Convenientemente? Parola sbagliata.

Naturalmente, continuiamo a utilizzare gli SMS, ma il numero di tali messaggi nelle nostre comunicazioni è diminuito drasticamente. Ho fatto un semplice conteggio di quanti messaggi WhatsApp ho inviato la scorsa settimana e quanti SMS ho scritto. Puoi indovinare? Quindi ecco il mio punteggio: 1800 messaggi WhatsApp contro 30 SMS. Penso che questo esempio mostri chiaramente come sia cambiata la percezione e l'uso della tecnologia. Inoltre, la penetrazione di WhatsApp è diventata onnipresente.

È possibile bandire WhatsApp o programmi simili, costringere le persone a utilizzare gli SMS? In teoria, qualsiasi cosa nel nostro mondo può essere bandita, ma in pratica vinceranno sempre la migliore tecnologia e il miglior servizio. Posso affermare con sicurezza che WhatsApp è una tecnologia migliore degli SMS tradizionali. E la perdita di denaro da parte degli operatori non cambierà questo fatto. La tecnologia SMS è molto obsoleta ed è giunto il momento di darle una seconda vita, che non è ciò che gli operatori globali volevano. Un tentativo di spremere denaro dagli SMS ha portato alla comparsa di un innovatore che ha fatto esplodere questo mercato, e oggi è troppo tardi per gli operatori per inventare qualcosa, hanno perso il loro vantaggio. Questa è una situazione assolutamente di mercato che non ha sfumature politiche.

Ora è il momento di ricordare cos'è la neutralità tecnologica. Questa, infatti, è la sfida dell'ultimo decennio, quando i maggiori operatori mondiali hanno cercato di non fornire lo stesso accesso non discriminatorio alle proprie reti. Un tipico esempio è stata la storia in Francia, quando la larghezza di banda di YouTube era limitata perché guardare i video creava un carico sulle reti. Allo stesso tempo, gli utenti che hanno provato a guardare il video stavano già pagando per l'accesso alla rete. Era comprensibile il desiderio degli operatori di raccogliere denaro anche dal content provider, volevano guadagnare di più. Ma dal punto di vista del buon senso, questo è troppo: se ci sono già persone che pagano per i loro servizi, non puoi prendere soldi per loro due volte. La neutralità tecnologica garantisce la possibilità di utilizzare le risorse esistenti indipendentemente dalla tecnologia. Ad esempio, una volta che gli operatori ricevono determinate frequenze, possono utilizzarle per tecnologie diverse all'interno di tali frequenze. E altre società, utilizzando la trasmissione dati su reti mobili, possono trasmettere qualsiasi pacchetto di dati: voce, data, video, senza che l'operatore addebiti alcun costo, divisi per tipo. Tutto questo è neutralità tecnologica, e questo è l'unico modo equo in cui funziona il mondo moderno.

Quando Ivan Tavrin dice che MegaFon ha investito centinaia di milioni di dollari nello sviluppo della rete, e oggi altri usano questa infrastruttura, ho sempre una domanda: la stai regalando gratuitamente? La trasmissione dei dati è esattamente lo stesso servizio degli SMS e ciascuno degli operatori addebita denaro per questo. Un'altra cosa è che il successo di WhatsApp è associato a economicità e semplicità, è un servizio di nuova generazione, a differenza degli SMS. E la morte condizionale degli SMS è una questione per il prossimo decennio (voglio riservare che gli SMS saranno presenti sul mercato per molto più tempo, un'altra cosa è che questa tecnologia non avrà più un ruolo speciale). È comprensibile il desiderio degli operatori di aggrapparsi a un segmento di mercato sfuggente e molto redditizio. Calcola tu stesso, il costo di un SMS sulla mia tariffa è di circa 2 rubli e il costo per l'operatore è di circa 10 copechi (la domanda è come calcolare e quali costi tenere in considerazione, puoi aggiungere altre spese, quindi il il costo sarà di 1,5 rubli, ma il costo reale non supera i 10 copechi). L'eccesso di profitto ricevuto dagli operatori su SMS non dà loro la possibilità di rifiutare questo servizio a favore di altri. Il fatto che WhatsApp e altri simili non comunichino con gli operatori, li ignorino, è comprensibile. Quale può essere l'oggetto della comunicazione? Gli operatori vogliono ottenere una quota delle loro entrate, ma i messenger non vedono alcun motivo per condividerle. E, alla fine, perché dovrebbero farlo?

Secondo me, la lotta degli operatori contro il mondo moderno è destinata a vincere in anticipo. Non è redditizio aggrapparsi al vecchio, i ricavi degli SMS continueranno a diminuire costantemente. È tempo di inventare qualcosa di nuovo su cui puoi fare soldi. E posso aggiungere un'altra cosa: non appena i terroristi e gli spammer vengono ricordati, so immediatamente che le cuciture sono sparite. Ciò significa che le discussioni sono finite e c'è già una discussione emotiva, e non qualcosa di reale.

C'è ancora una grana razionale nell'intervista di Ivan Tavrin. A livello statale è necessario creare un regolamento in base al quale dovrebbero funzionare programmi simili a WhatsApp (archiviazione dei dati, privacy della corrispondenza e così via). Di fatto, per obbligare i creatori di tali servizi a rispettare le leggi vigenti ea garantirne l'attuazione. Questo è comprensibile e nell'interesse di tutti. Ma questo non significa che qualcuno debba limitare tali servizi nell'accesso all'infrastruttura di rete. Questo è sbagliato e ostacola il progresso. Cosa ne pensi? Condividi la tua opinione nei commenti, MegaFon leggerà attentamente le tue opinioni e, spero, trarrà conclusioni.

Telefono musicale Marshall London - parliamo dei prezzi della musica

Oggi qualsiasi azienda può "creare" il proprio smartphone, la ricetta è semplice: prendi una fabbrica cinese, crea il tuo design, aggiungi programmi a tuo gusto e hai un prodotto con il tuo marchio. Non ci sono difficoltà in questo, e questo approccio non è diverso dalla produzione di portafogli in pelle e porta biglietti da visita con i simboli dell'azienda, se esistono, allora perché non può esserci uno smartphone? La questione si basa esclusivamente sulla dimensione del mercato potenziale, che, di regola, risulta essere estremamente piccolo.

Marshall è nota per i suoi amplificatori per chitarra, ma negli ultimi anni ha cercato di diversificare il proprio business con cuffie e altoparlanti wireless. Chiunque tenti di “creare” tali prodotti acquistando disegni di altre persone, creando disegni e confezionando il tutto in scatole con il proprio nome. È diventata una specie di mania, e non il miglior senso. Ora è il turno di uno smartphone a marchio Marshall, che si chiama London ed è pensato per gli amanti del buon suono. In ogni caso, è quello che dicono in azienda e lo accennano in tutti i materiali presenti sul dispositivo.

Diamo un'occhiata al riempimento di questo dispositivo: schermo HD da 4,7 pollici, Snapdragon 410 (4 core, 1,4 GHz), 2 GB di RAM, 16 GB di schede interne e di memoria, fotocamera frontale da 2 megapixel, 8 megapixel videocamera posteriore. Batteria 2500 mAh. All'interno di Android 5.

Ora soffermiamoci sulle capacità musicali di questo dispositivo. Cominciamo con il fatto che viene utilizzato il Wolfson DSP, che è responsabile dell'elaborazione del suono. Sono presenti due uscite per cuffie da 3,5 mm, ovvero puoi ascoltare la stessa musica contemporaneamente. Due altoparlanti stereo. Due microfoni e un sistema di riduzione del rumore durante una chiamata, questa è una soluzione tipica di questa classe su Android. Tra i programmi installati, puoi trovare un'applicazione per mixare tracce, una specie di console DJ (l'ultimo Alcatel IDOL 3 ha un'applicazione simile), un programma per cambiare gli equalizzatori e un lettore di marca che supporta vari formati musicali, inclusi FLAC.

Suona come un jukebox? Temo che le caratteristiche elencate non siano chiaramente sufficienti perché questo dispositivo sia una soluzione così musicale. Inizierò con uno semplice, il telefono non è stato creato da Marshall, ma dal finlandese Creoir, che da noi è noto come lo smartphone Jolla. Questa azienda può essere definita un integratore di sistemi, creando una soluzione personalizzata, le proprie competenze su come costruire relazioni con le fabbriche cinesi, controllare il processo di produzione. Ma non per creare soluzioni musicali. Inoltre, le fabbriche cinesi non sono mai state conosciute per questa abilità. Per tali prodotti, una buona PR è molto importante, ma il costo di sviluppo, a causa della piccola tiratura, va nel dimenticatoio o addirittura al terzo posto. Valutiamo il prodotto in termini di tiratura e costo.

Marshall afferma che sarà in vendita a fine agosto per $ 499 negli Stati Uniti e £ 399 nel Regno Unito. Per le caratteristiche elencate di uno smartphone Android di un produttore sconosciuto, si tratta di un costo molto elevato, il che indica che il volume di produzione è minimo. Supponiamo che la tiratura sia di 5000 pezzi, non ha senso creare uno stampo per un numero inferiore. Il prezzo di uno smartphone con caratteristiche simili sarà di circa $ 120 senza modifiche. Con loro, lo smartphone costerà 150-160 dollari. Aggiungi qui il costo della raffinazione del software, distribuiscilo in batch e il prezzo salirà a $ 190-200. Logistica, tasse e altri costi ci porteranno a un costo per i partner di 350-380 dollari. Il prezzo di scaffale è di $ 499. Il calcolo è molto approssimativo, ma non credo di aver commesso un grosso errore.

Sono sicuro che ci saranno molte recensioni che elogiano la componente musicale di questo dispositivo, ritoccando il fatto che all'interno c'è un chipset abbastanza economico e l'imbottitura corrisponde a telefoni di una fascia di prezzo diversa. Questo è normale, alla fine i giornalisti devono spiegare perché hanno scelto questo dispositivo per la revisione e perché è così buono. Inoltre, i giornalisti sono le stesse vittime delle pubbliche relazioni e del marketing, come tutti gli altri iniziano a "sentire" il suono soprannaturale di cuffie costose o vedono ciò che, in linea di principio, non può essere visto. E difendi fermamente la tua opinione davanti al pubblico.

A priori posso dire che non ci sono tecnologie musicali nel telefono Marshall che i principali produttori non avrebbero, non ci sono soluzioni proprie, vengono utilizzate solo quelle soluzioni conosciute sul mercato. Inoltre, costruire un buon music phone è costoso e un prodotto del genere dovrebbe costare più di $ 1.000 alla fine della stessa tiratura. I miracoli non accadono. Da qui la conclusione che abbiamo un tipico tentativo di utilizzare il tuo marchio per giocare in una nuova categoria di prodotti. Con piacere proverò questo telefono quando sarà in vendita, ma non mi aspetto miracoli da esso, semplicemente sfida la logica. Tuttavia, i media moderni sono disposti in modo tale che questo dispositivo sia già stato pubblicizzato e sia apparso un certo numero di fan che lo stanno aspettando. Alla fine, queste persone compreranno questo telefono e diranno a tutti quanto suona bello. La maggior parte delle persone che parlano di un buon suono in questo modo non hanno mai avuto la possibilità di sentire un buon suono.

Un mese e mezzo fa abbiamo condotto un piccolo studio: abbiamo chiesto alle persone per le strade di Mosca se gli piace un suono di alta qualità, cosa ascoltano a casa e in viaggio, quali cuffie usano. Le risposte non hanno portato delusione, più di cento persone hanno affermato di amare il buon suono e di capirlo. Di questi, circa il 90% ascolta musica solo al telefono, anche a casa. E usano un normale auricolare come cuffie! Credetemi, molti degli intervistati non avevano iPhone o ammiraglie Android, avevano modelli di fascia media. Ed ecco il momento di ricordare che il concetto di "buon suono" è molto individuale e dipende dalla nostra esperienza di vita. Ci sono molti buoni lettori e cuffie, ma per scoprire come suonano, devi ascoltarle. Quando ho dare le mie cuffie planari con un amplificatore portatile agli amici, iniziano a impazzire per la qualità del suono e si rendono conto che ciò che hanno ascoltato prima al telefono non può essere paragonato a quello che hanno ricevuto in uscita.

E ci sono molti esempi simili, la domanda è che la maggior parte è soddisfatta del suono dei loro telefoni. Tutto il resto è marketing e autogonfiaggio, quando le persone iniziano a immaginare di sentire qualcosa che non c'è. Vorresti un altro esempio?

Ogni abitante della Terra sa cosa sono le cuffie di alta qualità e che suonano bene e può sentire un falso, distinguendolo dalle cuffie originali. Quando testati alla cieca, è vero che non possono replicare i loro risultati, ma chi se ne frega? L'importante è che le persone siano sicure di esserne capaci.

Un ingegnere di una startup Bolt ha deciso di controllare quanto costano le cuffie Beats Solo HD di Dr.Dre e, dopo averle acquistate per $ 199, ha tirato fuori un cacciavite, ha completamente smontato e valutato i componenti. Il calcolo del costo dei materiali non include i costi di produzione, logistica, marketing e simili “piccole cose”, questo va tenuto presente. Ma il risultato, in ogni caso, descrive ciò che sta accadendo nel segmento degli accessori con una qualità sorprendente: il costo BOM di queste cuffie si è rivelato essere di $ 16,89. Puoi leggere il materiale qui.

E poi è iniziato un circo delle uniformi, l'azienda ha contattato l'autore e giustamente si è indignata per aver comprato delle cuffie finte (questo è un flagello per tutti i marchi famosi, più su quello sotto). L'ingegnere non era troppo pigro, è andato al negozio e ha speso di nuovo $ 199, acquistando cuffie vere garantite. E ancora una volta ho calcolato il costo dei componenti e allo stesso tempo li ho confrontati con i precedenti, è apparso questo articolo.

Nel caso delle cuffie reali, il costo della BOM era di $ 20,2! Non è che la differenza sia drammatica, ma i materiali utilizzati sono migliori (metallo anziché zinco) e gli altoparlanti costano $ 1,5 ciascuno contro $ 0,9 per le cuffie contraffatte. Le vere cuffie sono più pesanti, ma il loro suono può essere distinto solo dal confronto diretto. In Russia, metà dei proprietari di queste cuffie non sa di aver acquistato un falso e si gode il suono. Voglio notare separatamente che le persone hanno inconsapevolmente acquistato un falso e hanno pagato soldi abbastanza reali per questo. Ma l'impossibilità di distinguere il suono rende comune la presenza di tali falsi.

C'è un altro punto che è importante notare per livellare l'indignazione di chi, avendo visto la BOM costare 20$, non capisce come il prodotto finale possa costare circa 200$. Partiamo dal fatto che il l'azienda spende soldi per la sua esistenza, ufficio e dipendenti. Dovrebbero anche essere presi in considerazione nel costo dei prodotti e, credetemi, non ci sono stelle con stipendi enormi, è come al solito alla pari con altri produttori. Aggiungi qui il costo di produzione, logistica. Investiamo il 4-5 per cento standard sul matrimonio, considerate che per ogni cento cuffie bisogna produrne altre cinque, che andranno a sostituire quelle difettose. Otterremo il prezzo di costo per il produttore a livello di 40-45 dollari, non meno. Se prendiamo in considerazione il marketing, che tradizionalmente richiede un'alta percentuale dei costi per questa azienda, il prezzo salirà a $ 55-65. E ora il momento clou, che poche persone conoscono: con un prezzo di vendita di 85-100 dollari per le cuffie per i partner, il loro prezzo sullo scaffale è di cento dollari. Come mai? La risposta sta nel fatto che le cuffie rientrano nella categoria di prodotti "Accessori" e per loro il profitto promesso delle catene di vendita al dettaglio in Russia e nel mondo è in media del cento per cento! Ecco la risposta alla domanda sull'alto costo delle cuffie originali. Le contraffazioni sono spesso vendute al di fuori dei principali canali, il che dà loro anche un aumento dei profitti (il costo è inferiore a causa dell'assenza di marketing, servizio e così via). E questo conferisce loro ulteriore attrattiva in termini di vendite.

Ma torniamo al suono. Non esiste un metodo obiettivo unico per testare il suono. Si può parlare solo del relativo suono, con un confronto diretto tra diversi modelli di smartphone, cuffie e altre apparecchiature. Ma, come mi sembra, in una questione così delicata, dovresti concentrarti sul tipo di suono che ti piace, e non su un esperto. Questo è più o meno come affidare la scelta della tua cena a un esperto di ristoranti che non sa assolutamente nulla di te. Questo pubblico è sempre stato interessante per me, ma la maggior parte è stata a lungo fuori dal contatto con la realtà. Le loro papille gustative sono cambiate da tempo e irreversibilmente (non credo sia uno scherzo, dal momento che lo dimostrano con le loro azioni). La loro scelta di ristoranti, piatti e modi di prepararli è così lontana dalla maggioranza della popolazione mondiale che è giusto chiedersi cosa c'è che non va in loro. A volte è delizioso, ma spesso molti ristoranti e il cibo che esaltano si rivelano delle stronzate. È curioso che per i vini la situazione sia esattamente l'opposto, poiché il processo stesso di vinificazione non consente tali libertà. E lì puoi fidarti dell'opinione degli esperti, ma concentrati ancora su ciò che ti piace. Anche se, in generale, se vuoi fare affidamento sull'autorità di uno o un altro esperto nel processo di selezione, devi capire cosa gli piace e che tipo di musica ascolta (mangia cibo, beve vino). E poi le cose diventano molto più interessanti. Ma devi fare i compiti e capire che tipo di cose piacciono all'esperto.

E l'ultima cosa: i test alla cieca mostrano chiaramente che le persone non sanno distinguere a orecchio, a vista, le cose di cui stanno parlando. Lo stesso PenTile che vedono nell'iPhone quando non mostrano il corpo del telefono dimostra chiaramente il livello di consapevolezza della tecnologia e l'impatto del marketing o delle PR sulla percezione. Quindi sono sicuro che Marshall avrà un piccolo numero di fan molto devoti, ma questa storia non si trasformerà mai in qualcosa per il mercato di massa. E l'intero problema è che il modo in cui la maggior parte dei telefoni riproduce la musica è da tempo adatto a tutti. Anche il tentativo di Sony di far rivivere il marchio Walkman è fallito, le vendite sono aumentate vertiginosamente per un breve periodo e poi tutti hanno capito che il Walkman suona esattamente come gli altri dispositivi. L'esclusività è sparita. E mantenere l'esclusività nel campo del suono non è tecnologia, ma marketing aggressivo, che è ciò che fa la maggior parte delle aziende in questo mercato. Da qui i prezzi molto alti ad un basso costo di produzione. Questi sono costi pubblicitari. E il prezzo per il fatto che un piccolo numero di persone sia interessato a questo mercato è che non è mai stato enorme. Quante persone possono permettersi cuffie per 50-100 mila rubli? Poche, dozzine di persone al mese in Russia. Questa è la dialettica di questo mercato.

E infine, una domanda provocatoria. Ami il buon suono? Pagare per questo? Su cosa ascolti la musica? Che cuffie hai? Come si distingue il suono buono da quello cattivo? Qual è per te la cosa più importante del suono? Per la maggior parte, un buon suono è un suono forte, ma per te?

L'ansia per l'iPad Air e l'iPad Mini: voci e finzione

A un certo punto, le voci sono diventate fine a se stesse per i media, soprattutto per quanto riguarda tutto ciò che riguarda Apple. Tali voci e finzioni vengono lette perfettamente, ma a qualcuno importa che in pratica nessuna delle cose discusse si avveri? La cosa principale è che leggono, discutono e moltiplicano informazioni prive di significato. Un esempio di una tale nota, priva anche di una goccia di buon senso, è questo testo.

Tutto è fantastico, anche il grafico delle vendite di iPad basato su un sondaggio di 500 persone negli Stati Uniti! Secondo questo sondaggio, si scopre che l'iPad più popolare è l'iPad Air, il che è contrario al buon senso, ai dati di vendita e persino al numero di ciascuno dei modelli di iPad prodotti.

Tuttavia, le persone stanno seriamente cercando di discutere del fatto che Apple potrebbe rifiutarsi di rilasciare l'iPad Mini, che in realtà è il tablet più venduto dell'azienda. Trovo più facile credere a un'altra voce secondo cui Foxconn ha ricevuto ordini solo per due modelli di iPad quest'anno: Mini e Pro. Ciò significa che non ci saranno nuovi Air nel 2015. Sì, non è necessario, l'attuale Air fa abbastanza bene i suoi compiti, ha 2 GB di RAM, che sarà l'innovazione principale per altri modelli, incluso l'iPhone. L'aria non scomparirà dagli scaffali dei negozi, è stata prodotta a sufficienza e la domanda di tablet è bassa, basti ricordare che nel secondo trimestre l'azienda ne ha venduti 12,62 milioni e un anno prima era di 16,35 milioni. Il mercato dei tablet è al collasso e nemmeno Apple riesce a rianimarlo. Ripeto l'idea principale: la vita dei tablet è massima, funzionano e svolgono il loro ruolo, quindi non ci sono vendite di nuovi dispositivi.

Qualcomm sotto indagine antitrust dell'UE

Sono sicuro che Qualcomm ricorderà il 2015 come un brutto periodo. Il rifiuto di Samsung di utilizzare Snapdragon 810 nella sua ammiraglia, problemi di surriscaldamento di questo chipset, perdita di quote di mercato in Asia e allo stesso tempo un'indagine antitrust in Cina durata 14 mesi e che si è conclusa con la società che ha dovuto pagare in senso figurato i funzionari cinesi con un pagamento di 975 milioni di dollari. E poi una nuova disgrazia, i funzionari europei decisero che anche loro non erano nati con un bastoncino e avrebbero ripetuto l'esperienza dei compagni cinesi.La Commissione Europea ha avviato un'indagine antitrust contro Qualcomm, mentre si stanno raccogliendo prove e si studiano le pratiche commerciali di Qualcomm. La domanda principale a cui occorre rispondere è se l'azienda utilizzi la sua posizione, i suoi brevetti, per gonfiare il costo dei chipset. Lascia che ti ricordi che Qualcomm è il leader in questo mercato, proprio come Intel domina il mercato dei processori per PC. Xbox 360 Slim sei anni fa Macchina più o meno la stessa cosa l'importo può essere discusso oggi.

Uno dei motivi dell'indagine è stata una denuncia dell'azienda britannica Icera, produttrice di modem 4G, che è stata acquistata da NVidia per la produzione dei suoi chipset con 4G integrato. Il costo dell'operazione ammontava quindi a 369 milioni di dollari, ma l'azienda non è riuscita a realizzare in tempi ragionevoli la realizzazione di prodotti con 4G integrato. Oltre a raggiungere un accettabile rapporto qualità/prezzo. Circa sei mesi fa, NVidia ha ridotto lo sviluppo e ha annunciato ufficialmente di essere pronta a vendere Icera a chiunque lo volesse, ma non ce n'era ancora nessuno. È possibile che l'azienda venga semplicemente chiusa.

Secondo Icera, Qualcomm sta vendendo i suoi chipset a prezzi inferiori al mercato per conquistare quote di mercato. Questa è una delle aree di indagine, individuata in un caso a parte. Dalla mia esperienza e conoscenza del mercato in Europa, non posso dire che Qualcomm venda chipset a buon mercato o, più precisamente, a un prezzo inferiore rispetto ai concorrenti. Costano più di qualsiasi soluzione comparabile, anche per operatori e grandi progetti. È tutta un'altra questione come vendono le stesse soluzioni in Cina, per il mercato locale. La maggior parte dei migliori chipset sono molto economici, il che consente ai produttori cinesi di vendere i propri telefoni per molto meno denaro. La differenza di prezzo per la Cina e l'Europa può arrivare fino al 30-35%. Considera produttori come OnePlus e altri simili. Questa è una risposta al rafforzamento di MediaTek in Asia.

Il secondo caso che verrà indagato è se esistono accordi speciali tra Qualcomm e produttori che stabiliscono l'esclusività del rapporto, vietando l'acquisto di chipset alternativi. Sono sicuro che sarà impossibile provare direttamente queste domande, dal momento che sul mercato esiste da tempo uno schema elegante che aggira qualsiasi restrizione. Lo schema è stato inventato da Intel, ma è utilizzato con successo da tutti i giocatori. Un produttore di chipset acquista una partecipazione in un'azienda che utilizza i suoi prodotti, di solito una piccola partecipazione compresa tra un minimo e il dieci percento. Questo acquisto non viene sempre effettuato direttamente, a volte una filiale o un fondo funge da acquirente. Il denaro che viene versato nell'attività di qualcun altro va all'acquisto di quegli stessi componenti, questo può essere considerato una sorta di linea di credito. A quanto ho capito, tutto questo schema è assolutamente opaco e illegale, ma è difficile dimostrarlo, motivo per cui nessuno l'ha fatto fino ad oggi. Considerando come si è conclusa l'inchiesta in Cina, si può presumere che la Commissione europea comporterà una sanzione non del 10 per cento del fatturato, ma di circa un miliardo di euro dopo poco più di un anno. E Qualcomm riceverà questi soldi in modo che gli affari dell'azienda non vengano scavati troppo meticolosamente. Inoltre, a differenza delle precedenti indagini, questo terrà conto delle opinioni dei dipendenti delle società ST-Ericsson, che ha lasciato il mercato e non ha più nulla da perdere. D'altra parte, nel 2009, un tentativo da parte della Commissione Europea di trovare difetti nel comportamento di Qualcomm si è concluso nel nulla, dopo due anni di indagini è stato chiuso silenziosamente senza alcuna conclusione

Spillikins №338. MegaFon vs WhatsApp, mancata neutralità tecnologica

La scorsa settimana su "Spikers" ci siamo soffermati nel dettaglio sui futuri prodotti Samsung, in particolare sull'S6 EDGE+, le cui foto sono apparse in rete. Il 12 agosto questo modello sarà mostrato a New York, da lì leggerete il nostro reportage. Le voci dicono che verrà mostrato anche il Note 5, ma non abbiamo tali informazioni, fino a quando l'annuncio non sarà posticipato, molto probabilmente sarà mostrato all'IFA, come abbiamo discusso.

In breve, voglio menzionare che, a quanto pare, Windows 10 ora installerà gli aggiornamenti di sistema in modo forzato, il consenso dell'utente a questo non è necessario. L'eccezione è riservata agli utenti aziendali o alla versione professionale, puoi leggere di più qui.

Il curioso cavillo di Hugo Barra sul fatto che Xiaomi non stia copiando Apple, e presto tutti copieranno Xiaomi. Vi consiglio di leggere stralci dell'intervista, anche se non viene detto nulla di nuovo. Nel contesto di quanto sta accadendo intorno a Xiaomi, dubito sinceramente che l'azienda riuscirà a rimanere all'apice del successo nei prossimi anni. Ecco l'articolo stesso.

Ma smettila di mordere, è ora di passare ai primi piatti di "Spikins", andiamo.

Contenuto

MegaFon contro WhatsApp, Skype e altri servizi di messaggistica istantanea

Ci sono argomenti eterni nel mondo che entusiasmano gli operatori e, in una certa misura, sono il loro punto dolente. La paura nascosta degli operatori è sempre stata quella di trasformare la propria attività in una "tubazione" per la trasmissione dei dati. Se quindici anni fa erano gli operatori a controllare quali servizi venivano effettuati sulle loro reti, quanto costavano e ricevevano la loro quota di ogni servizio, oggi tutto è cambiato. Qualsiasi persona o azienda può creare il proprio programma/servizio che utilizza le capacità delle reti moderne, come la trasmissione di dati, e diventa disponibile per la maggior parte delle persone. Gli operatori sono frustrati dal cambiamento nel panorama aziendale, stanno perdendo il loro vantaggio e, di conseguenza, anche i loro ricavi stanno calando. Nonostante il fatto che gli operatori debbano essere pionieri del mercato per definizione, a un certo punto sono diventati conservatori.

Ad esempio, MegaFon introduce molti servizi e prova nuove tecnologie più velocemente di altri attori nel mercato russo. Tecnologicamente, l'azienda vede il suo futuro nell'implementazione delle ultime tecnologie, questo è diventato parte della mentalità del management. È tanto più sorprendente quando Ivan Tavrin, CEO di MegaFon, in un'intervista a Rossiya 24 afferma improvvisamente che ci sono condizioni diseguali per l'operatore e vari servizi di messaggistica istantanea che devono essere sottoposti a regolamentazione statale, poiché possono essere utilizzati dai terroristi o spammer. Ho volutamente inasprito le parole di Ivan per riflettere l'essenza della dichiarazione. La reazione della gente comune è prevedibile: vogliono bandire Viber, WhatsApp e altri programmi simili, perché non possono competere con loro e perdere denaro da esso. Vediamo qual è il problema qui e perché i vertici degli operatori incorrono deliberatamente nell'ira della folla.

Per cominciare, la posizione di MegaFon sulla questione della messaggistica istantanea è coerente, più volte ci sono state parole secondo cui Skype rappresenta una minaccia per gli operatori e presumibilmente dovrebbe essere bandito (soggetto a regolamentazione statale). Questo accadeva anche prima dell'arrivo di Ivan Tavrin, gli umori all'interno dell'operatore sono successivi. Infatti, in relazione ai servizi degli operatori, ad esempio SMS, esiste una certa procedura di certificazione e in Russia sono anche soggetti a SORM, che richiede all'operatore il pagamento di costi aggiuntivi per le apparecchiature corrispondenti. Fino a poco tempo gli SMS, oltre alle chiamate vocali, occupavano il grosso delle entrate degli operatori, oggi gli SMS sono già inferiori in termini di numero di messaggi inviati a WhatsApp (esclusi altri messenger), e la voce inizia a diminuire, poiché le persone usano spesso programmi alternativi, soprattutto nei viaggi. Non è difficile presumere che la situazione che vediamo per gli SMS/MMS si ripeterà con la voce.

Cominciamo a guardare la situazione da lontano: perché gli SMS hanno perso la battaglia contro WhatsApp, il messenger più popolare al mondo? La risposta sta nel fatto che WhatsApp e programmi simili offrono tutte le possibilità di SMS/MMS, sono facilmente integrabili nel telefono e non richiedono particolari conoscenze per l'utilizzo. All'inizio WhatsApp non aveva la consegna garantita dei messaggi (controlli di stato), poi è apparso. La creazione di gruppi per la comunicazione è un altro vantaggio a favore dei moderni messenger. In una certa misura si sono trasformate in chat, la loro proprietà in relazione agli SMS è cambiata. Se per gli SMS pensiamo sempre quanto scrivere, infilare in un messaggio, contare i caratteri, allora con WhatsApp non devi fare i conti con questa meschinità, scrivi e basta. Ora puoi scrivere sia frasi lunghe che brevi. Non ci sono restrizioni, la comunicazione è diventata più naturale. Ma la cosa più importante è che ogni messaggio non viene pagato in alcun modo, sei passato al formato di pagamento dell'abbonamento annuale, che nel caso di WhatsApp costa 33 rubli all'anno. Convenientemente? Parola sbagliata.

Naturalmente, continuiamo a utilizzare gli SMS, ma il numero di tali messaggi nelle nostre comunicazioni è diminuito drasticamente. Ho fatto un semplice conteggio di quanti messaggi WhatsApp ho inviato la scorsa settimana e quanti SMS ho scritto. Puoi indovinare? Quindi ecco il mio punteggio: 1800 messaggi WhatsApp contro 30 SMS. Penso che questo esempio mostri chiaramente come sia cambiata la percezione e l'uso della tecnologia. Inoltre, la penetrazione di WhatsApp è diventata onnipresente.

È possibile bandire WhatsApp o programmi simili, costringere le persone a utilizzare gli SMS? In teoria, qualsiasi cosa nel nostro mondo può essere bandita, ma in pratica vinceranno sempre la migliore tecnologia e il miglior servizio. Posso affermare con sicurezza che WhatsApp è una tecnologia migliore degli SMS tradizionali. E la perdita di denaro da parte degli operatori non cambierà questo fatto. La tecnologia SMS è molto obsoleta ed è giunto il momento di darle una seconda vita, che non è ciò che volevano gli operatori globali. Un tentativo di spremere denaro dagli SMS ha portato alla comparsa di un innovatore che ha fatto esplodere questo mercato, e oggi è troppo tardi per gli operatori per inventare qualcosa, hanno perso il loro vantaggio. Questa è una situazione assolutamente di mercato, che non ha sfumature politiche.

Ora è il momento di ricordare cos'è la neutralità tecnologica. Questa, infatti, è la sfida dell'ultimo decennio, quando i maggiori operatori mondiali hanno cercato di non fornire lo stesso accesso non discriminatorio alle proprie reti. Un tipico esempio è stata la storia in Francia, quando la larghezza di banda di YouTube era limitata perché guardare i video creava un carico sulle reti. Allo stesso tempo, gli utenti che hanno provato a guardare il video stavano già pagando per l'accesso alla rete. Era comprensibile il desiderio degli operatori di raccogliere denaro anche dal content provider, volevano guadagnare di più. Ma dal punto di vista del buon senso, questo è troppo: se ci sono già persone che pagano per i loro servizi, non puoi prendere soldi per loro due volte. La neutralità tecnologica garantisce la possibilità di utilizzare le risorse esistenti indipendentemente dalla tecnologia. Ad esempio, una volta che gli operatori ricevono determinate frequenze, possono utilizzarle per tecnologie diverse all'interno di tali frequenze. E altre società, utilizzando la trasmissione dati su reti mobili, possono trasmettere qualsiasi pacchetto di dati: voce, data, video, senza che l'operatore addebiti alcun costo, divisi per tipo. Tutto questo è neutralità tecnologica, e questo è l'unico modo equo in cui funziona il mondo moderno.

Quando Ivan Tavrin dice che MegaFon ha investito centinaia di milioni di dollari nello sviluppo della rete, e oggi altri usano questa infrastruttura, ho sempre una domanda: la stai regalando gratuitamente? La trasmissione dei dati è esattamente lo stesso servizio degli SMS e ciascuno degli operatori addebita denaro per questo. Un'altra cosa è che il successo di WhatsApp è associato a economicità e semplicità, è un servizio di nuova generazione, a differenza degli SMS. E la morte condizionale degli SMS è una questione per il prossimo decennio (voglio riservare che gli SMS saranno presenti sul mercato per molto più tempo, un'altra cosa è che questa tecnologia non avrà più un ruolo speciale). È comprensibile il desiderio degli operatori di aggrapparsi a un segmento di mercato sfuggente e molto redditizio. Calcola tu stesso, il costo di un SMS sulla mia tariffa è di circa 2 rubli e il costo per l'operatore è di circa 10 copechi (la domanda è come calcolare e quali costi tenere in considerazione, puoi aggiungere altre spese, quindi il il costo sarà di 1,5 rubli, ma il costo reale non supera i 10 copechi). L'eccesso di profitto ricevuto dagli operatori su SMS non dà loro la possibilità di rifiutare questo servizio a favore di altri. Il fatto che WhatsApp e altri simili non comunichino con gli operatori, li ignorino, è comprensibile. Quale può essere l'oggetto della comunicazione? Gli operatori vogliono ottenere una quota delle loro entrate, ma i messenger non vedono alcun motivo per condividerle. E, alla fine, perché dovrebbero farlo?

Secondo me, la lotta degli operatori contro il mondo moderno è destinata a vincere in anticipo. Non è redditizio aggrapparsi al vecchio, i ricavi degli SMS continueranno a diminuire costantemente. È tempo di inventare qualcosa di nuovo su cui puoi fare soldi. E posso aggiungere un'altra cosa: non appena i terroristi e gli spammer vengono ricordati, so immediatamente che le cuciture sono sparite. Ciò significa che le discussioni sono finite e c'è già una discussione emotiva, e non qualcosa di reale.

C'è ancora una grana razionale nell'intervista di Ivan Tavrin. A livello statale è necessario creare un regolamento in base al quale dovrebbero funzionare programmi simili a WhatsApp (archiviazione dei dati, privacy della corrispondenza e così via). Di fatto, per obbligare i creatori di tali servizi a rispettare le leggi vigenti ea garantirne l'attuazione. Questo è comprensibile e nell'interesse di tutti. Ma questo non significa che qualcuno debba limitare tali servizi nell'accesso all'infrastruttura di rete. Questo è sbagliato e ostacola il progresso. Cosa ne pensi? Condividi la tua opinione nei commenti, MegaFon leggerà attentamente le tue opinioni e, spero, trarrà conclusioni.

Telefono musicale Marshall London - parliamo dei prezzi della musica

Oggi qualsiasi azienda può "creare" il proprio smartphone, la ricetta è semplice: prendi una fabbrica cinese, crea il tuo design, aggiungi programmi a tuo gusto e hai un prodotto con il tuo marchio. Non ci sono difficoltà in questo, e questo approccio non è diverso dalla produzione di portafogli in pelle e porta biglietti da visita con i simboli dell'azienda, se esistono, allora perché non può esserci uno smartphone? La questione si basa esclusivamente sulla dimensione del mercato potenziale, che, di regola, risulta essere estremamente piccolo.

Marshall è nota per i suoi amplificatori per chitarra, ma negli ultimi anni ha cercato di diversificare il proprio business con cuffie e altoparlanti wireless. Chiunque tenti di “creare” tali prodotti acquistando disegni di altre persone, creando disegni e confezionando il tutto in scatole con il proprio nome. È diventata una specie di mania, e non il miglior senso. Ora è il turno di uno smartphone a marchio Marshall, che si chiama London ed è pensato per gli amanti del buon suono. In ogni caso, è quello che dicono in azienda e lo accennano in tutti i materiali presenti sul dispositivo.

Diamo un'occhiata al riempimento di questo dispositivo: schermo HD da 4,7 pollici, Snapdragon 410 (4 core, 1,4 GHz), 2 GB di RAM, 16 GB di schede interne e di memoria, fotocamera frontale da 2 megapixel, 8 megapixel videocamera posteriore. Batteria 2500 mAh. All'interno di Android 5.

Ora soffermiamoci sulle capacità musicali di questo dispositivo. Cominciamo con il fatto che viene utilizzato il Wolfson DSP, che è responsabile dell'elaborazione del suono. Sono presenti due uscite per cuffie da 3,5 mm, ovvero puoi ascoltare la stessa musica contemporaneamente. Due altoparlanti stereo. Due microfoni e un sistema di riduzione del rumore durante una chiamata, questa è una soluzione tipica di questa classe su Android. Tra i programmi installati, puoi trovare un'applicazione per mixare tracce, una specie di console DJ (l'ultimo Alcatel IDOL 3 ha un'applicazione simile), un programma per cambiare gli equalizzatori e un lettore di marca che supporta vari formati musicali, inclusi FLAC.

Suona come un jukebox? Temo che le caratteristiche elencate non siano chiaramente sufficienti perché questo dispositivo sia una soluzione così musicale. Inizierò con uno semplice, il telefono non è stato creato da Marshall, ma dal finlandese Creoir, che da noi è noto come lo smartphone Jolla. Questa azienda può essere definita un integratore di sistemi, creando una soluzione personalizzata, le proprie competenze su come costruire relazioni con le fabbriche cinesi, controllare il processo di produzione. Ma non per creare soluzioni musicali. Inoltre, le fabbriche cinesi non sono mai state conosciute per questa abilità. Per tali prodotti, una buona PR è molto importante, ma il costo di sviluppo, a causa della piccola tiratura, va nel dimenticatoio o addirittura al terzo posto. Valutiamo il prodotto in termini di tiratura e costo.

Marshall afferma che sarà in vendita a fine agosto per $ 499 negli Stati Uniti e £ 399 nel Regno Unito. Per le caratteristiche elencate di uno smartphone Android di un produttore sconosciuto, si tratta di un costo molto elevato, il che indica che il volume di produzione è minimo. Supponiamo che la tiratura sia di 5000 pezzi, non ha senso creare uno stampo per un numero inferiore. Il prezzo di uno smartphone con caratteristiche simili sarà di circa $ 120 senza modifiche. Con loro, lo smartphone costerà 150-160 dollari. Aggiungi qui il costo della raffinazione del software, distribuiscilo in batch e il prezzo salirà a $ 190-200. Logistica, tasse e altri costi ci porteranno a un costo per i partner di 350-380 dollari. Il prezzo di scaffale è di $ 499. Il calcolo è molto approssimativo, ma non credo di aver commesso un grosso errore.

Sono sicuro che ci saranno molte recensioni che elogiano la componente musicale di questo dispositivo, ritoccando il fatto che all'interno c'è un chipset abbastanza economico e l'imbottitura corrisponde a telefoni di una fascia di prezzo diversa. Questo è normale, alla fine i giornalisti devono spiegare perché hanno scelto questo dispositivo per la revisione e perché è così buono. Inoltre, i giornalisti sono le stesse vittime delle pubbliche relazioni e del marketing, come tutti gli altri iniziano a "sentire" il suono soprannaturale di cuffie costose o vedono ciò che, in linea di principio, non si può vedere. E difendi fermamente la tua opinione davanti al pubblico.

A priori posso dire che non ci sono tecnologie musicali nel telefono Marshall che i principali produttori non avrebbero, non hanno le proprie soluzioni, vengono utilizzate solo quelle soluzioni conosciute sul mercato. Inoltre, costruire un buon telefono musicale è costoso e un prodotto del genere dovrebbe costare più di $ 1.000 in uscita nella stessa tiratura. I miracoli non accadono. Da qui la conclusione che abbiamo un tipico tentativo di utilizzare il tuo marchio per giocare in una nuova categoria di prodotti. Con piacere proverò questo telefono quando sarà in vendita, ma non mi aspetto miracoli da esso, semplicemente sfida la logica. Tuttavia, i media moderni sono disposti in modo tale che questo dispositivo sia già stato pubblicizzato e sia apparso un certo numero di fan che lo stanno aspettando. Alla fine, queste persone compreranno questo telefono e diranno a tutti quanto suona bello. La maggior parte delle persone che parlano di un buon suono in questo modo non hanno mai avuto la possibilità di sentire un buon suono.

Un mese e mezzo fa abbiamo condotto un piccolo studio: abbiamo chiesto alle persone per le strade di Mosca se gli piace un suono di alta qualità, cosa ascoltano a casa e in viaggio, quali cuffie usano. Le risposte non hanno portato delusione, più di cento persone hanno affermato di amare il buon suono e di capirlo. Di questi, circa il 90% ascolta musica solo al telefono, anche a casa. E usano un normale auricolare come cuffie! Credetemi, molti degli intervistati non avevano iPhone o ammiraglie Android, avevano modelli di fascia media. Ed ecco il momento di ricordare che il concetto di "buon suono" è molto individuale e dipende dalla nostra esperienza di vita. Ci sono molti buoni lettori e cuffie, ma per scoprire come suonano, devi ascoltarle. Quando ho dare le mie cuffie planari con un amplificatore portatile agli amici, iniziano a impazzire per la qualità del suono e si rendono conto che ciò che hanno ascoltato prima al telefono non può essere paragonato a quello che hanno ricevuto in uscita.

E ci sono molti esempi simili, la domanda è che la maggior parte è soddisfatta del suono dei loro telefoni. Tutto il resto è marketing e autogonfiaggio, quando le persone iniziano a immaginare di sentire qualcosa che non c'è. Vorresti un altro esempio?

Ogni abitante della Terra sa cosa sono le cuffie di alta qualità e che suonano bene e può sentire un falso, distinguendolo dalle cuffie originali. Quando testati alla cieca, è vero che non possono replicare i loro risultati, ma chi se ne frega? L'importante è che le persone siano sicure di esserne capaci.

Un ingegnere di una startup Bolt ha deciso di controllare quanto costano le cuffie Beats Solo HD di Dr.Dre e, dopo averle acquistate per $ 199, ha tirato fuori un cacciavite, ha completamente smontato e valutato i componenti. Il calcolo del costo dei materiali non include i costi di produzione, logistica, marketing e simili “piccole cose”, questo va tenuto presente. Ma il risultato, in ogni caso, descrive ciò che sta accadendo nel segmento degli accessori con una qualità sorprendente: il costo BOM di queste cuffie si è rivelato essere di $ 16,89. Puoi leggere il materiale qui.

E poi è iniziato un circo delle uniformi, l'azienda ha contattato l'autore e giustamente si è indignata per aver comprato delle cuffie finte (questo è un flagello per tutti i marchi famosi, più su quello sotto). L'ingegnere non era troppo pigro, è andato al negozio e ha speso di nuovo $ 199, acquistando cuffie vere garantite. E ancora una volta ho calcolato il costo dei componenti e allo stesso tempo li ho confrontati con i precedenti, è apparso questo articolo.

Nel caso delle cuffie reali, il costo della BOM era di $ 20,2! Non è che la differenza sia drammatica, ma i materiali utilizzati sono migliori (metallo anziché zinco) e gli altoparlanti costano $ 1,5 ciascuno contro $ 0,9 per le cuffie contraffatte. Le vere cuffie sono più pesanti, ma il loro suono può essere distinto solo dal confronto diretto. In Russia, metà dei proprietari di queste cuffie non sa di aver acquistato un falso e si gode il suono. Voglio notare separatamente che le persone hanno inconsapevolmente acquistato un falso e hanno pagato soldi abbastanza reali per questo. Ma l'impossibilità di distinguere il suono rende comune la presenza di tali falsi.

C'è un altro punto che è importante notare per livellare l'indignazione di chi, avendo visto la BOM costare 20$, non capisce come il prodotto finale possa costare circa 200$. Partiamo dal fatto che il l'azienda spende soldi per la sua esistenza, ufficio e dipendenti. Dovrebbero anche essere presi in considerazione nel costo dei prodotti e, credetemi, non ci sono stelle con stipendi enormi, è come al solito alla pari con altri produttori. Aggiungi qui il costo di produzione, logistica. Investiamo il 4-5 per cento standard sul matrimonio, considerate che per ogni cento cuffie bisogna produrne altre cinque, che andranno a sostituire quelle difettose. Otterremo il prezzo di costo per il produttore a livello di 40-45 dollari, non meno. Se prendiamo in considerazione il marketing, che tradizionalmente richiede un'alta percentuale dei costi per questa azienda, il prezzo salirà a $ 55-65. E ora il momento clou, che poche persone conoscono: con un prezzo di vendita di 85-100 dollari per le cuffie per i partner, il loro prezzo sullo scaffale è di cento dollari. Come mai? La risposta sta nel fatto che le cuffie rientrano nella categoria dei beni "Accessori" e per loro il profitto promesso delle catene di vendita al dettaglio in Russia e nel mondo è in media del cento per cento! Ecco la risposta alla domanda sull'alto costo delle cuffie originali. I falsi vengono spesso venduti al di fuori dei principali canali, il che dà loro anche un aumento dei profitti (il costo è inferiore a causa della mancanza di marketing, servizi e così via). E questo conferisce loro ulteriore attrattiva in termini di vendite.

Ma torniamo al suono. Non esiste un metodo obiettivo unico per testare il suono. Si può parlare solo del relativo suono, con un confronto diretto tra diversi modelli di smartphone, cuffie e altre apparecchiature. Ma, mi sembra, in una questione così delicata, dovresti concentrarti sul tipo di suono che ti piace, e non su un esperto. Questo è più o meno come affidare la scelta della tua cena a un esperto di ristoranti che non sa assolutamente nulla di te. Questo pubblico è sempre stato interessante per me, ma la maggior parte è stata a lungo fuori dal contatto con la realtà. Le loro papille gustative sono cambiate da tempo e irreversibilmente (non credo sia uno scherzo, perché lo dimostrano con le loro azioni). La loro scelta di ristoranti, piatti e modi di prepararli è così lontana dalla maggioranza della popolazione mondiale che è giusto chiedersi cosa c'è che non va in loro. A volte è delizioso, ma spesso molti ristoranti e il cibo che esaltano si rivelano delle stronzate. È curioso che per i vini la situazione sia esattamente l'opposto, poiché il processo stesso di vinificazione non consente tali libertà. E lì puoi fidarti dell'opinione degli esperti, ma concentrati ancora su ciò che ti piace. Anche se, in generale, se vuoi fare affidamento sull'autorità di uno o un altro esperto nel processo di selezione, devi capire cosa gli piace e che tipo di musica ascolta (mangia cibo, beve vino). E poi le cose diventano molto più interessanti. Ma devi fare i compiti e capire che tipo di cose piacciono all'esperto.

E l'ultima cosa: i test alla cieca mostrano chiaramente che le persone non sanno distinguere a orecchio, a vista, le cose di cui stanno parlando. Lo stesso PenTile che vedono nell'iPhone quando non mostrano il corpo del telefono dimostra chiaramente il livello di consapevolezza della tecnologia e l'impatto del marketing o delle PR sulla percezione. Quindi sono sicuro che Marshall avrà un piccolo numero di fan molto devoti, ma questa storia non si trasformerà mai in qualcosa per il mercato di massa. E l'intero problema è che il modo in cui la maggior parte dei telefoni riproduce la musica è da tempo adatto a tutti. Anche il tentativo di Sony di far rivivere il marchio Walkman è fallito, le vendite sono aumentate vertiginosamente per un breve periodo e poi tutti hanno capito che il Walkman suona esattamente come gli altri dispositivi. L'esclusività è sparita. E mantenere l'esclusività nel campo del suono non è tecnologia, ma marketing aggressivo, che è ciò che fa la maggior parte delle aziende in questo mercato. Quindi prezzi molto alti ad un basso costo di produzione. Questi sono costi pubblicitari. E il prezzo per il fatto che un piccolo numero di persone sia interessato a questo mercato è che non è mai stato enorme. Quante persone possono permettersi cuffie per 50-100 mila rubli? Poche, dozzine di persone al mese in Russia. Questa è la dialettica di questo mercato.

E infine, una domanda provocatoria. Ami il buon suono? Pagare per questo? Su cosa ascolti la musica? Che cuffie hai? Come si distingue il suono buono da quello cattivo? Qual è per te la cosa più importante del suono? Per la maggior parte, un buon suono è un suono forte, ma per te?

L'ansia per l'iPad Air e l'iPad Mini: voci e finzione

A un certo punto, le voci sono diventate fine a se stesse per i media, soprattutto per quanto riguarda tutto ciò che riguarda Apple. Tali voci e finzioni vengono lette perfettamente, ma a qualcuno importa che in pratica nessuna delle cose discusse si avveri? La cosa principale è che leggono, discutono e moltiplicano informazioni prive di significato. Un esempio di una tale nota, priva anche di una goccia di buon senso, è questo testo.

Tutto è fantastico, anche il grafico delle vendite di iPad basato su un sondaggio di 500 persone negli Stati Uniti! Secondo questo sondaggio, si scopre che l'iPad più popolare è l'iPad Air, il che è contrario al buon senso, ai dati di vendita e persino al numero di ciascuno dei modelli di iPad prodotti.

Tuttavia, le persone stanno seriamente cercando di discutere del fatto che Apple potrebbe rifiutarsi di rilasciare l'iPad Mini, che in realtà è il tablet più venduto dell'azienda. Trovo più facile credere a un'altra voce secondo cui Foxconn ha ricevuto ordini solo per due modelli di iPad quest'anno: Mini e Pro. Ciò significa che non ci saranno nuovi Air nel 2015. Sì, non è necessario, l'attuale Air fa abbastanza bene i suoi compiti, ha 2 GB di RAM, che sarà l'innovazione principale per altri modelli, incluso l'iPhone. L'aria non scomparirà dagli scaffali dei negozi, è stata prodotta a sufficienza e la domanda di tablet è bassa, basti ricordare che nel secondo trimestre l'azienda ne ha venduti 12,62 milioni e un anno prima era di 16,35 milioni. Il mercato dei tablet è al collasso e nemmeno Apple riesce a rianimarlo. Ripeto l'idea principale: la vita dei tablet è massima, funzionano e svolgono il loro ruolo, quindi non ci sono vendite di nuovi dispositivi.

Qualcomm sotto indagine antitrust dell'UE

Sono sicuro che Qualcomm ricorderà il 2015 come un brutto periodo. Il rifiuto di Samsung di utilizzare Snapdragon 810 nella sua ammiraglia, problemi di surriscaldamento di questo chipset, perdita di quote di mercato in Asia e allo stesso tempo un'indagine antitrust in Cina durata 14 mesi e che si è conclusa con la società che ha dovuto pagare in senso figurato i funzionari cinesi con un pagamento di 975 milioni di dollari. E poi una nuova disgrazia, i funzionari europei decisero che anche loro non erano nati con un bastoncino e avrebbero ripetuto l'esperienza dei compagni cinesi.La Commissione Europea ha avviato un'indagine antitrust contro Qualcomm, mentre si stanno raccogliendo prove e si studiano le pratiche commerciali di Qualcomm. La domanda principale a cui occorre rispondere è se l'azienda utilizzi la sua posizione, i suoi brevetti, per gonfiare il costo dei chipset. Lascia che ti ricordi che Qualcomm è il leader in questo mercato, proprio come Intel domina il mercato dei processori per PC. Xbox 360 Slim sei anni fa Macchina più o meno la stessa cosa l'importo può essere discusso oggi.

Uno dei motivi dell'indagine è stata una denuncia dell'azienda britannica Icera, produttrice di modem 4G, che è stata acquistata da NVidia per la produzione dei suoi chipset con 4G integrato. Il costo dell'operazione ammontava quindi a 369 milioni di dollari, ma l'azienda non è riuscita a realizzare in tempi ragionevoli la realizzazione di prodotti con 4G integrato. Oltre a raggiungere un accettabile rapporto qualità/prezzo. Circa sei mesi fa, NVidia ha ridotto lo sviluppo e ha annunciato ufficialmente di essere pronta a vendere Icera a chiunque lo volesse, ma non ce n'era ancora nessuno. È possibile che l'azienda venga semplicemente chiusa.

Secondo Icera, Qualcomm sta vendendo i suoi chipset a prezzi inferiori al mercato per conquistare quote di mercato. Questa è una delle aree di indagine, individuata in un caso a parte. Dalla mia esperienza e conoscenza del mercato in Europa, non posso dire che Qualcomm venda chipset a buon mercato o, più precisamente, a un prezzo inferiore rispetto ai concorrenti. Costano più di qualsiasi soluzione comparabile, anche per operatori e grandi progetti. È tutta un'altra questione come vendono le stesse soluzioni in Cina, per il mercato locale. La maggior parte dei migliori chipset sono molto economici, il che consente ai produttori cinesi di vendere i propri telefoni per molto meno denaro. La differenza di prezzo per la Cina e l'Europa può arrivare fino al 30-35%. Considera produttori come OnePlus e altri simili. Questa è una risposta al rafforzamento di MediaTek in Asia.

Il secondo caso che verrà indagato è se esistono accordi speciali tra Qualcomm e produttori che stabiliscono l'esclusività del rapporto, vietando l'acquisto di chipset alternativi. Sono sicuro che sarà impossibile provare direttamente queste domande, dal momento che sul mercato esiste da tempo uno schema elegante che aggira qualsiasi restrizione. Lo schema è stato inventato da Intel, ma è utilizzato con successo da tutti i giocatori. Un produttore di chipset acquista una partecipazione in un'azienda che utilizza i suoi prodotti, di solito una piccola partecipazione compresa tra un minimo e il dieci percento. Questo acquisto non viene sempre effettuato direttamente, a volte una filiale o un fondo funge da acquirente. Il denaro che viene versato nell'attività di qualcun altro va all'acquisto di quegli stessi componenti, questo può essere considerato una sorta di linea di credito. A quanto ho capito, tutto questo schema è assolutamente opaco e illegale, ma è difficile dimostrarlo, motivo per cui nessuno l'ha fatto fino ad oggi. Considerando come si è conclusa l'inchiesta in Cina, si può presumere che la Commissione europea comporterà una sanzione non del 10 per cento del fatturato, ma di circa un miliardo di euro dopo poco più di un anno. E Qualcomm riceverà questi soldi in modo che gli affari dell'azienda non vengano scavati troppo meticolosamente. Inoltre, a differenza delle precedenti indagini, questo terrà conto delle opinioni dei dipendenti delle società ST-Ericsson, che ha lasciato il mercato e non ha più nulla da perdere. D'altra parte, nel 2009, un tentativo da parte della Commissione Europea di trovare difetti nel comportamento di Qualcomm si è concluso nel nulla, dopo due anni di indagini è stato chiuso silenziosamente senza alcuna conclusione

Spillikins №338. MegaFon vs WhatsApp, mancata neutralità tecnologica

La scorsa settimana su "Spikers" ci siamo soffermati nel dettaglio sui futuri prodotti Samsung, in particolare sull'S6 EDGE+, le cui foto sono apparse in rete. Il 12 agosto questo modello sarà mostrato a New York, da lì leggerete il nostro reportage. Le voci dicono che verrà mostrato anche il Note 5, ma non abbiamo tali informazioni, fino a quando l'annuncio non sarà posticipato, molto probabilmente sarà mostrato all'IFA, come abbiamo discusso.

In breve, voglio menzionare che, a quanto pare, Windows 10 ora installerà gli aggiornamenti di sistema in modo forzato, il consenso dell'utente a questo non è necessario. L'eccezione è riservata agli utenti aziendali o alla versione professionale, puoi leggere di più qui.

Il curioso cavillo di Hugo Barra sul fatto che Xiaomi non stia copiando Apple, e presto tutti copieranno Xiaomi. Vi consiglio di leggere stralci dell'intervista, anche se non viene detto nulla di nuovo. Nel contesto di quanto sta accadendo intorno a Xiaomi, dubito sinceramente che l'azienda riuscirà a rimanere all'apice del successo nei prossimi anni. Ecco l'articolo stesso.

Ma smettila di mordere, è ora di passare ai primi piatti di "Spikins", andiamo.

Contenuto

MegaFon contro WhatsApp, Skype e altri servizi di messaggistica istantanea

Ci sono argomenti eterni nel mondo che entusiasmano gli operatori e, in una certa misura, sono il loro punto dolente. La paura nascosta degli operatori è sempre stata quella di trasformare la propria attività in una "tubazione" per la trasmissione dei dati. Se quindici anni fa erano gli operatori a controllare quali servizi venivano effettuati sulle loro reti, quanto costavano e ricevevano la loro quota di ogni servizio, oggi tutto è cambiato. Qualsiasi persona o azienda può creare il proprio programma/servizio che utilizza le capacità delle reti moderne, come la trasmissione di dati, e diventa disponibile per la maggior parte delle persone. Gli operatori sono frustrati dal cambiamento nel panorama aziendale, stanno perdendo il loro vantaggio e, di conseguenza, anche i loro ricavi stanno calando. Nonostante il fatto che gli operatori debbano per definizione essere pionieri del mercato, a un certo punto sono diventati conservatori.

Ad esempio, MegaFon introduce molti servizi e prova nuove tecnologie più velocemente di altri attori nel mercato russo. Tecnologicamente, l'azienda vede il suo futuro nell'implementazione delle ultime tecnologie, questo è diventato parte del modo di pensare del management. È tanto più sorprendente quando Ivan Tavrin, CEO di MegaFon, in un'intervista a Rossiya 24 afferma improvvisamente che ci sono condizioni diseguali per l'operatore e vari servizi di messaggistica istantanea che devono essere sottoposti a regolamentazione statale, poiché possono essere utilizzati dai terroristi o spammer. Ho volutamente inasprito le parole di Ivan per riflettere l'essenza della dichiarazione. La reazione della gente comune è prevedibile: vogliono bandire Viber, WhatsApp e altri programmi simili, perché non possono competere con loro e perdere denaro da questo. Vediamo qual è il problema qui e perché i vertici degli operatori incorrono deliberatamente nell'ira della folla.

Per cominciare, la posizione di MegaFon sulla questione della messaggistica istantanea è coerente, più volte ci sono state parole secondo cui Skype rappresenta una minaccia per gli operatori e presumibilmente dovrebbe essere bandito (soggetto a regolamentazione statale). Questo accadeva anche prima dell'arrivo di Ivan Tavrin, gli umori all'interno dell'operatore sono successivi. Infatti, in relazione ai servizi degli operatori, ad esempio SMS, esiste una certa procedura di certificazione e in Russia sono anche soggetti a SORM, che richiede all'operatore il pagamento di costi aggiuntivi per le apparecchiature corrispondenti. Fino a poco tempo gli SMS, oltre alle chiamate vocali, occupavano il grosso delle entrate degli operatori, oggi gli SMS sono già inferiori in termini di numero di messaggi inviati a WhatsApp (esclusi altri messenger), e la voce inizia a diminuire, poiché le persone usano spesso programmi alternativi, soprattutto nei viaggi. Non è difficile presumere che la situazione che vediamo per gli SMS/MMS si ripeterà con la voce.

Cominciamo a guardare la situazione da lontano: perché gli SMS hanno perso la battaglia contro WhatsApp, il messenger più popolare al mondo? La risposta sta nel fatto che WhatsApp e programmi simili offrono tutte le possibilità di SMS/MMS, sono facilmente integrabili nel telefono e non richiedono particolari conoscenze per l'utilizzo. All'inizio WhatsApp non aveva la consegna garantita dei messaggi (controlli di stato), poi è apparso. La creazione di gruppi per la comunicazione è un altro vantaggio a favore dei moderni messenger. In una certa misura si sono trasformate in chat, la loro proprietà in relazione agli SMS è cambiata. Se per gli SMS pensiamo sempre quanto scrivere, infilare in un messaggio, contare i caratteri, allora con WhatsApp non devi fare i conti con questa meschinità, scrivi e basta. Ora puoi scrivere sia frasi lunghe che brevi. Non ci sono restrizioni, la comunicazione è diventata più naturale. Ma la cosa più importante è che ogni messaggio non viene pagato in alcun modo, sei passato al formato di pagamento dell'abbonamento annuale, che nel caso di WhatsApp costa 33 rubli all'anno. Convenientemente? Parola sbagliata.

Naturalmente, continuiamo a utilizzare gli SMS, ma il numero di tali messaggi nelle nostre comunicazioni è diminuito drasticamente. Ho fatto un semplice conteggio di quanti messaggi WhatsApp ho inviato la scorsa settimana e quanti SMS ho scritto. Puoi indovinare? Quindi ecco il mio punteggio: 1800 messaggi WhatsApp contro 30 SMS. Penso che questo esempio mostri chiaramente come sia cambiata la percezione e l'uso della tecnologia. Inoltre, la penetrazione di WhatsApp è diventata onnipresente.

È possibile bandire WhatsApp o programmi simili, costringere le persone a utilizzare gli SMS? In teoria, qualsiasi cosa nel nostro mondo può essere bandita, ma in pratica vinceranno sempre la migliore tecnologia e il miglior servizio. Posso affermare con sicurezza che WhatsApp è una tecnologia migliore degli SMS tradizionali. E la perdita di denaro da parte degli operatori non cambierà questo fatto. La tecnologia SMS è molto obsoleta ed è giunto il momento di darle una seconda vita, che non è ciò che volevano gli operatori globali. Un tentativo di spremere denaro dagli SMS ha portato alla comparsa di un innovatore che ha fatto esplodere questo mercato, e oggi è troppo tardi per gli operatori per inventare qualcosa, hanno perso il loro vantaggio. Questa è una situazione assolutamente di mercato, che non ha sfumature politiche.

Ora è il momento di ricordare cos'è la neutralità tecnologica. Questa, infatti, è la sfida dell'ultimo decennio, quando i maggiori operatori mondiali hanno cercato di non fornire lo stesso accesso non discriminatorio alle proprie reti. Un tipico esempio è stata la storia in Francia, quando la larghezza di banda di YouTube era limitata perché guardare i video creava un carico sulle reti. Allo stesso tempo, gli utenti che hanno provato a guardare il video stavano già pagando per l'accesso alla rete. Era comprensibile il desiderio degli operatori di raccogliere denaro anche dal content provider, volevano guadagnare di più. Ma dal punto di vista del buon senso, questo è troppo: se ci sono già persone che pagano per i loro servizi, non puoi prendere soldi per loro due volte. La neutralità tecnologica garantisce la possibilità di utilizzare le risorse esistenti indipendentemente dalla tecnologia. Ad esempio, una volta che gli operatori ricevono determinate frequenze, possono utilizzarle per tecnologie diverse all'interno di tali frequenze. E altre società, utilizzando la trasmissione dati su reti mobili, possono trasmettere qualsiasi pacchetto di dati: voce, data, video, senza che l'operatore addebiti alcun costo, divisi per tipo. Tutto questo è neutralità tecnologica, e questo è l'unico modo equo in cui funziona il mondo moderno.

Quando Ivan Tavrin dice che MegaFon ha investito centinaia di milioni di dollari nello sviluppo della rete, e oggi altri usano questa infrastruttura, ho sempre una domanda: la stai regalando gratuitamente? La trasmissione dei dati è esattamente lo stesso servizio degli SMS e ciascuno degli operatori addebita denaro per questo. Un'altra cosa è che il successo di WhatsApp è associato a economicità e semplicità, è un servizio di nuova generazione, a differenza degli SMS. E la morte condizionale degli SMS è una questione per il prossimo decennio (voglio riservare che gli SMS saranno presenti sul mercato per molto più tempo, un'altra cosa è che questa tecnologia non avrà più un ruolo speciale). È comprensibile il desiderio degli operatori di aggrapparsi a un segmento di mercato sfuggente e molto redditizio. Calcola tu stesso, il costo di un SMS sulla mia tariffa è di circa 2 rubli e il costo per l'operatore è di circa 10 copechi (la domanda è come calcolare e quali costi tenere in considerazione, puoi aggiungere altre spese, quindi il il costo sarà di 1,5 rubli, ma il costo reale non supera i 10 copechi). L'eccesso di profitto ricevuto dagli operatori su SMS non dà loro la possibilità di rifiutare questo servizio a favore di altri. Il fatto che WhatsApp e altri simili non comunichino con gli operatori, li ignorino, è abbastanza comprensibile. Quale può essere l'oggetto della comunicazione? Gli operatori vogliono ottenere una quota delle loro entrate, ma i messaggeri non vedono alcun motivo per condividerla. E, alla fine, perché dovrebbero farlo?

Secondo me, la lotta degli operatori contro il mondo moderno è destinata a vincere in anticipo. Non è redditizio aggrapparsi al vecchio, i ricavi degli SMS continueranno a diminuire costantemente. È tempo di inventare qualcosa di nuovo su cui puoi fare soldi. E posso aggiungere un'altra cosa: non appena i terroristi e gli spammer vengono ricordati, so immediatamente che le cuciture sono sparite. Ciò significa che le discussioni sono finite e c'è già una discussione emotiva, e non qualcosa di reale.

C'è ancora una grana razionale nell'intervista di Ivan Tavrin. A livello statale è necessario creare un regolamento in base al quale dovrebbero funzionare programmi simili a WhatsApp (archiviazione dei dati, privacy della corrispondenza e così via). Di fatto, per obbligare i creatori di tali servizi a rispettare le leggi vigenti ea garantirne l'attuazione. Questo è comprensibile e nell'interesse di tutti. Ma questo non significa che qualcuno debba limitare tali servizi nell'accesso all'infrastruttura di rete. Questo è sbagliato e ostacola il progresso. Cosa ne pensi? Condividi la tua opinione nei commenti, MegaFon leggerà attentamente le tue opinioni e, spero, trarrà conclusioni.

Telefono musicale Marshall London - parliamo dei prezzi della musica

Oggi qualsiasi azienda può "creare" il proprio smartphone, la ricetta è semplice: prendi una fabbrica cinese, crea il tuo design, aggiungi programmi a tuo gusto e hai un prodotto con il tuo marchio. Non ci sono difficoltà in questo, e questo approccio non è diverso dalla produzione di portafogli in pelle e porta biglietti da visita con i simboli dell'azienda, se esistono, allora perché non può esserci uno smartphone? La questione si basa esclusivamente sulla dimensione del mercato potenziale, che, di regola, risulta essere estremamente piccolo.

Marshall è nota per i suoi amplificatori per chitarra, ma negli ultimi anni ha cercato di diversificare il proprio business con cuffie e altoparlanti wireless. Chiunque tenti di “creare” tali prodotti acquistando disegni di altre persone, creando disegni e confezionando il tutto in scatole con il proprio nome. È diventata una specie di mania, e non il miglior senso. Ora è il turno di uno smartphone a marchio Marshall, che si chiama London ed è pensato per gli amanti del buon suono. In ogni caso, è quello che dicono in azienda e lo accennano in tutti i materiali presenti sul dispositivo.

Diamo un'occhiata al riempimento di questo dispositivo: schermo HD da 4,7 pollici, Snapdragon 410 (4 core, 1,4 GHz), 2 GB di RAM, 16 GB di schede interne e di memoria, fotocamera frontale da 2 megapixel, 8 megapixel videocamera posteriore. Batteria 2500 mAh. All'interno di Android 5.

Ora soffermiamoci sulle capacità musicali di questo dispositivo. Cominciamo con il fatto che viene utilizzato il Wolfson DSP, che è responsabile dell'elaborazione del suono. Sono presenti due uscite per cuffie da 3,5 mm, ovvero puoi ascoltare la stessa musica contemporaneamente. Due altoparlanti stereo. Due microfoni e un sistema di riduzione del rumore durante una chiamata, questa è una soluzione tipica di questa classe su Android. Tra i programmi installati, puoi trovare un'applicazione per mixare tracce, una specie di console DJ (l'ultimo Alcatel IDOL 3 ha un'applicazione simile), un programma per cambiare gli equalizzatori e un lettore di marca che supporta vari formati musicali, inclusi FLAC.

Suona come un jukebox? Temo che le caratteristiche elencate non siano chiaramente sufficienti perché questo dispositivo sia una soluzione così musicale. Inizierò con uno semplice, il telefono non è stato creato da Marshall, ma dal finlandese Creoir, che da noi è noto come lo smartphone Jolla. Questa azienda può essere definita un integratore di sistemi, creando una soluzione personalizzata, le proprie competenze su come costruire relazioni con le fabbriche cinesi, controllare il processo di produzione. Ma non per creare soluzioni musicali. Inoltre, le fabbriche cinesi non sono mai state conosciute per questa abilità. Per tali prodotti, una buona PR è molto importante, ma il costo di sviluppo, a causa della piccola tiratura, va nel dimenticatoio o addirittura al terzo posto. Valutiamo il prodotto in termini di tiratura e costo.

Marshall afferma che sarà in vendita a fine agosto per $ 499 negli Stati Uniti e £ 399 nel Regno Unito. Per le caratteristiche elencate di uno smartphone Android di un produttore sconosciuto, si tratta di un costo molto elevato, il che indica che il volume di produzione è minimo. Supponiamo che la tiratura sia di 5000 pezzi, non ha senso creare uno stampo per un numero inferiore. Il prezzo di uno smartphone con caratteristiche simili sarà di circa $ 120 senza modifiche. Con loro, lo smartphone costerà 150-160 dollari. Aggiungi qui il costo della raffinazione del software, distribuiscilo in batch e il prezzo salirà a $ 190-200. Logistica, tasse e altri costi ci porteranno a un costo per i partner di 350-380 dollari. Il prezzo di scaffale è di $ 499. Il calcolo è molto approssimativo, ma non credo di aver commesso un grosso errore.

Sono sicuro che ci saranno molte recensioni che elogiano la componente musicale di questo dispositivo, ritoccando il fatto che all'interno c'è un chipset abbastanza economico e l'imbottitura corrisponde a telefoni di una fascia di prezzo diversa. Questo è normale, alla fine i giornalisti devono spiegare perché hanno scelto questo dispositivo per la revisione e perché è così buono. Inoltre, i giornalisti sono le stesse vittime delle pubbliche relazioni e del marketing, come tutti gli altri iniziano a "sentire" il suono soprannaturale di cuffie costose o vedono ciò che, in linea di principio, non può essere visto. E difendi fermamente la tua opinione davanti al pubblico.

A priori posso dire che non ci sono tecnologie musicali nel telefono Marshall che i principali produttori non avrebbero, non ci sono soluzioni proprie, vengono utilizzate solo quelle soluzioni conosciute sul mercato. Inoltre, costruire un buon music phone è costoso e un prodotto del genere dovrebbe costare più di $ 1.000 alla fine della stessa tiratura. I miracoli non accadono. Da qui la conclusione che abbiamo un tipico tentativo di utilizzare il tuo marchio per giocare in una nuova categoria di prodotti. Con piacere proverò questo telefono quando sarà in vendita, ma non mi aspetto miracoli da esso, semplicemente sfida la logica. Tuttavia, i media moderni sono disposti in modo tale che questo dispositivo sia già stato pubblicizzato e sia apparso un certo numero di fan che lo stanno aspettando. Alla fine, queste persone compreranno questo telefono e diranno a tutti quanto suona bello. La maggior parte delle persone che parlano di un buon suono in questo modo non hanno mai avuto la possibilità di sentire un buon suono.

Un mese e mezzo fa abbiamo condotto un piccolo studio: abbiamo chiesto alle persone per le strade di Mosca se gli piace un suono di alta qualità, cosa ascoltano a casa e in viaggio, quali cuffie usano. Le risposte non hanno portato delusione, più di cento persone hanno affermato di amare il buon suono e di capirlo. Di questi, circa il 90% ascolta musica solo al telefono, anche a casa. E usano un normale auricolare come cuffie! Credetemi, molti degli intervistati non avevano iPhone o ammiraglie Android, avevano modelli di fascia media.Ed ecco il momento di ricordare che il concetto di "buon suono" è molto individuale e dipende dalla nostra esperienza di vita. Ci sono molti buoni lettori e cuffie, ma per scoprire come suonano, devi ascoltarle. Quando ho dare le mie cuffie planari con un amplificatore portatile agli amici, iniziano a impazzire per la qualità del suono e si rendono conto che ciò che hanno ascoltato prima al telefono non può essere paragonato a quello che hanno ricevuto in uscita.

E ci sono molti esempi simili, la domanda è che la maggior parte è soddisfatta del suono dei loro telefoni. Tutto il resto è marketing e autogonfiaggio, quando le persone iniziano a immaginare di sentire qualcosa che non c'è. Vorresti un altro esempio?

Ogni abitante della Terra sa cosa sono le cuffie di alta qualità e che suonano bene e può sentire un falso, distinguendolo dalle cuffie originali. Quando testati alla cieca, è vero che non possono replicare i loro risultati, ma chi se ne frega? L'importante è che le persone siano sicure di esserne capaci.

Un ingegnere di una startup Bolt ha deciso di controllare quanto costano le cuffie Beats Solo HD di Dr.Dre e, dopo averle acquistate per $ 199, ha tirato fuori un cacciavite, ha completamente smontato e valutato i componenti. Il calcolo del costo dei materiali non include i costi di produzione, logistica, marketing e simili “piccole cose”, questo va tenuto presente. Ma il risultato, in ogni caso, descrive ciò che sta accadendo nel segmento degli accessori con una qualità sorprendente: il costo BOM di queste cuffie si è rivelato essere di $ 16,89. Puoi leggere il materiale qui.

E poi è iniziato un circo delle uniformi, l'azienda ha contattato l'autore e giustamente si è indignata per aver comprato delle cuffie finte (questo è un flagello per tutti i marchi famosi, più su quello sotto). L'ingegnere non era troppo pigro, è andato al negozio e ha speso di nuovo $ 199, acquistando cuffie vere garantite. E ancora una volta ho calcolato il costo dei componenti e allo stesso tempo li ho confrontati con i precedenti, è apparso questo articolo.

Nel caso delle cuffie reali, il costo della distinta base era di $ 20,2! Non è che la differenza sia drammatica, ma i materiali utilizzati sono migliori (metallo anziché zinco) e gli altoparlanti costano $ 1,5 ciascuno contro $ 0,9 per le cuffie contraffatte. Le vere cuffie sono più pesanti, ma il loro suono può essere distinto solo dal confronto diretto. In Russia, metà dei proprietari di queste cuffie non sa di aver acquistato un falso e si gode il suono. Voglio notare separatamente che le persone hanno inconsapevolmente acquistato un falso e hanno pagato soldi abbastanza reali per questo. Ma l'incapacità di distinguere il suono e rende comune la presenza di tali falsi.

C'è un altro punto che è importante notare per livellare l'indignazione di chi, avendo visto la BOM costare 20$, non capisce come il prodotto finale possa costare circa 200$. Partiamo dal fatto che il l'azienda spende soldi per la sua esistenza, ufficio e dipendenti. Dovrebbero anche essere presi in considerazione nel costo dei prodotti e, credetemi, non ci sono stelle con stipendi enormi, è come al solito alla pari con altri produttori. Aggiungi qui il costo di produzione, logistica. Investiamo il 4-5 per cento standard sul matrimonio, considerate che per ogni cento cuffie bisogna produrne altre cinque, che andranno a sostituire quelle difettose. Otterremo il prezzo di costo per il produttore a livello di 40-45 dollari, non meno. Se prendiamo in considerazione il marketing, che tradizionalmente richiede un'alta percentuale dei costi per questa azienda, il prezzo salirà a $ 55-65. E ora il momento clou, che poche persone conoscono: con un prezzo di vendita di 85-100 dollari per le cuffie per i partner, il loro prezzo sullo scaffale è di cento dollari. Come mai? La risposta sta nel fatto che le cuffie rientrano nella categoria di prodotti "Accessori" e per loro il profitto promesso delle catene di vendita al dettaglio in Russia e nel mondo è in media del cento per cento! Ecco la risposta alla domanda sull'alto costo delle cuffie originali. Le contraffazioni sono spesso vendute al di fuori dei principali canali, il che dà loro anche un aumento dei profitti (il costo è inferiore a causa dell'assenza di marketing, servizio e così via). E questo conferisce loro ulteriore attrattiva in termini di vendite.

Ma torniamo al suono. Non esiste un metodo obiettivo unico per testare il suono. Si può parlare solo del relativo suono, con un confronto diretto tra diversi modelli di smartphone, cuffie e altre apparecchiature. Ma, come mi sembra, in una questione così delicata, dovresti concentrarti sul tipo di suono che ti piace, e non su un esperto. Questo è più o meno come affidare la scelta della tua cena a un esperto di ristoranti che non sa assolutamente nulla di te. Questo pubblico è sempre stato interessante per me, ma la maggior parte è stata a lungo fuori dal contatto con la realtà. Le loro papille gustative sono cambiate da tempo e irreversibilmente (non credo sia uno scherzo, dal momento che lo dimostrano con le loro azioni). La loro scelta di ristoranti, piatti e modi di prepararli è così lontana dalla maggioranza della popolazione mondiale che è giusto chiedersi cosa c'è che non va in loro. A volte è delizioso, ma spesso molti ristoranti e il cibo che esaltano si rivelano delle stronzate. È curioso che per i vini la situazione sia esattamente l'opposto, poiché il processo stesso di vinificazione non consente tali libertà. E lì puoi fidarti dell'opinione degli esperti, ma concentrati ancora su ciò che ti piace. Anche se, in generale, se vuoi fare affidamento sull'autorità di uno o un altro esperto nel processo di selezione, devi capire cosa gli piace e che tipo di musica ascolta (mangia cibo, beve vino). E poi le cose diventano molto più interessanti. Ma devi fare i compiti e capire che tipo di cose piacciono all'esperto.

E l'ultima cosa: i test alla cieca mostrano chiaramente che le persone non sanno distinguere a orecchio, a vista, le cose di cui stanno parlando. Lo stesso PenTile che vedono nell'iPhone quando non mostrano il corpo del telefono dimostra chiaramente il livello di consapevolezza della tecnologia e l'impatto del marketing o delle PR sulla percezione. Quindi sono sicuro che Marshall avrà un piccolo numero di fan molto devoti, ma questa storia non si trasformerà mai in qualcosa per il mercato di massa. E l'intero problema è che il modo in cui la maggior parte dei telefoni riproduce la musica è da tempo adatto a tutti. Anche il tentativo di Sony di far rivivere il marchio Walkman è fallito, le vendite sono aumentate vertiginosamente per un breve periodo e poi tutti hanno capito che il Walkman suona esattamente come gli altri dispositivi. L'esclusività è sparita. E mantenere l'esclusività nel campo del suono non è tecnologia, ma marketing aggressivo, che è ciò che fa la maggior parte delle aziende in questo mercato. Da qui i prezzi molto alti ad un basso costo di produzione. Questi sono costi pubblicitari. E il prezzo per il fatto che un piccolo numero di persone sia interessato a questo mercato è che non è mai stato enorme. Quante persone possono permettersi cuffie per 50-100 mila rubli? Poche, dozzine di persone al mese in Russia. Questa è la dialettica di questo mercato.

E infine, una domanda provocatoria. Ami il buon suono? Pagare per questo? Su cosa ascolti la musica? Che cuffie hai? Come si distingue il suono buono da quello cattivo? Qual è per te la cosa più importante del suono? Per la maggior parte, un buon suono è un suono forte, ma per te?

L'ansia per l'iPad Air e l'iPad Mini: voci e finzione

A un certo punto, le voci sono diventate fine a se stesse per i media, soprattutto per quanto riguarda tutto ciò che riguarda Apple. Tali voci e finzioni vengono lette perfettamente, ma a qualcuno importa che in pratica nessuna delle cose discusse si avveri? La cosa principale è che leggono, discutono e moltiplicano informazioni prive di significato. Un esempio di una tale nota, priva anche di una goccia di buon senso, è questo testo.

Tutto è fantastico, anche il grafico delle vendite di iPad basato su un sondaggio di 500 persone negli Stati Uniti! Secondo questo sondaggio, si scopre che l'iPad più popolare è l'iPad Air, il che è contrario al buon senso, ai dati di vendita e persino al numero di ciascuno dei modelli di iPad prodotti.

Tuttavia, le persone stanno seriamente cercando di discutere del fatto che Apple potrebbe rifiutarsi di rilasciare l'iPad Mini, che in realtà è il tablet più venduto dell'azienda. Trovo più facile credere a un'altra voce secondo cui Foxconn ha ricevuto ordini solo per due modelli di iPad quest'anno: Mini e Pro. Ciò significa che non ci saranno nuovi Air nel 2015. Sì, non è necessario, l'attuale Air fa abbastanza bene i suoi compiti, ha 2 GB di RAM, che sarà l'innovazione principale per altri modelli, incluso l'iPhone. L'aria non scomparirà dagli scaffali dei negozi, è stata prodotta a sufficienza e la domanda di tablet è bassa, basti ricordare che nel secondo trimestre l'azienda ne ha venduti 12,62 milioni e un anno prima era di 16,35 milioni. Il mercato dei tablet è al collasso e nemmeno Apple riesce a rianimarlo. Ripeto l'idea principale: la vita dei tablet è massima, funzionano e svolgono il loro ruolo, quindi non ci sono vendite di nuovi dispositivi.

Qualcomm sotto indagine antitrust dell'UE

Sono sicuro che Qualcomm ricorderà il 2015 come un brutto periodo. Il rifiuto di Samsung di utilizzare Snapdragon 810 nella sua ammiraglia, problemi di surriscaldamento di questo chipset, perdita di quote di mercato in Asia e allo stesso tempo un'indagine antitrust in Cina durata 14 mesi e che si è conclusa con la società che ha dovuto pagare in senso figurato i funzionari cinesi con un pagamento di 975 milioni di dollari. E poi una nuova disgrazia, i funzionari europei decisero che anche loro non erano nati con un bastoncino e avrebbero ripetuto l'esperienza dei compagni cinesi. La Commissione Europea ha avviato un'indagine antitrust contro Qualcomm, mentre si stanno raccogliendo prove e si studiano le pratiche commerciali di Qualcomm. La domanda principale a cui occorre rispondere è se l'azienda utilizzi la sua posizione, i suoi brevetti, per gonfiare il costo dei chipset. Lascia che ti ricordi che Qualcomm è il leader in questo mercato, proprio come Intel domina il mercato dei processori per PC. Sei anni fa, Intel ha ricevuto una multa di circa $ 1 miliardo, la Xbox 360 Slim Machine è più o meno la stessa cifra di cui possiamo parlare oggi.

Sono sicuro che Qualcomm ricorderà il 2015 come un brutto periodo. Il rifiuto di Samsung di utilizzare Snapdragon 810 nella sua ammiraglia, problemi di surriscaldamento di questo chipset, perdita di quote di mercato in Asia e allo stesso tempo un'indagine antitrust in Cina durata 14 mesi e che si è conclusa con la società che ha dovuto pagare in senso figurato i funzionari cinesi con un pagamento di 975 milioni di dollari. E poi una nuova disgrazia, i funzionari europei decisero che anche loro non erano nati con un bastoncino e avrebbero ripetuto l'esperienza dei compagni cinesi. La Commissione Europea ha avviato un'indagine antitrust contro Qualcomm, mentre si stanno raccogliendo prove e si studiano le pratiche commerciali di Qualcomm. La domanda principale a cui occorre rispondere è se l'azienda utilizzi la sua posizione, i suoi brevetti, per gonfiare il costo dei chipset. Lascia che ti ricordi che Qualcomm è il leader in questo mercato, proprio come Intel domina il mercato dei processori per PC. Intel è stata multata di circa 1 miliardo di dollari sei anni fa Xbox 360 Slim Machine Macchina sottile Xbox 360 circa lo stesso importo può essere discusso oggi.

Uno dei motivi dell'indagine è stata una denuncia dell'azienda britannica Icera, produttrice di modem 4G, che è stata acquistata da NVidia per la produzione dei suoi chipset con 4G integrato. Il costo dell'operazione ammontava quindi a 369 milioni di dollari, ma l'azienda non è riuscita a realizzare in tempi ragionevoli la realizzazione di prodotti con 4G integrato. Oltre a raggiungere un accettabile rapporto qualità/prezzo. Circa sei mesi fa, NVidia ha ridotto lo sviluppo e ha annunciato ufficialmente di essere pronta a vendere Icera a chiunque lo volesse, ma non ce n'era ancora nessuno. È possibile che l'azienda venga semplicemente chiusa.

Secondo Icera, Qualcomm sta vendendo i suoi chipset a prezzi inferiori al mercato per conquistare quote di mercato. Questa è una delle aree di indagine, individuata in un caso a parte. Dalla mia esperienza e conoscenza del mercato in Europa, non posso dire che Qualcomm venda chipset a buon mercato o, più precisamente, a un prezzo inferiore rispetto ai concorrenti. Costano più di qualsiasi soluzione comparabile, anche per operatori e grandi progetti. È tutta un'altra questione come vendono le stesse soluzioni in Cina, per il mercato locale. La maggior parte dei migliori chipset sono molto economici, il che consente ai produttori cinesi di vendere i propri telefoni per molto meno denaro. La differenza di prezzo per la Cina e l'Europa può arrivare fino al 30-35%. Considera produttori come OnePlus e altri simili. Questa è una risposta al rafforzamento di MediaTek in Asia.

Il secondo caso che verrà indagato è se esistono accordi speciali tra Qualcomm e produttori che stabiliscono l'esclusività del rapporto, vietando l'acquisto di chipset alternativi. Sono sicuro che sarà impossibile provare direttamente queste domande, dal momento che sul mercato esiste da tempo uno schema elegante che aggira qualsiasi restrizione. Lo schema è stato inventato da Intel, ma è utilizzato con successo da tutti i giocatori. Un produttore di chipset acquista una partecipazione in un'azienda che utilizza i suoi prodotti, di solito una piccola partecipazione compresa tra un minimo e il dieci percento. Questo acquisto non viene sempre effettuato direttamente, a volte una filiale o un fondo funge da acquirente. Il denaro che viene versato nell'attività di qualcun altro va all'acquisto di quegli stessi componenti, questo può essere considerato una sorta di linea di credito. A quanto ho capito, tutto questo schema è assolutamente opaco e illegale, ma è difficile dimostrarlo, motivo per cui nessuno l'ha fatto fino ad oggi. Considerando come si è conclusa l'inchiesta in Cina, si può presumere che la Commissione europea comporterà una sanzione non del 10 per cento del fatturato, ma di circa un miliardo di euro dopo poco più di un anno. E Qualcomm riceverà questi soldi in modo che gli affari dell'azienda non vengano scavati troppo meticolosamente. Inoltre, a differenza delle precedenti indagini, questo terrà conto delle opinioni dei dipendenti delle società ST-Ericsson, che ha lasciato il mercato e non ha più nulla da perdere. D'altra parte, nel 2009, un tentativo da parte della Commissione Europea di trovare difetti nel comportamento di Qualcomm si è concluso nel nulla, dopo due anni di indagini è stato chiuso silenziosamente senza alcuna conclusione